venerdì 12 aprile 2019

Interrogazioni consiglio comunale 28/03/2019

Ripetiamo le interrogazioni che lo scorso consiglio sono rimaste inevase.
  • Chiedo nuovamente come mai arrivati a metà marzo ancora non avviene la pubblicazione delle delibere di giunta in modo automatico e non a distanza di giorni, ci era stato detto che da gennaio i problemi tecnici sarebbero stati superati.
    R (Costantini): è vero cercheremo a brevissimo di partire ipotizzo i primi di maggio.

All’Assessore Costantini
  • Se ha avuto modo di constatare se le mie segnalazioni riguardo al bilancio fossero un refuso e all’assessore Pasquinelli sempre su le mie segnalazioni sul bilancio riguardo ai suoi capitoli.
    R (Costantini): Sì quella dicitura riferita al turismo era un refuso in quanto quei fondi vincolati sono le somme versate dai cittadini per la costruzione di nuovi loculi del cimitero.
    R (Pasquinelli): non sa rispondere invieremo in forma scritta l’osservazione.
Alla consigliera Galeb:
  • Notizie su archivio storico e sua valorizzazione
    R: Posso dire che è imminente lo spostamento dell’archivio storico presso il palazzo delle carceri
    Replica: Vorrei conoscere con quali fondi visto che in bilancio non c’è nessuno stanziamento riguardante l’archivio storico e volevo ricordare che l’acquisizione e ristrutturazione di Palazzo Zelli aveva come obiettivo lo spostamento degli uffici comunali e la riqualificazione dell’archivio storico proprio all’interno di esso, un palazzo che comunque è dotato dei servizi e dell’ascensore cosa che non lo è il palazzo delle carceri quindi vi invito a ricontrollare questo.
  • Affreschi in commemorazione di Primula Campomaggiore, dove un anno fa ad un’interrogazione di un altro consigliere rispose che si sarebbero fatti interventi conservativi sugli affreschi presenti sulla facciata dell’immobile sede della pro loco, e questo doveva avvenire a novembre durante un ulteriore evento commemorativo dell’artista. R: L’intervento su quegli affreschi non è così urgente, avevamo preso contatti con la professoressa De Minicis e l’Università della Tuscia, la commemorazione di novembre era stata pensata per via dell’uscita in concomitanza di una pubblicazione dei suoi diari ma questa è stata rimandata e di conseguenza anche tale commemorazione. Non mancheremo nel momento in cui uscirà

Nessun commento:

Posta un commento