venerdì 17 novembre 2017

Convocazione Consiglio Comunale 21/11/2017 ore 16.30

Consiglio Comunale in seduta straordinaria, per le ore 16.30 del giorno 21/11/2017, presso la sala consiliare del Comune, per la trattazione del seguente ORDINE DEL GIORNO:

1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Lettura, approvazione verbali sedute precedenti;
3. Interrogazioni, mozioni e interpellanze;
4. Ratifica deliberazione di Giunta Comunale n. 225 del 28.09.2017 avente ad oggetto: “9^ Variazione di bilancio approvazione progetto esecutivo miglioramento sicurezza ingressi scuola primaria di cura e scuola secondaria II Grado di Cura”;
5. Ratifica deliberazione di Giunta Comunale n. 231 del 05.10.2017 avente ad oggetto: “10^ variazione al bilancio di previsione 2017-2019 "Festa dell'olio”;
6. Approvazione variazione al bilancio di previsione 2017/2019;
7. Riconoscimento debiti fuori bilancio art. 194 comma 1 lettera e) - Spese legali difesa giudizio Piazza dell’Oca;
8. Approvazione transazione per definizione Decreto Ingiuntivo Giudice di Pace di Roma n. 17945/2015;
9. Autorizzazione utilizzo somme derivanti da usi civici per lavori di pubblica utilità per realizzazione rampa disabili presso la Scuola Primaria di Cura;
10. Approvazione convenzione anni 2018/2022 per il servizio di Tesoreria Comunale;
11. Adeguamento statuto Talete S.p.a. ai sensi del D.Lgs. n. 175/2016 “Testo Unico in materia di
società a partecipazione pubblica”;
12. Indirizzi destinazione utili Vetralla Servizi s.r.l.

Salvo integrazioni.
I lavori, senza interruzione, termineranno alle ore 21.00.

lunedì 13 novembre 2017

Risposta all'intervista del Sindaco Coppari

Abbiamo letto l’intervista del Sindaco Coppari, e non possiamo esimerci dal dover fare delle precisazioni tecniche, ma anche logiche, su quanto affermato dal primo cittadino.

In merito all'estenuante attesa del responso in merito alla giornata nazionale sugli alberi Coppari afferma: «abbiamo inviato una risposta». Falso. La risposta ci è arrivata via PEC diverse ore dopo la pubblicazione del nostro articolo e della successiva intervista.

Andiamo avanti ad analizzare frase per frase:
«il posizionamento delle aree idonee alla piantumazione degli alberi, non possono deciderle loro». Noi non decidiamo nulla, noi proponiamo e abbiamo aspettato quasi un mese per eventuali controproposte, arrivate fuori tempo massimo per poter partecipare all’evento nazionale.
«c’è una nuova tessitura del Piano Regolatore proprio a novembre e sarà l’amministrazione a decidere l’individuazione delle zone più consone per tali iniziative». Il nuovo piano regolatore lo stiamo aspettando da diversi mesi, viene puntualmente rimandato, e lo aspetteremo ancora per molto visto che dovrà passare la VAS.
Ciò che manca a Vetralla è un Piano per il Verde Urbano. Visto tale assenza noi ci siamo basati su l'unica cosa certa: l’attuale piano regolatore.

L’intervista prosegue andando a toccare altri argomenti, su cui abbiamo già ampiamente commentato e approfondito sia in Consiglio Comunale che attraverso mezzo stampa. Ciò nonostante Coppari continua a distorcere la realtà.
Per esempio sulla mozione bocciata in cui abbiamo proposto l'adozione di colonnine per la ricarica delle auto elettriche Coppari afferma «siamo perfettamente favorevoli ma non è stata approvata per il problema dell’ubicazione». Peccato che nella mozione non si faceva minimamente menzione di tempi o luoghi, quindi se erano favorevoli dovevano approvarla. In realtà non approvano le nostre mozioni perché, come ci spiegò lo stesso sindaco durante un consiglio comunale «altrimenti sembra che noi non lavoriamo».

Coppari prosegue parlando della raccolta differenziata e su come stiano trattando con la ditta che si è aggiudicata l’appalto. Esclude che ci possa essere il rischio di un ulteriore contenzioso.
Già in passato Tosini rassicurò il Consiglio Comunale sull’assenza di rischi di eventuali ricorsi, previsione miseramente sbagliata. L’unico dato di fatto è che siamo il fanalino di coda di tutta la provincia.

Doveva essere un’amministrazione coraggiosa, aperta, nuova, partecipata, lungimirante… invece quella di Coppari si sta rivelando arrogante, politicizzata, disorganizzata e terribilmente simile a quella passata.

sabato 11 novembre 2017

Finalmente è arrivata la risposta ufficiale del Comune di Vetralla

Dopo quasi un mese di attesa sono arrivate le motivazioni ufficiali per la bocciatura del progetto da noi presentato per la partecipazione di Vetralla alla Giornata Nazionale degli Alberi. Sono stati necessari numerosi solleciti e una nota inviata per mezzo stampa per ottenerla.

Come già preannunciato verbalmente la risposta del Comune è stata negativa. I motivi? Politici, nascosti dietro una parvenza tecnica.

Le due aree da noi individuate, non vanno bene.

Da una parte ci sarebbe una convenzione con un’associazione di cavalieri e “potrebbe interferire con le attività da loro svolte”.
Di tale convenzione non c’è traccia ufficiale se non in una delibera. In ogni caso, a nostro modesto parere, cavalli e alberi possono coesistere senza problemi e sarebbe bastato contattare l’associazione per ottenere un loro parere.

Nella seconda area adiacente è venuto fuori che “è intenzione dell'Amministrazione procedere a una pianificazione”. In parole povere vorrebbero farci qualcosa, non sanno ancora cosa e non sanno nemmeno quando, ma nel frattempo la vogliono lasciare così.

Alla presentazione del progetto ci siamo resi disponibili, oltre che a una collaborazione con l’ente e altre associazioni, anche per delle modifiche al progetto.

La controproposta è arrivata tardivamente: “l'area di sgambatura cani”.
Dopo averlo chiesto più volte e da diversi mesi in Consiglio Comunale ancora non conosciamo l’ubicazione, probabilmente nella Villa Comunale, e se così fosse sarebbe l’area che meno di tutte ha necessità di nuovi alberi.
Ma in realtà il vero problema è un’altro: come già anticipato nel precedente comunicato stampa non c’è più tempo per riuscire a partecipare alla giornata nazionale. Oltre che alle questioni burocratiche, come la stipula dell’assicurazione, i vivai che abbiamo contattato, anche per contenere i costi, visto l’intento lodevole, ci avevano chiesto di ordinare le piante con largo anticipo.

Appare ovvio che le motivazioni sono prettamente politiche. Siccome nel caso di Vetralla il progetto presentato è a “firma” di Vetralla 5 Stelle hanno pensato che il nostro scopo fosse elettorale. Non rendendosi conto che in tutto il territorio nazionale parteciperanno a tale iniziativa movimenti, associazioni e partiti di ogni colore e ovviamente semplici cittadini.
Avrebbero potuto e dovuto aderire come istituzione locale e avremmo felicemente coinvolto chiunque senza distinzione di casacca.
La realtà è che non vogliono la partecipazione dei cittadini e non vogliono che vengano organizzate iniziative che non siano frutto della loro azione. Quelli che agiscono in funzione prettamente elettorale sono solo ed esclusivamente loro. Ci rammarica il fatto che a rimetterci siano i nostri figli che avrebbero potuto vivere in un ambiente più bello e più salubre anche grazie a queste iniziative.

Il nostro obiettivo era semplicemente quello di abbellire una località semi abbandonata, donando degli alberi al Comune e provvedere alla piantumazione insieme ai cittadini.
Incrementare la dotazione verde della città attraverso un’azione partecipata educativa e che dava risposta a varie esigenze della vita urbana: della tutela della salute, del paesaggio, la creazione di luoghi socializzazione e relax e anche un valido aiuto alla limitazione dell'effetto inquinante delle attività umane, un presidio sanitario naturale.

Per l’ennesima volta questa “nuova” amministrazione ha dimostrato quanto è “vecchia” nel modo di agire, di pensare e nella capacità di organizzarsi o anche semplicemente rispondere alle proposte.

Per approfondire:

venerdì 10 novembre 2017

Zero Alberi in più a Vetralla

Pubblichiamo questa nota in quanto siamo costretti ad annullare l’evento in programma per domenica 19 Novembre a causa della mancanza di una risposta ufficiale da parte del Comune di Vetralla.


Il 17 Ottobre scorso  avevamo depositato, presso gli uffici competenti, seguendo alla lettera i regolamenti comunali, un progetto con una proposta dettagliata per far partecipare il nostro paese alla Giornata Nazionale degli Alberi. Dopo numerosi solleciti agli uffici e alla Giunta ci è solo arrivata una risposta verbale negativa con la promessa di ricevere le motivazioni in forma scritta in tempo utile per poter concertare un’eventuale soluzione alternativa.


Ormai non c’è più tempo. Non c’è tempo per stipulare l’assicurazione necessaria in questi casi e, soprattutto, non c’è più tempo per effettuare l’ordine presso i vivai a cui avevamo chiesto i preventivi.


Abbiamo perso un’occasione per abbellire la nostra città, rendendo partecipi i cittadini in prima persona, facendoli collaborare insieme alle istituzioni con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica su temi legati all'ambiente e all'inquinamento.


Siamo disgustati dal comportamento indegno dell’amministrazione Coppari che non perde occasione di disattendere quanto promesso in campagna elettorale: partecipazione, ascolto, condivisione, miglioramento del decoro urbano, lotta all'inquinamento. Solo belle parole divenute oggi carta straccia.


Per approfondire: