venerdì 22 dicembre 2017

Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche

La qualità della vita che un paese è in grado di offrire ai propri cittadini, si misura anche dalla sua capacità di soddisfare una moltitudine di individui, venendo incontro alle esigenze di mobilità della collettività, con particolare attenzione alle utenze deboli fra cui i disabili.
Lo spazio urbano deve essere quindi in grado di accogliere, chiunque, indipendentemente dalle proprie condizioni permanenti o temporanee.

Le barriere architettoniche rappresentano una discriminazione per i soggetti con difficoltà motorie, visive o uditive.

I Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche o “PEBA” sono specifici strumenti di gestione e pianificazione urbanistica previsti dalla legge per garantire il diritto di mobilità e accessibilità, nonché il riconoscimento della dignità a tutti.

Nonostante l’obbligo di legge il Comune di Vetralla non ha ancora adottato tale Piano, fondamentale per garantire la sicurezza, l’autonomia, la non discriminazione delle fasce più deboli.

L’adozione del Piano inoltre può essere un’occasione imperdibile di collaborazione partecipata tra Amministrazione e cittadini. Esistono già molti strumenti, siti e app, per la segnalazione in caso di presenza di barriere, basterebbe adottarli e attivare la collaborazione di tutti i cittadini per la redazione di piani che rispondano davvero alle esigenze di accessibilità, mobilità e sicurezza nel nostro Comune.

Queste ragioni ci spingono a chiedere alla Giunta Coppari di impegnarsi a colmare questo vuoto normativo e pianificare quanto necessario per migliorare la qualità di vita ai cittadini disagiati.

Perché nessuno deve rimanere indietro.

MoVimento 5 Stelle Vetralla

Nessun commento:

Posta un commento