mercoledì 2 maggio 2018

Interrogazioni con risposte Consiglio Comunale del 27/04/2018

Al Sindaco Coppari:

  1. Videosorveglianza: l’anno passato abbiamo approvato il regolamento comunale per essa, tanto di annunci sui giornali ma ancora non si muove nulla, in bilancio vedo anche che per quest’anno il capitolo riconducibile a tale attività è 0. La prefettura in tal senso ha organizzato incontri e inviato comunicazioni per partecipare al bando del ministero. Cosa si sta facendo su questo fronte e se avete partecipato in prefettura?
    R (Tosini): Nell’ultima giunta abbiamo deliberato in risposto alla circolare prefettizia, quindi seguiamo questa strada.
  2. Ex ospedale di Vetralla: avevate manifestato alla Asl la volontà di prendere in carico tale immobile, ci sono novità in merito?
    R: Noi la manifestazione di interesse l’abbiamo inviata da tempo, ad oggi nessuna risposta in merito.

All’Assessore Tosini poste in precedenti consigli e ricevuta risposta scritta:

  1. La località di Pian di S. Martino è senza marciapiedi, illuminazione e attraversamenti pedonali. Al Consiglio del 16/06, al quale era assente, il Sindaco Coppari ci ha assicurato che lei era in contatto con gli enti regionali e provinciali anche per questo argomento. Ci può dire qualcosa di più in merito?
    R: Pian di San Martino è caratterizzato da una zona interna con viabilità comunale e la zona esterna da cui ha accesso, rappresentata dalla strada regionale Cassia.
    Le carenze storiche di questo sito sono note. Al momento la priorità che è stata data per questa zona è quella della realizzazione del trattamento delle acque reflue urbane.
    Anche perché la realizzazione dell'impianto fognario potrebbe determinare lavori che sarebbero preliminari alla realizzazione di marciapiedi. Al momento è stata identificata un'area nel PRG per la realizzazione dell'impianto ed è stata avanzata tale proposta al gestore del servizio idrico.
  2. Revisione al P.r.g. La  stiamo ancora attendendo, calcolando che poi andrà sottoposta a VAS i tempi sono ancora lunghi! Quanto manca alla presentazione?
    R: Con riferimento al PRG posso dire che siamo arrivati alla conclusione della valutazione delle proposte e dell'analisi dello sviluppo. Il progettista incaricato ha predisposto gli elaborati finali. Posso affermare che a breve apriremo un confronto con i consiglieri comunali proattivo al fine di poter condividere le valutazioni effettuate.
  3. Sempre in merito a tale argomento, come avevamo già esposto nel 2016 durante l’approvazione dell’atto di revisione alla variante PRG, nell’attesa che tale revisione venga conclusa i cittadini continuano a pagare l’IMU per aree edificabili su carta, che di fatto edificabili non sono, visto l'impossibilità causata da altri vincoli come quello idrogeologico e non solo. In tale seduta vi abbiamo invitato a cercare una possibile soluzione tampone per non vessare i cittadini. Da allora non si è è saputo più nulla. Avete trovato una soluzione?
    R: Con riferimento a questo punto, non credo di essere l'assessore "giusto-. Dal punto di vista della pianificazione stiamo provvedendo alla giusta indicazione delle destinazioni d'uso del territorio. Gli aspetti legati all'IMU sono dell'assessore al Bilancio.
  4. Sempre riguardo la revisione del PRG, in passato l’amministrazione ha effettuato un lavoro di monitoraggio dei campi elettromagnetici e ha raccolto dati per delineare il piano delle antenne, vorremmo sapere se tali informazioni sono state consegnate ai tecnici che stanno redigendo la revisione al PRG e se verranno integrate queste informazioni ad esso.
    R: Faccio presente che i dati di monitoraggio sui campi sono finalizzati alla verifica del rispetto dei limiti di campo previsti dalla legge ed evidentemente sono dovuti alle antenne esistenti e non certo alla previsioni di campi per antenne da installare. E' anche noto che le previsioni normative legate alle installazioni delle antenne per telefonia delineano un quadro normativo abbastanza definito.
    La scelta dell'ubicazione delle antenne deve derivare da valutazioni congiunte di pubblica utilità, dí rispetto dei limiti normativi fissati per i campi elettromagnetici, di evitare situazioni di conflitto tra privati che ospitano antenne.
    Quindi la richiesta così come posta non ha senso se non nella formulazione di inserire il piano antenne nel PRG. Si fa presente che non è necessaria specifica destinazione di PRG per l'installazione di antenne.
  5. Foro Cassio. Il 30/09 ci ha risposto che era appena arrivata la variante che sarebbe stata inoltrata alla Regione. A che punto siamo e se ci sono sviluppi.
    R: La perizia di variante è stata definitivamente autorizzata dalla Regione Lazio.
    Si è proceduto in data 18 Aprile 2018 alla stipula dell'Atto dì Sottomissione con l'Impresa appaltatrice ed è quindi imminente la ripresa dei lavori.
  6. Rispetto alla richiesta alla Regione Lazio per degli interventi di ripristino da dissesto idrogeologico delle sponde del Fosso Potente e delle scarpate su strada Pian delle Crete, visto che chiedendo agli uffici abbiamo appurato il diniego del finanziamento, come si procederà per tale problematica?
    R: In merito all'intervento di che trattasi, verranno effettuate ulteriori richieste di finanziamento, comunque, nel frattempo, l'area è stata messa in sicurezza permettendo il normale traffico veicolare
  7. A Marzo dello scorso hanno avete approvato una nostra mozione in cui vi siete presi l’impegno di partecipare a un bando della Regione Lazio per la messa in sicurezza dei percorsi pedonali e ciclabili. Con forte disappunto abbiamo scoperto che non sono non siete riusciti ad ottenere tali fondi, ma non avete proprio partecipato al bando. Come mai?
    R: Il Comune di Vetralla non ha alcuna pista ciclabile e pertanto è necessario fare una progettazione che deve tener conto delle difficoltà realizzative sulle sedi viarie esistenti e che non hanno spazi tali da garantire in sicurezza piste ciclabili.
    Sarà oggetto di un prossimo studio complessivo sul piano di viabilità e mobilità.
    I tempi ed i finanziamenti previsti in quella sede non potevano essere congrui con le necessità del Comune.
  8. Trasporto pubblico locale: chiedo a lei Sindaco, in quanto non vi è una delega specifica ai suoi assessori, in merito alla richiesta fatta alla Regione Lazio per il prolungamento della linea di TPL che prevede l’attraversamento di tutto il paese per arrivare alla Cittadella della Salute e al Belcolle per poi tornare. Vorremmo capire su quali dati di effettiva necessità e quali richieste della popolazione hanno portato a tale progettazione, quali aspettative di riuscita possono esserci vista la rigidità degli orari e del percorso rispetto alle attuali prospettive di TPL che già coprono la zona (Cotral + Francigena) e del servizio taxi sociale esistente in questo Comune per gli utenti svantaggiati che è comunque a disposizione di tutti. Infine se in merito a questo progetto avete avuto delle risposte.
    Sempre per il TPL sappiamo che giace negli uffici un progetto per l'installazione a costo zero di nuove paline delle fermate del bus, che restituirebbero decoro e ordine in questo sevizio pubblico che oggi è sotto utilizzato anche in funzione delle mancanze di chiarezza di cui sopra. E’ intenzione di questa amministrazione dare seguito a quel progetto visto che dalle nostre informazioni l’esecuzione non è onerosa per l’ente?
    R: Con Riferimento alle risposte sul trasporto pubblico locale, si è ritenuto utile un collegamento diretto con l'ospedale, la richiesta è stata motivata proprio per agevolare l'accesso ai servizi sanitari che si svolgono presso la Cittadella e Belcolle. Quanto alla richiesta per l'installazione a costo zero di nuove paline, si è in attesa di conoscere l'eventuale accoglimento della proposta al fine di ottimizzare le nuove fermate e quindi collocare le nuove nelle definitive posizioni.

All’Assessore Tosini:
  1. Spostamento fermata Cotral sulla Cassia: sono ultimati i lavori richiesti da Cotral,  quando saranno effettive? Vi installeranno delle coperture per gli utenti, magari spostando quella davanti alla Villa Comunale?
    R: Per il momento la pensilina non verrà spostata, abbiamo ottemperato alla richiesta pervenuta nei tempi richiesti.
  2. Riguardo alla mancata partecipazione al bando della Regione Lazio per la messa in sicurezza dei percorsi pedonali e ciclabili (impropriamente chiamato bando piste ciclabili). Finalmente abbiamo riceviamo una risposta, che però non ci soddisfa. Lei afferma che non avete partecipato in quanto a Vetralla non ci sono piste ciclabili. Vorrei farle notare che il bando si riferiva anche a interventi su percorsi pedonali. Basta leggere l’elenco degli interventi finanziati e ne troverà numerosi dedicati a itinerari e attraversamenti, passerelle, marciapiedi ecc. Come già evidenziato durante la presentazione della mozione in commissione e e in consiglio tali interventi potevano essere realizzati anche nel nostro Comune come ad esempio l’accessibilità per il disabile al sottopassaggio o migliorando quello della villa comunale.
    Quindi devo dedurre che nonostante l’impegno in Consiglio Comunale, che anticipava i tempi sul bando stesso, si è arrivati all’apertura impreparati e neanche si è fatta la dovuta valutazione tecnica per decretare l’impossibilità a parteciparvi.
    La domanda corretta che ne scaturisce quindi è perchè non si è correttamente rispettata la volontà espressa da questo Consiglio Comunale?
    R: Mi prendo la responsabilità di un mio fraintendimento sull’obiettivo, c’è talmente tanto da fare che non sembrava opportuno dirigersi verso un bando che era difficilmente applicabile, e per questo non abbiamo partecipato.
  3. Fontanile di Via del Lavatoio, ci sono novità in merito?
    R: Progetto pronto, ammetto che non stiamo correndo perchè dobbiamo ancora trovare fonti di finanziamento adeguate per l’effettivo ripristino.
  4. Illuminazione pubblica: si stava perseguendo la strada del project financing. A che punto siamo e se ci sono state quali sono le novità intercorse.
    R: Stiamo continuando la strada del p.f. ereditato che prevede anche un soggetto terzo valutatore che deriva dalla normativa dei certificati bianchi. Abbiamo portato avanti gli incontri per gli aggiustamenti del caso e siamo vicini alla pubblicazione di tutto.

All’Assessore Postiglioni

  1. Come sta procedendo l’affidamento della scuola di Tre Croci con la Misericordia e se vi saranno altre realtà insieme ad essa.
    R: La misericordia ha confermato la volontà di prenderla in carico, i soci della misericordia se iscritti ad essa, possono insediarsi altre realtà: ad oggi sembra che ospiteranno associazione ciclisti, Associazione Nazionale del Carabiniere in congedo e altri.
  2. A che punto siamo con l’organizzazione delle fasce antincendio e di conseguenza chiedo lo sfalcio delle erbe nelle strade e nei giardini. Mi risponderà ogni assessore per la propria parte di competenze.
    R: Pronto il bando per affidamento fasce antincendio.
(Pasquinelli): Sfalcio ci sono stati rallentamenti per problemi tecnici, riprendono inizio settimana.
  1. PSR prevenzioni incendi, ci sono novità?
    R: Non abbiamo notizie.

All’Assessore Pasquinelli

  1. Via dei Castani, ci aveva annunciato un sopralluogo dell’Asl per determinare se tra i rifiuti vi fosse dell’eternit. Vorremmo sapere se vi è stato, i risultati e come si procederà ora.
    R: Asl ha fatto il prelievo sett. scorsa, in 20gg risponde, già pronti preventivi per rimozione dopo le analisi, stiamo valutando se installare paletti o una sbarra per evitare di far entrare nella strada e così evitare nuovi conferimenti.
  2. Protezione Civile: è prevista, come ci aveva annunciato, la sottoscrizione della convenzione con i Volontari del Soccorso, a quando questa convenzione a quanto ammonta?
    R: Ho avuto un incontro ufficiale ieri sera per i punti salienti, ragioneremo in maggioranza anche su quanto contributo effettivamente erogare.
  3. Sempre in materia di Protezione Civile: ha avuto modo di approfondire i quesiti che le avevamo posto lo scorso consiglio (mancanza piano neve, incontro annuale saltato, diffusione e mancanza cartelli indicazioni zone di attesa)?
    R: Non ho approfondito correttamente. (Nessuna informazione utile sul piano neve)
  4. La ditta aggiudicatrice del Servizio Igiene deve presentare una relazione sullo stato delle Isole Gaia come ci ha detto lo scorso consiglio. Vorremmo sapere se è stata presentata e i suoi contenuti.
    R: Non ancora pervenuti devono venire per ulteriori incontri e sopralluoghi.
  5. Avete presentato due richieste fondi alla Regione per il finanziamento, uno della realizzazione di una piazzola per i futuri cassonetti intelligenti in Loc. Le Prata e l’altro per il finanziamento dell’incentivazione al compostaggio domestico. Ci sono notizie in merito?
    R (Tosini): I bandi sono conclusi ma ci sono in corso ricorsi da parte di alcuni comuni, in attesa di queste definizioni, manca anche il bilancio regionale per impegnare in concreto le cifre a favore dei comuni, comunque Vetralla risulta assegnataria di uno dei due.
  6. Incarico al responsabile dell’area Ecologia e Ambiente è arrivato quasi al termine, come si procederà dopo? Verrà riconfermato e in caso contrario, come si coprirà tale p.o. che provvederà all'esecuzione del contratto del servizio igiene?
    R (Tosini): La p.o. era stata integrata soprattutto per la revisione del prg, rispetto a questo siamo in dirittura di arrivo e quindi a fine giugno l’incarico esterno cessa. Provvederemo a ridistribuire gli incarichi tra le p.o. oggi già presenti visto che si è scelto di integrare il personale vacante previsto (messo, istruttore amm.vo e vigile).

All’ Assessori Palombi:

  1. Scuolabus comunale: ci segnalano molti genitori il fatto che per le uscite scolastiche sia per l’infanzia che per la primaria, gli scuolabus sono disponibili solamente il lunedì mattina e che di conseguenza l’accavallarsi delle richieste non permette di effettuare tutte le uscite programmate per le varie classi, o la visita da parte degli alunni dell’infanzia ai plessi della primaria che solitamente si svolgono l’ultimo anno. Vorremmo capire la motivazione alla base di questo problema.
    R: Lo scuolabus fa la spola per portare gli alunni della primaria e secondaria alla palestra e in piscina quindi sono occupati, si cerca di rispondere alle esigenze di tutti.

Ass. Costantini:
  1. WiFi4EU: Abbiamo visto Vetralla nell’elenco dei comuni partecipanti. Avete già in mente un progetto?
    R: No
  2. Tra gennaio e febbraio avete richiesto dei fondi con una nuova modalità, come lei ci ha detto, e le risposte della concessione dovevano arrivare per fine mese scorso, ci sono novità in merito?
    R (Tosini): Per progetto scuole che era del Min. del Tesoro, Vetralla non risulta assegnataria. Per la palestra ancora non si sa nulla dalla Regione.
  3. Dal PEG del bilancio notiamo un innalzamento delle spese per energia elettrica, come mai e cosa si sta facendo per questo.
    R: Scaduta convenzione consip, siamo entrati in nella tariffa di salvaguardia ma il patrimonio ha sottoscritto in questi giorni una nuova convenzione quindi dovrebbe tornare nella norma.
    Allora è solo una previsione in aumento per tutela?
    R: Si.

Comunicazione Tosini su incontro con aziende aggiudicatarie appalto Astral:
  • primo lotto parte i primi di maggio tra capranica e vetralla,
  • secondo lotto su Vetralla parte dopo la prima decina di maggio.

1 commento:

  1. Grazie. É incredibile la disorganizzazione di questo comune e la scarsa empatia che gli assessori dimostrano verso le istanze della cttadinanzsa. La mancanza di entusiasmo é contcontagiosa. Non é l'assessore al bilancio responsabile dell'IMU bensì la volontà della giunta che non vuole correggere il misfatto delle aree edificabili non richieste e non volute.

    RispondiElimina