martedì 22 maggio 2018

Proponiamo stoviglie riutilizzabili e compostabili per le sagre

Nel Comune di Vetralla vengono organizzate diverse manifestazioni, festività, rievocazioni storiche e sagre, quasi tutte prevedono spazi di ristorazione dove viene prodotta una notevole quantità rifiuti non riciclabili, dovuta all'utilizzo di materiali “usa e getta”, il cui smaltimento avviene in discarica.
L'Amministrazione comunale dovrebbe favorire tutti gli interventi che portino ad una riduzione della produzione dei rifiuti.

A nostro parere l’uso di stoviglie riutilizzabili, o monouso in materiale compostabile, per l'asporto e la consumazione di alimenti e bevande presso i pubblici esercizi e gli stand in occasione di manifestazioni pubbliche contribuirebbe a diminuire notevolmente la quantità di rifiuti non riciclabili. Tali pratiche aiuterebbero anche la sensibilizzare del cittadino a produrre meno rifiuti, rendendolo partecipe di pratiche virtuose volte al riutilizzo dei materiali o all'utilizzo di quelli esclusivamente ecosostenibili.

Numerosi comuni in Italia hanno già adottato ordinanze che incentivano l’uso di stoviglie riutilizzabili o in materiale biodegradabile e compostabile in alternativa ai materiali plastici. Esistono infatti  in commercio vari tipi di prodotti realizzati con materiale di derivazione vegetale e non petrolchimici che dopo l’uso possono essere, assieme alla frazione organica, riciclati negli impianti di compostaggio.

Per queste ragioni al prossimo Consiglio Comunale chiederemo alla Giunta di attivarsi, nelle forme che ritiene più opportune, affinché durante tutte le manifestazioni cittadine, vengano utilizzate stoviglie lavabili o in materiali compostabili a scapito di quelle in plastica e derivati.
A pretendere, che durante le manifestazioni sul territorio comunale venga effettuata una oculata raccolta differenziata e, infine, a promuovere azioni di sensibilizzazione ambientale e di comportamenti sostenibili al fine di migliorare la qualità ambientale.

Se vogliamo migliorare la raccolta differenziata, ferma a un misero 17%, è giunto il momento di darsi da fare.

Nessun commento:

Posta un commento