martedì 30 maggio 2017

Interrogazioni e risposte del Consiglio Comunale del 25/05/2017

Al Sindaco Coppari:
  1. Vorremmo sapere se si è proceduto con la denuncia per lo smontaggio del tetto del lavatoio in Via del Fontanile.
    (Risponde Tosini) R: La denuncia è stata fatta.
  2. Abbiamo visto la vostra sponsorizzazione per il 24/04 scorso ad un incontro avvenuto in questa sala, da voi chiamato “La Regione incontra il Comune”. Vorremmo conoscere i dettagli di questo incontro, quali sono le opportunità per la cittadinanza tutta visto l’uso di questa sala e come mai non si è pensato ad un invito delle minoranze.
    R: Era una riunione rivolta a tutta la cittadinanza dove doveva intervenire il presidente della Regione Lazio Zingaretti e Panuzzi, infine è intervenuto solo quest’ultimo. Era un’apertura della Regione per i cittadini che volevano esprimere problematiche che potessero essere accolte dalla Regione stessa. Nostra precisazione: Chi ha partecipato ha riferito di un incontro prettamente politico con tanto di suggerimento di voto alle prossime primarie PD. E’ estremamente grave, a nostro parere, utilizzare la sala consiliare per usi politici di parte., avete le sedi fuori di qui, usatele. Nessuna replica
  3. Vorremmo conoscere se ci sono novità concrete sulla Cittadella della Salute, si rincorrono voci sull'imminente spostamento a Ronciglione ed altre sull'assegnazione del bando che la ASL emanò a fine anno scorso, anche se non ci sono tracce ufficiali sul loro albo, per la costruzione di una nuova sede. Qual’è la corretta versione?
    (Risponde Postiglioni) R: La ASL ha attribuito il bando, si sta aspettando il demanio che deve decretare che il prezzo pattuito sia congruo.
  4. Sempre in tema sanità come si sta procedendo con i locali in Loc. Selvarella assegnati alla ASL i primi di Marzo. Conosciamo l’urgenza dello spostamento di tale ambulatorio ma vorremmo capire la reale fattibilità presso quei locali e come e quando saranno adeguati a quest’uso.
    (Risponde Postiglioni) R: C’è un progetto pronto negli uffici, per ora fermo viste le situazioni in via di definizione sia per la nuova sede che per i rapporti tra Inail e Asl per quella attuale che si sono stemperati dopo le reciproche citazioni.

All’Assessore Tosini:

  1. Nuova numerazione numeri civici. Sono risolti i problemi relativi al centro storico? In caso negativo che tempi prevedete? Il 28 aprile c’è stato risposto “a breve”, potrebbe gentilmente essere più precisa?
    R: E’ rimandato a breve, non ho avuto il tempo per concludere questo argomento.
  2. Bando rifiuti, chiediamo direttamente a lei visto che ha risposto personalmente alle precedenti interrogazioni rivolta all’essessore competente. Abbiamo letto la delibera 110 che fornisce indirizzo per l’esecuzione della sentenza del TAR, vorremmo conoscere se avete avuto contatti con la cooperativa, se avete già valutato le modifiche da apportare e quali sono i tempi di esecuzione.
    R: Avviate le procedure, i successivi passaggi sono iter degli uffici.

All’Assessore Postiglioni:

  1. Abbiamo letto la delibera 85 di Giunta che dà incarico ad un legale per le criticità relative alla liquidazione della Sanitas Vetralla S.r.l., vorremmo conoscere cosa vi ha portato a questa scelta e quali novità ci sono. Ci aveva riferito inoltre che la liquidatrice contava di presentare il bilancio 2013 a fine anno 2016 a che punto siamo?
    R: Dopo una nostra valutazione, l’incarico è stato conferito perché vogliamo tutelare l’ente ad oggi, rispetto alle gestioni passate.  Il bilancio non è stato ancora prodotto poiché l'indagine è ancora in corso e quindi alcuni documenti ancora indisponibili.
  2. Come e se si è pubblicizzato “l’avviso per la concessione della fida pascolo” visto che la delibera in giunta è del 28/04 e che l’inizio della concessione era il 15 maggio considerando poi che il sito non era raggiungibile e la pubblicazione della delibera è stata effettuata in data 18/05.
    R: Sono stati affissi dei manifesti.
  3. Vorremmo sapere se ci sono poi sviluppi sulle aree in concessione ai confini del bosco di cui avevamo già parlato in una precedente seduta.
    R: Attualmente fermo, stiamo acquisendo un parere legale da un avvocato di fiducia su come meglio procedere caso per caso.
  4. Se si sta procedendo rispetto alle segnalazioni ricevute sul mosaico presente all’asilo di Tre Croci ed il ripristino dei cartelli di informazione storico turistica che sono caduti ad esempio davanti la chiesa di San Francesco.
    R: Per il mosaico durante un recente convegno abbiamo invitato degli esperti a visionarlo per valutarne il valore, dopo questo passaggio capiremo come richiedere i fondi per tutelarlo.
    (Risponde Pasquinelli)
    R: Per il cartelli turistici sono stati ripresi dal realizzatore per sistemarli proprio in questi giorni.

All’Assessore Pasquinelli:

  1. Dal 30 Marzo attendiamo un suo sopralluogo presso la campana di raccolta olio esausto presso Via San Michele. E’ riuscito a farlo? Vista la situazione ancora in completo degrado quando verrà sistemata? Ricordo che oltre ad essere un normale atto doveroso verso l’igiene ed  il decoro cittadino, questo luogo è sede di un parcheggio adoperato per i servizi farmacia ed ambulatorio medico, ufficio postale, mercato settimanale e dagli alunni accompagnati dai genitori quindi molto più esposto di altri.
    R: Il sopralluogo è stato fatto, la situazione non è gravosa e l’emergenza ripristinata, sta avvenendo il regolare svuotamento dei cassoni e in settimana la ditta produttrice dovrebbe inviarci il preventivo per i sistemi di chiusura ed apertura che mancavano.
  2. Sempre il 30 Marzo abbiamo chiesto un sopralluogo per le processionarie in Via Aldo Moro. Ci ha risposto che gli alberi in tale zona non sono di competenza comunale. Questo lo sapevamo anche noi. ci Aveva annunciato un sopralluogo, e magari poteva intimare un intervento al proprietario degli alberi visto che poi le processonarie non si limitano a rimanere nella proprietà privata. Ormai è tardi, ma pretendiamo per il futuro un impegno maggiore.
    R: Annuisce
  3. Dall’8 novembre state valutando come comunicare le novità di orari e modalità presso l’eco-centro. Ci sono risvolti fruttuosi? Riscontriamo che la popolazione non ha ancora capito che ha la possibilità di portare Raee tutti i giorni, degli orari estesi e che ha  possibilità di portare neon grazie all'accordo ecolight.
    R: Gli uffici stanno lavorando ad un nuovo regolamento ed alcune opere da effettuare all'interno dell’ecocentro, il resto è rimandato.
  4. Sempre da 6 mesi attendiamo un sopralluogo e l’individuazione di un’area per i cassonetti ore presenti di fronte alle scuole dell’infanzia a Cura, come promesso da voi in campagna elettorale. Ci sono novità?
    R: Non c’è un’altra area idonea nei dintorni, visto la realizzazione del prossimo bando ora è inutile prevedere spostamenti.
  5. Siamo a conoscenza di una segnalazione di una massiccia presenza di blatte a Cura. Ha avuto modo di verificare e/o di intervenire?
    R: Non ne è a conoscenza.
  6. Abbiamo la potabilità delle Acque da inizio anno, in virtù di questo cosa si è deciso di fare con le casette dell’acqua della Logica? È prevista la rimozione?
    R: No, si pensava ad un ripristino rinnovando la convenzione, per mantenere un ulteriore servizio.
  7. Sappiamo che sono stati recuperati alcuni cassonetti dismessi da un Comune, se non erro Canale Monterano, che tipologie e che quantità di cassonetti sono e dove li posizionerete? Avete individuato delle aree critiche più di altre?
    R: Sono state recuperate solo campane del vetro, posizionate dove mancavano, purtroppo due sono già bruciate in un attacco vandalico che a distanza di pochi giorni ha incenerito 5 cassoni in tutto.
  8. Visto il regolamento comunale “concessione finanziamenti e benefici economici a enti pubblici e soggetti privati” che al capo due Procedure art. 6 cita (letto testo regolamento), come mai ancora non sia stata adottata tale delibera e se al netto delle convenzioni stipulate che hanno carattere continuativo, rimangono fondi per eventuali altri contributi ad altri soggetti non convenzionati?
    R: Non sa, chiederà agli uffici. Al di fuori delle convenzioni non ci sono altre risorse.
  9. In funzione delle risposte ricevute per il bando sui rifiuti si riuscirà a rispettare il termine del primo luglio per l’avvio della raccolta così come previsto dalla tariffa?
  10. R: No, slitterà sicuramente.

All’ Assessori Palombi

  1. Doposcuola. E’ partito la sperimentazione del servizio: quanti genitori hanno aderito? Quali sono stati gli elementi che vi hanno portato a determinare gli orari giudicati a nostro avviso troppo ristretti per andare incontro ai genitori lavoratori.
    in più ci uniamo alle perplessità espresse dagli altri consiglieri in merito al basso numero di alunni che potrebbero usufruire del servizio rispetto a quelli oggi presenti nelle nostre scuole e se questo non è stato un tetto scelto per rimanere sotto soglia.
    (Risponde Tosini) R: per rispondere in via generale a tutti i consiglieri che hanno sollevato l’argomento, la Giunta ha dato indirizzo generale,  sono poi gli uffici che ne stabiliscono i parametri nei dettagli. (Risponde Palombi) R: Si sono iscritti circa 18 bambini, il servizio è molto apprezzato, di tutti i dettagli se ne occupa la Cooperativa in base anche al capitolato. Abbiamo già preiscrizioni per il prossimo anno, qualche genitore comunque ci ha suggerito un’estensione dell’orario, valuteremo nell'estate cosa fare.
  2. Leggendo la convocazione della conferenza dei sindaci del distretto VT4 del 09/11/2016, tra i punti all’OdG troviamo l’inserimento nel piano sociale 2016 della casa famiglia per minori del comune di Vetralla, partendo dal fatto che durante la commissione svoltasi per l’approvazione di tale piano non ci ha messo a conoscenza di questa richiesta e dell’esito della stessa, vorremmo ora conoscere quali risposte si sono avute, visto poi l’assenza di questo punto nel piano sociale, e se ci si è riprovato per quello del  2017. Sempre rispetto a questo argomento vorremmo capire che destino avrà l’immobile in Loc. Mazzocchio visto che ormai da un anno è chiuso e non sembra subire alcuna manutenzione.
    R: E’ nostro obiettivo attivarla quanto prima, stiamo predisponendo gli elaborati per affidare il servizio ed intanto capire se sarà compito della Coc o del distretto stesso l’elaborazione.
  3. Sempre rispetto alla convocazione sopra si di una possibile costituzione di un consorzio tra comuni del distretto, vorremmo un approfondimento anche su questo punto.
    R: Sempre in corso di valutazione, non fu approfondito.
  4. Vorremmo sapere se verranno riprogrammati i campi estivi?
    R: Sì, la delibera di Giunta avverrà a breve

Al presidente del Consiglio Ragonese:
  1. Vorremmo che ci relazionasse l’accaduto al sito web del Comune di Vetralla. E’ estremamente grave un’interruzione di servizio così lungo. Da appena dopo l’insediamento, in seguito alla nostra mozione per l’uso di Decoro Urbano, che si parlava dell’implementazione dei servizi del sito stesso come segnalazioni e videoriprese  e che stavate attendendo un incontro con il gestore. Passati mesi ci aveva comunicato come la ditta avesse problemi interni e che questi incontri erano saltati, alla luce di ciò in tutti questi mesi non era forse il caso di prevenire questa situazione? Perché poi non è stato fatto un comunicato stampa per avvisare i cittadini del disservizio in corso fornendo indicazioni per accedere almeno all’albo pretorio, o che la PEC era in funzione visto che gestito da altri? Come risolverete il problema in modo strutturale? Avete intenzione di adoperare azioni vista l’interruzione di pubblico servizio?
    R: Abbiamo iniziato a preparare i documenti per manifestazione di interesse per nuovo affido (circa 2 mesi), la vecchia società è fallita ed è stato spento il provider, ora abbiamo delegato l’Agid per nuovo provider.
    Per le problematiche riscontrate il bando in corso idee giovani è stato prorogato.

All’Assessore Costantini:

  1. Sono stati ottenuti gli spazi finanziari regionali per le opere sulle strade?
    R: La procedura si conclude il 31/05, avremo notizie solo dopo.

Interrogazioni da altri consiglieri:
Chiesto da Gidari:
  1. Sottolinea nuovamente che c’e un problema di deleghe, il presidente del consiglio, figura neutra, non può ricevere deleghe dalla maggioranza. Inoltre sottolinea nuovamente le modalità di convocazione del consiglio e delle commissioni.
    (Risponde Ragonese) R: Si scusa per l’accaduto, effettueranno un controllo, se la sua carica risultasse incompatibile con le deleghe si dimetterà da presidente.
  2. Per i lavori sul contrafforte al Cimitero Vecchio, si è sempre parlato di competenza del Genio e della Regione, se si sta procedendo con una rivalsa delle spese verso questi.
    (Risponde Tosini) R: No, non c’è un’effettiva competenza di altri enti.

Chiesto da Zelli:
  1. La denuncia del lavatoio in Via del Fontanile non è presente negli uffici, quindi chiede nuovamente dove sia.
    (Risponde Tosini) R: E’ presso il comando dei Vigili Urbani, probabilmente gli altri uffici non ne erano a conoscenza.
  2. Bando accreditamento personale esterno per incarichi relativi al piano di zona, sottolinea come da sue informazioni gli orali si siano svolti a porte chiuse, e che questa procedura è illegittima.
    (Risponde Palombi) R: La porta era socchiusa per riservatezza, questa selezione non era un concorso e comunque è una procedura che effettuano gli uffici io non ero presente. Approfondiremo la questione.

Chiesto da Bacocco:

  1. A che punto siamo con la preparazione delle fasce antincendio?
    (Risponde Postiglioni) R: Iniziata procedura per gara sul Mepa.

sabato 27 maggio 2017

Dichiarazioni di voto Consiglio Comunale del 25/05/2017

Ord 4) Adesione all'operazione di rinegoziazione 2017 prestiti concessi dalla C.d.P. S.p.A.;

Ord 5) Variazione piano alienazioni immobiliari 2017;

Il nostro gruppo comunica che non parteciperà alle votazioni dei punti all'ordine del giorno odierni esclusa la mozione. Questo senza entrare nel merito degli atti stessi ma come segno tangibile di protesta. Viene convocata la conferenza dei capigruppo indicando dei probabili punti da discutere che poi sono svaniti per essere sostituiti da altri con un susseguirsi di modifiche continue.
Anche se le commissioni si sono svolte serenamente, i documenti oggetto di trattazione sono arrivati a nostra disposizione solo qualche ora prima dell’inizio delle sedute, dando poco spazio a valutazioni attente che possono produrre domande pertinenti per approfondire gli argomenti.
Il Sindaco Coppari ci aveva assicurato, in una precedente seduta, l’impegno a migliorare la collaborazione e la tempistica per lo svolgimento di tutti i lavori di preparazione al Consiglio. Questo ancora non si è realizzato, anzi la situazione sta peggiorando.
Abbiamo più volte auspicato, in varie dichiarazioni, questo cambiamento ma a oggi ancora non si è realizzato. Con questa nostra dichiarazione vogliamo manifestare il nostro sdegno e richiamo a quanto continua ad accadere. Ci vuole maggiore rispetto per il ruolo di quest’aula e per tutti i suoi componenti, non è un luogo di mera ratifica obbligata ma di confronto e partecipazione come dovuto dall'incarico che la popolazione ci ha assegnato attraverso il voto. Nel vostro programma si legge: ‘I cittadini saranno così non certo sudditi, sensazione che spesso abbiamo provato in questi ultimi anni, ma protagonisti essi stessi’.
I cittadini citati sono tutti, anche quelli rappresentati da noi e dagli altri gruppi qui presenti, quindi se quelle parole hanno un valore è ora di metterlo in pratica all'interno fuori e dentro quest’aula.

Ord 6) Mozione manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade statali, regionali e provinciali che attraversano il territorio comunale di Vetralla;

Siamo certi che l’amministrazione si sia già adoperata per sollecitare la Provincia e la Regione e abbiamo visto anche la concretizzazione dell’accordo di gestione tra il nostro Comune e l’Astral ente gestore regionale delle strade, ma voteremo favorevolmente a questo ennesimo atto di incitamento poiché rafforzato e supportato da nostri voti in Consiglio Comunale. Sarebbe opportuno poi che all’atto della trasmissione della mozione sia sottoscritto da tutti noi consiglieri.

sabato 20 maggio 2017

Convocazione Consiglio Comunale del 25/05 e Commissioni Consiliari 23/05

Convocazione Consiglio Comunale in seduta straordinaria, per le ore 17.00 del giorno 25/05/2017, presso la sala consiliare del Comune, per la trattazione del seguente ORDINE DEL GIORNO:

1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Lettura ed approvazione verbali sedute precedenti;
3. Interrogazioni, mozioni e interpellanze;
4. Adesione all'operazione di rinegoziazione 2017 prestiti concessi dalla C.d.P. S.p.A.;
5. Variazione piano alienazioni immobiliari 2017;
6. Mozione manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade statali, regionali e provinciali che attraversano il territorio comunale di Vetralla;
salvo integrazioni.

I lavori, senza interruzione, termineranno alle ore 22.00.

COMMISSIONI

Convocazione II commissione consiliare per il giorno 23/5/2017 alle ore 16.00 presso la sede comunale, per trattare il seguente ORDINE DEL GIORNO:

1. Adesione all'operazione di rinegoziazione 2017 prestiti concessi dalla C.d.P. S.p.A.;
2. Varie ed eventuali.


Convocazione congiunta II e IV commissione consiliare per il giorno 23/5/2017, alle ore 19.15 presso la sede comunale, per trattare il seguente ORDINE DEL GIORNO:
1. Variazione piano alienazioni immobiliari 2017;
2. Mozione manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade statali, regionali e provinciali che
attraversano il territorio comunale di Vetralla;
3. Varie ed eventuali.

lunedì 15 maggio 2017

Missione compiuta: raccolti a Monte Fogliano oltre 300 Kg di rifiuti

L’ignoranza, l’inciviltà e la maleducazione si possono e si devono combattere. Le armi migliori sono la collaborazione, il buon esempio e l’altruismo. Questo è lo spirito che spinge milioni di persone in tutta Europa a partecipare a “Let’s Clean Up Europe”, una settimana dedicata ad eventi, manifestazioni e soprattutto alla raccolta dei rifiuti abbandonati.

Per il quarto anno consecutivo i Vetrallesi hanno partecipato a questa iniziativa, dopo aver pulito negli anni passati Grotta Porcina e un tratto della Via Francigena. Quest’anno per la seconda volta sono tornati nei sentieri di Monte Fogliano. In poche ore sono stati raccolti oltre 300 Kg tra vetro, plastica, pneumatici e altro materiale che è stato differenziato e indirizzato verso i corretti canali del riciclo dei rifiuti.

Vetralla 5 Stelle ringrazia tutti i cittadini, famiglie e bambini che hanno partecipato.

Invitiamo tutti a rispettare il nostro territorio, a raccogliere i rifiuti durante le nostre passeggiate, a segnalare alle autorità comportamenti scorretti e a dare il buon esempio ai nostri figli lasciandogli un futuro migliore.

Con l’occasione ricordiamo che Vetralla è dotata di un centro raccolta rifiuti, aperta anche di sabato, tutti i giorni si possono conferire i RAEE come TV e PC, presso la zona industriale in Loc. La Botte, molto più comodo da raggiungere rispetto alle strade impervie del bosco. Gli effetti che possono avere la plastica o i metalli dispersi nell'ambiente sono devastanti per l’ecosistema.

Auspichiamo dalle istituzioni maggiori controlli e una migliore comunicazione del corretto metodo di smaltimento dei rifiuti.

lunedì 8 maggio 2017

PuliAMO Monte Fogliano Domenica 14 Maggio

Ogni anno, milioni di tonnellate di rifiuti abbandonati finiscono negli oceani, sulle spiagge, nelle foreste o da qualche parte semplicemente nella natura. La causa principale di tutto ciò sono i modelli insostenibili di produzione e di consumo delle nostre società, cattive politiche di gestione dei rifiuti e mancanza di sensibilità nella popolazione. Per ridurre l’abbandono dei rifiuti in natura e dare visibilità al tema, la SERR (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) coordina una giornata di pulizia europea (European Clean-up Day) annuale chiamata Let’s Clean Up Europe.

Per il quarto anno consecutivo Vetralla 5 Stelle partecipa a questo evento.
Dopo aver ripulito la Via Francigena e Grotta Porcina, come nel 2015, torniamo a Monte Fogliano.
Appuntamento DOMENICA 14 MAGGIO 2017 ore 9.30 sul piazzale dopo passaggio a livello in Via S. Angelo di fronte a fontanella e dearsenificatore.

Per info e conferma: Cell./ WhatsApp: 366/22.94.865 Email: vetralla5stelle@gmail.com

venerdì 5 maggio 2017

Respinta la mozione sui lavori di pubblica utilità

Come già anticipato in un precedente articolo, nello scorso Consiglio Comunale abbiamo portato una mozione a favore dei lavori di pubblica utilità.

Il lavoro di pubblica utilità è una sanzione penale consistente nella prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere presso lo Stato, le regioni, le province, i comuni o presso enti e organizzazioni di assistenza sociale o volontariato.

La nostra richiesta nasce dal fatto che, sul sito del Tribunale di Viterbo, esistono circa 30, tra Comuni e Associazioni, ufficialmente riconosciuti per lo sviluppo di progetti per le pene alternative ai condannati in lavori di pubblica utilità. In tale elenco il nostro Comune non compare.

Durante la Commissione, e successivamente incontrando il responsabile del settore, siamo venuti a conoscenza che tale convenzione è stata attivata in passato già nel 2005 ma oggi di fatto scaduta, e che, l'amministrazione, sta lavorando per rinnovarla.

Durante il Consiglio il Consigliere Grassi ci ha raccontato l’iter che stava seguendo per poter portare Vetralla nell'elenco ufficiale degli enti convenzionati. La richiesta che ci è stata mossa è stata di ritirare la nostra mozione in quanto inutile, l’amministrazione aveva già iniziato il percorso di attuazione. Il Sindaco Coppari ha spiegato che approvare la nostra mozione sarebbe stato come ammettere di non aver fatto nulla fino a quel momento.
A nulla è valsa la nostra proposta di modifica dell’impegno, il nostro intento era solo di ufficializzare l'impegno della maggioranza. Proprio la mancanza di un documento ufficiale ci ha spinti a non ritirare la nostra mozione, per non creare un precedente.
Non è plausibile che possa bastare un “sì, già ci avevamo pensato noi” per ritirare una proposta di impegno. Dal nostro punto di vista contano gli atti ufficiali e non le parole.
Oltretutto questa tecnica è già stata tentata in passato con la proposta di un albo delle associazioni. Bocciando la mozione ci dissero che era già pronta. Sono passati mesi e dell’albo ancora nessuna traccia.

Speriamo quindi che nonostante vengano bocciate le nostre proposte possano trovare comunque uno sbocco. Non siamo interessati a mettere bandierine, ci interessa che le cose vengano fatte.

Interrogazioni e risposte del Consiglio Comunale del 28/04/2017

Al Sindaco:
  1. Nei precedenti Consigli ci ha illustrato che avete intrapreso contatti con le cooperative che nel nostro Comune gestiscono i centri accoglienza per richiedenti asilo. Vorremmo sapere se questi contatti sono ancora in essere e se, ad esempio, avete constatato lo svolgimento delle attività volte all'integrazione e in caso affermativo di quale tipologia. Ci risultano nuovi arrivi e nuove locazioni. Precisamente qual’è la situazione attuale?
    R: Sì, sono arrivati altri 19 richiedenti asilo, 11 in Loc. Alvagnano e 8 in una nuova locazione in Pian di S. Martino. Entrambi da parte di una cooperativa che già gestisce altre locazioni. La Polizia Locale ha già contattato la Cooperativa per avere informazioni.(Risponde Palombi) R: Stiamo concordando con la Cooperativa Splendid la possibilità di far effettuare lavori socialmente utili ai migranti. Tali collaborazioni sono già state provate presso altri Comuni.
All’Assessore Tosini:
  1. Si è provveduto al collaudo della fornitura e installazione della nuova numerazione civica. Tutti noi cittadini ci troviamo a ricevere bollettini di pagamento per questi lavori ma molto spesso o non sono stati eseguiti o fatti in modo parziale se non addirittura arrecando danni estetici alla facciata o richiedendo il pagamento di un numero esterno ed un interno ma di fatto il secondo mancante. Come si dovrebbero tutelare i cittadini in questo? Avete approfondito gli aspetti di tutto l’iter?
    R: Non si è ancora provveduto al collaudo perché l’iter non è ancora completato. Ci sono delle problematiche nel centro storico che saranno risolte a breve.
  2. Nel Consiglio Comunale dell’8 novembre le abbiamo segnalato che molti pendolari riscontrano problemi presso il parcheggio della stazione ferroviaria. La mancanza di segnaletica e delimitazioni non rende ottimizzato lo spazio del parcheggio che mediamente raccoglie molte meno auto rispetto alle reali capacità. Ci aveva risposto che era a conoscenza del problema e che avrebbe provveduto. Vorremmo qualche dettaglio in più, per esempio: quando?
    R: Verrà preso in considerazione con il Piano di Viabilità.
  3. Si è spesso citato, in relazione ad interrogazioni e previsioni di futuri interventi, uno studio della viabilità, vorremmo capire se le necessarie valutazione emergeranno durante il completamento della revisione del piano regolatore generale o, in caso contrario, con quali tempi verrà effettuato tale piano?
    R: E’ compreso all'interno della revisione del piano regolatore generale, entro i prossimi 3 mesi pensiamo di avere una proposta completa da sottoporre al Consiglio Comunale.
All’Assessore Postiglioni:
  1. Vorremmo conoscere se tra le valorizzazioni del patrimonio comunale vi è intenzione di dare un decoro e un’adeguata sistemazione al locale del centralino. Esso rappresenta il primo punto di arrivo dei cittadini nel palazzo comunale e pertanto riteniamo necessario intervenire quanto prima al suo miglioramento estetico e funzionale.
    R: Si, è effettivamente un problema che va affrontato, sia a livello estetico che funzionale. Stiamo già valutando possibili soluzioni.
  2. Durante il Consiglio Comunale del 22 settembre abbiamo segnalato che durante il periodo estivo le locandine abusive delle feste e delle sagre si aggiungono alle altrettanto abusive di attività commerciali. Ciò genera numerosi risvolti negativi sul decoro della città, sul mancato incasso da parte di chi gestisce i luoghi appositamente consentiti sia pubblici che privati, concorrenza sleale e problemi alla sicurezza stradale visto che spesso tali cartelli sono in presenza di incroci e semafori distraendo e riducendo la visibilità. All'epoca non ci è stata data nessuna risposta precisa. Nei prossimi mesi il problema emergerà nuovamente.
    C’è l’intenzione da parte di questa amministrazione di porre un rimedio, controllando, sanzionando e attuando il regolamento apposito? Che segnaliamo oltretutto non essere pubblicato sul sito comunale.
    R: In passato sono già state fatte multe dalla Polizia Locale. Il controllo dovrebbe essere svolto in via preliminare dalla ditta Tre Esse, con la quale però è in proroga l’affido del servizio e che per i termini ancora in vigore non ritiene remunerativo il controllo. 
All’Assessore Pasquinelli:
  1. Ci avete comunicato l’arrivo della sentenza del TAR, che vede il Comune parte soccombente, in merito alla revoca della gara del servizio di gestione dei rifiuti urbani e di igiene ambientale. Leggendo la sentenza dove si sottolinea la mancanza di fondatezza dell’uso della revoca in autotutela, vogliamo serie spiegazioni su tutto l’iter di valutazione che avete adottato e su come volete sistemare la situazione senza ulteriori danni per l’ente. Ricordo ancora come durante la commissione dove si trattò per la prima volta l’argomento, essendoci all’odg del successivo Consiglio la delibera con le nuove linee di indirizzo, chiesi se l’ente non sarebbe stato chiamato in giudizio per la revoca effettuata. Il vice sindaco presente disse: “sicuramente, ma sono fiduciosa di vincerlo”.
    Oggi troviamo invece la situazione da noi pronosticata, dopo le altre varie commissioni dove, anche con ironia, si è sottolineato che l’incarico legale per ben 20.000€ scelto a vostra diretta fiducia sembrava avere in mano la situazione, e invece oggi intanto dobbiamo comunque pagare le spese legali della controparte, fortunatamente esigue di soli 1.500€ e poi chissà cos'altro ancora.
    (Risponde Tosini) R: La responsabilità principale è la mia, ci credevamo e abbiamo portato avanti la nostra posizione: non condividiamo il bando Aquilani/Bacocco, soprattutto per le casette difficilmente collocabili. Ci hanno condannato ad ottemperare all’assegnazione della gara quindi un legale sa che non è grave. La sentenza del TAR anche se negativa ci dà la possibilità di rivedere il contratto con l’azienda vincitrice del bando. Nella valutazione post sentenza abbiamo comunque raggiunto gli obiettivi quindi non credo che ricorreremo al Consiglio di Stato.
  2. Ha effettuato il sopralluogo, come promesso durante lo scorso Consiglio Comunale del 30 Marzo, presso la campana di raccolta dell’olio presso Via san Michele? Cosa è emerso?
    R: Non è stato fatto il sopralluogo.
  3. Ha effettuato il sopralluogo, come promesso durante lo scorso Consiglio Comunale del 30 Marzo, presso altri luoghi come, ad esempio Via Aldo Moro, in merito alle processionarie? Cosa è emerso?
    R: Il Comune è responsabile solo per la Villa di Vetralla e Cura, via Aldo Moro non è nostra competenza.
  4. Durante il Consiglio Comunale dell’8 novembre le abbiamo chiesto quali sarebbero state le strategie di comunicazione per aggiornare i cittadini sui nuovi orari dell'ecocentro e sull'ordinanza 85/16 in merito al conferimento dei rifiuti. Ci ha risposto che le stava valutando. A che punto è questa “valutazione”?
    R: Sono ancora in valutazione.
  5. Sempre durante il medesimo Consiglio ci aveva accennato sullo spostamento dei cassonetti nei pressi della scuola primaria di Cura. Ci può dare un aggiornamento?
    R: Non è stato fatto un sopralluogo e non è stata ancora individuata l’area per spostarli.
  6. Durante il Consiglio Comunale del 1 dicembre le facevamo notare che non era chiara la distinzione degli orari per il conferimento dei rifiuti indifferenziati e non. Ci ha risposto che avrebbe valutato se effettuare una rettifica. Continuiamo a ricevere domande dai cittadini che hanno questo dubbio. A che punto è la sua valutazione?
    R: Nell'ordinanza non c’è distinzione, vanno rispettati gli orari, non verrà fatta una rettifica.
All’Assessore Palombi
  1. Rispetto a quanto richiesto durante il consiglio Comunale del 30 Marzo, vorremmo sapere se si è informata sul Comitato Mensa e perché non è stato istituito il così come previsto dal bando attualmente in vigore (Art. 12). Ci risulta che nell’anno scolastico 2015/2016 tale comitato è stato regolarmente avviato e sono stati effettuati visite nei locali mensa di diversi plessi e nelle cucine.
    Il Comitato deve essere individuato dalla Giunta ed è un valido strumento di partecipazione e scambio di informazioni tra genitori, organi scolastici e amministrazione. Visto che tale strumento è previsto anche nel nuovo bando vorremmo capire cosa sia accaduto.
    R: In attesa dell’attivazione del nuovo bando non è stato istituito il comitato e ormai la scuola è quasi finita.
  2. Era stato dato mandato di acquistare dei voucher lavoro da utilizzare per le sostituzioni delle assenze degli autisti dello scuolabus, abbiamo visto recenti determine dove si sottolinea che in mancanza della conclusione della procedura si è dovuto provvedere all'assunzione a tempo determinato del supplente. Cosa è successo, come mai la procedura non si è conclusa? I voucher furono acquistati? Visto che entro il 31 dicembre vanno utilizzati se sono in giacenza coma si pensa di poterli utilizzare entro i termini?
    R: Non sono stati acquistati prima dell’abolizione.
  3. Che novità ci sono sull'inizio dei lavori per l’apertura della mensa? Ci scusiamo se siamo ripetitivi, ma fin quando non avremo una data certa continueremo a chiederlo.
    R: I certificati in attesa ancora non sono arrivati, quelli penali arrivati invece sono scaduti e dovranno essere richiesti nuovamente. Non si hanno date certe per il completamento di questa fase.
Al presidente del Consiglio Ragonese:
  1. In merito alla videoripresa e alla trasmissione in streaming del Consiglio Comunale, siamo ancora qui a chiedere se e quando intenderete adempiere a quanto da voi stessi promesso.
    In merito al software per la gestione delle segnalazioni da parte dei cittadini, siamo ancora qui a chiedere se e quando intenderete adempiere a quanto da voi stessi promesso.
    R: L’azienda che gestisce il sito web del Comune è stata sollecitata. Stiamo valutando di cambiare azienda, in quanto l’attuale ha dei problemi interni che non riesce ancora a risolvere.
  2. Abbiamo notato, in più di un’occasione che nel Social Network Facebook l’account che risponde al nome di “Comune di Vetralla” risponde su discussioni e con commenti prettamente politici a nome della Giunta. A nostro avviso, un profilo di comunicazione istituzionale deve essere super partes, ed essere utilizzato esclusivamente come mezzo di comunicazione generico e informativo. Vorremmo conoscere l’elenco degli amministratori di tale pagina pubblica e invitarli ad un uso più consono dello strumento.
    R: Quella pagina non è ufficiale dell’Ente, ma rappresenta l’amministrazione. E’ gestita da personale dell’amministrazione e altre persone esterne che ne gestiscono la comunicazione.
Al Consigliere Grego:
  1. Nel Consiglio Comunale dell’8 Novembre ci ha spiegato che, in merito al problema dei volatili molesti, si sarebbe seguita la delibera della Provincia basata su uno studio dell’Università della Tuscia. Vorremmo conoscere in maniera concreta quando verrà affrontato il problema.
    R: Protocollo ancora da attuare. Spero di portare il professore universitario, Dott. Amici autore del protocollo, attualmente in aggiornamento, in loco per un sopralluogo a breve.
All'Assessore Costantini:
  1. A che punto sono i lavori del rendiconto di esercizio 2016 essendo ormai vicinissimi al termine fissato dall’art 227 del TUEL che indica il 30 Aprile.
    R: Il termine non sarà rispettato. Dovrebbero essere pronti i documenti entro la prossima settimana.
  2. Vorremmo rendere noto, a tutto il Consiglio, che in data 30/07/2015 con la delibera di consiglio comunale n 40 approvata all'unanimità, è stato dato indirizzo per la realizzazione di un regolamento inerente al “Baratto amministrativo”.
    Tale strumento è particolarmente vantaggioso sia per l’Ente, che potrà ricevere servizi con spese estremamente ridotte, sia per il cittadino che eventualmente volesse utilizzarlo, rendendosi utile alla comunità ricevendo in cambio uno sgravio fiscale.
    Vorremmo conoscere la posizione in merito a tale argomento e se è sua volontà attivare, e in caso affermativo entro quando, tale strumento.
    R: Nel passato in alcuni Comuni sono emersi dei problemi tecnici su come attuare il baratto, per la copertura Inail, quindi il provvedimento a Vetralla non era mai stato implementato finora.M5S: confermo che ci sono stati chiarimenti su come applicare tale strumento, recentemente anche un parere della corte dei conti dell'emilia romagna, è sua intenzione approfondire questo strumento?
    R: Approfondirò.
All’Assessore sull’associazionismo Pasquinelli, all’Assessore Palombi e al Consigliere Ghaleb:
  1. Siamo ancora in attesa di un atto pubblico che dimostri, nero su bianco, l’avanzamento lavori dell’Albo delle Associazioni. Vi ricordo che nel consiglio Comunale dell’8 Novembre avete bocciato una nostra mozione per la creazione di tale Albo. La mozione è stata considerata inutile in quanto i lavori per la creazione dell’Albo erano già in fase avanzata. Sono passati 5 mesi e ancora non abbiamo visto nulla di ufficiale.
    Vogliamo sapere entro quando verrà reso pubblico.
    (Risponde Ghaleb) R: L’albo è stato digitalizzato. Sono in via di completamento i nuovi moduli. A breve sarà tutto online.
Agli Assessori Tosini, Pasquinelli e Postiglioni:
  1. Situazione lavatoi e fontane: abbiamo apprezzato l’impegno che ha portato al ripristino della fontana di fianco alla chiesa di San Francesco, segnaliamo però che molti altri non versano in adeguate condizioni: in Loc. Mazzocchio uno è quasi ceduto, uno ormai è sepolto dalla vegetazione e non si vede neanche più ed un altro sembra essere stato oggetto di parziale appropriazione di un privato con un uso non consono. La fontana in piazza della Cura è sporca ed intorno è spesso un acquitrino.
    La fontana di piazza Marconi non è funzionante.Il lavatoio di Vicolo del Sole è il probabile responsabile dell’acqua costantemente presente in fondo a Via del Fontanile in caduta dalla parete tufacea.
    Infine lo scempio avvenuto proprio su Via del Fontanile dove è stato rimosso il tetto del lavatoio ivi presente con una procedura a dir poco rozza.
    Per tutte queste situazioni vogliamo avere chiarezza su come intendete procedere alla loro manutenzione e valorizzazione e soprattutto sull’ultima citata vorremmo avere spiegazioni su chi ha autorizzato l’intervento, chi lo ha eseguito e cosa succederà dopo visto che l’area non è correttamente delimitata, non vi sono indicazioni dei lavori e non vi è sull’albo alcuna determina che ne indichi l’esistenza.
    (Risponde Pasquinelli) R: Sulla fontana a Cura verrà effettuato un sopralluogo, la pulizia la effettua la ditte di igiene urbano. Quella in Vicolo del Sole è stato ridotto il flusso per via di una perdita, il suo scarico è stato ripristinato.(Risponde Postiglioni) R: A Mazzocchio c’era un uso non corretto da parte di un privato su un fontanile, è stato ripristinato il rubinetto a monte di esso; per gli altri cercheremo di fare la manutenzione necessaria.(Risponde Tosini) R: Il tetto del lavatoio in Via del Fontanile è stato smontato da ignoti, un atto vandalico, la Polizia Locale sta indagando ed in base al risultato delle indagini valuteremo denunce. Il materiale è tutto in loco, non è stato portato via nulla. Pensiamo di intervenire a breve dopo il nulla osta della soprintendenza.
Interrogazioni da altri consiglieri:

Chiesto da Zelli:
  1. Stiamo ancora in attesa dei documenti che hanno autorizzato l’intervento sull’orologio, ci segnalano che qualcuno entra nel palazzo comunale quando questo è chiuso?
    (Risponde Postiglioni) R: La chiave dell’archivio è stata recentemente cambiata ed è in uso solo alla segreteria, impossibile accedere. (Contestualmente consegna una busta con i dati richiesti).
  2. Vista la determina di impegno per la rimozione dell’eternit, ma il materiale ancora non è stato rimosso, quando e perché questi ritardi?
    (Risponde Pasquinelli) R: La ditta ha dato un appuntamento, ma per via del maltempo è stato rimandato, si ipotizza la prossima settimana.
  3. A che punto sono i lavori in Via del Cimitero Vecchio?
    (Risponde Tosini) R: Partiranno il 2 Maggio
  4. Riportiamo che anche nella Villa Comunale e alla pineta dove sono stati fatti degli interventi per la processionaria i cittadini ne segnalano la presenza.
    (Risponde Pasquinelli) R: Faremo dei sopralluoghi.
  5. Continuano le segnalazione dei ratti. Le risulta?
    (Risponde Pasquinelli) R: No, non risultano nuove segnalazioni, la derattizzazione comunque continua.
Chiesto da Gidari:
  1. Chiediamo nuovamente la situazione del finanziamento di 660.000 del MIUR per le scuole medie di Vetralla, a che punto siamo?
    (Risponde Tosini) R: Non abbiamo ancora una risposta definitiva dalla Regione.
  2. A che punto è l’acquisto dei cassonetti?
    (Risponde Pasquinelli) R: A breve inizieremo procedure di acquisto.

Dichiarazioni di voto Consiglio Comunale 28/04/2017

OdG 3) Variante Piano Industriale Vetralla Servizi s.r.l.;

Per votare favorevolmente un provvedimento è necessario, come minimo, fornire tutte le informazioni corrette. Ancora una volta siamo costretti invece a denunciare superficialità e mancanza di correttezza, ad oggi, non abbiamo ancora la bozza corretta di delibera in votazione, come già emerso in commissione. Ora veniamo a conoscenza che era nella cartellina ma i qui presenti presidenti di commissione non possono che confermare che a noi non è stata presentata né successivamente inviata come a loro richiesto. Una delle tabelle tecniche allegate alla variante ha anche un errore di formulazione sulla colonna del totale, ma essendo un allegato della delibera stessa per noi deve essere formulata con precisione ed esattezza.

Durante la commissione poi non c’è stata un’esposizione comparativa dettagliata delle manovre attuate, ma si è parlato in cifre generiche non riportate in una relazione nero su bianco. L’Assessore Palombi ci ha dato cifre orientative sugli utili passati così come l’Assessore Costantini sulla tassazione di esso.
Fondamentalmente non ci sono le basi per un nostro voto favorevole, pur constatando che, a grandi linee, si stia procedendo verso una strada corretta di efficientamento delle mansioni della Vetralla Servizi oltre che un contenimento della spesa, evitando utili eccessivi non necessari alla stessa. Con l’invito a cambiare passo mostrando per il futuro una migliore ed approfondita esposizione delle azioni messe in campo, oggi dichiariamo voto contrario.

mercoledì 3 maggio 2017

Il Comune di Vetralla perde il ricorso al TAR

Quella che si è appena conclusa è l’ennesima puntata della telenovela che riguarda la raccolta differenziata nel Comune di Vetralla. Uno dei più controversi atti, da quando si è insediata la nuova Giunta Coppari, è stato quello di revocare la gara dei rifiuti indetta dalla precedente amministrazione Aquilani.
L’azienda che si era aggiudicata la gara, giustamente, ha fatto ricorso al T.A.R. Lazio che con la sentenza n. 4298/2017 ha dato ragione alla ricorrente e ha condannato il Comune di Vetralla al pagamento delle spese di giudizio in suo favore per un importo, fortunatamente modesto, pari a € 1.500 oltre accessori e al risarcimento danni in forma specifica.

L’amministrazione Coppari invece, per sostenere le sue “inidonee” ragioni in giudizio ha dovuto sborsare una parcella di ben 20.000 euro all'avvocato scelto dalla maggioranza in via fiduciaria, perdendo la causa. Soldi nostri.
Nel corpo della sentenza si legge:"l’Amministrazione, ritualmente costituita in giudizio, ha fornito elementi ed argomentazioni inidonei a confutare i rilievi della ricorrente o, comunque, a supportare - a fronte di questi ultimi - la correttezza della decisione assunta sotto il precipuo aspetto dell’effettiva sussistenza dei presupposti di legge necessari per procedere alla revoca…”. Ciò proprio a voler significare che quello compiuto dall'amministrazione comunale è stato un atto adottato con eccessiva leggerezza, senza una concreta individuazione, specificazione e giustificazione della motivazione della revoca.

La Vice Sindaco Tosini quando, durante una commissione, avevamo evidenziato le nostre perplessità su un eventuale scontro giudiziario, ci aveva risposto di essere “fiduciosa di vincere".

Risultato? Non si sa quando partirà effettivamente la differenziata spinta, che potrà raggiungere l’obiettivo minimo imposto dall’Europa del 65%. Ora si dovrà ottemperare alla condanna assegnando quindi la gara alla ricorrente, sperando poi che nell'accordo con essa non vengano fuori ulteriori aggravi per il tempo perso (danno per ritardo di esecuzione).

Intanto Noi cittadini continueremo a pagare: pagheremo le sanzioni dell’Europa in tariffa visto il nostro misero 16% di r.d., pagheremo avvocati, pagheremo per i rifiuti riciclabili che invece vanno in discarica, pagheremo anche per i rifiuti che continuano a portarci i cittadini di passaggio dagli altri Comuni, finché rimarranno i cassonetti stradali.

Uno spreco di soldi dei vetrallesi che si protrae dall'era Aquilani a quella Coppari.

La Vice Sindaco Tosini, che fu “membro esterno esperto in materia” della Commissione aggiudicatrice del bando nel lontano 2014, e quindi conosceva nel dettaglio il bando di gara, durante il Consiglio Comunale ha cercato addirittura di ribaltare il senso della condanna, arrivando a sostenere che la sentenza del T.A.R. darà la possibilità di poter rinegoziare le condizioni del contratto con l’azienda vincitrice dell’appalto.
Peccato che margini di negoziazione ci sarebbero stati anche prima di iniziare questo giudizio, come evidenziato anche dai giudici del T.A.R.. Sarebbe stata secondo noi, la strada migliore da seguire, che avrebbe fatto risparmiare ai cittadini molti soldi, e avrebbe consentito di migliorare, ove possibile, il macchinoso bando sviluppato dall'ex Ass. Bacocco. Almeno questa sarebbe stata la strada che, come M5S, avremmo scelto e che avevamo riportato anche nel nostro programma elettorale.

Clicca qui per leggere la sentenza completa.