martedì 20 giugno 2017

Mozione per usare le targhe speciali per le auto della Polizia Locale

Risparmiare almeno 615€ l’anno. Questo è l’obiettivo della nostra mozione. Può sembrare poco, ma quegli stessi soldi possono essere spesi per la manutenzione e il carburante dei veicoli della nostra Polizia Locale, allora ogni centesimo diventa importante.

Il metodo è semplicissimo e già usato in tanti altri Comuni: reimmatricolare le auto della Polizia Locale usando le targhe speciali previste in tali fattispecie. Le avrete sicuramente viste in circolazioni, ai Carabinieri, Esercito ma anche alla Polizia Locale di altre città.

Le leggi parlano chiaro. Secondo il D.P.R. 5 febbraio 1953, n. 39 - Testo unico delle leggi sulle tasse automobilistiche, “sono esenti dal pagamento della tassa di circolazione i veicoli di ogni specie in dotazione fissa dei Corpi armati dello Stato, provvisti delle speciali targhe di riconoscimento di cui all'art. 97 del R.D. 8 dicembre 1933, n. 1740 (6/a), e condotti da militari ed agenti in divisa o muniti di un distintivo facilmente riconoscibile”.

Tuttavia secondo il decreto di cui alla precedente premessa, tali autoveicoli “se muniti di targa civile, debbono essere assoggettati al pagamento della normale tassa” (Istruzioni Ministeriali di cui alla Circolare n. 10 del Ministero delle Finanze, prot.n.144052 del 21 marzo 1953).

Con Decreto ministeriale n.209 del 27 aprile 2006 sono state specificamente individuate le caratteristiche delle targhe per la Polizia Locale, destinate ad autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori in dotazione dei Corpi di Polizia Provinciale e Municipale adibiti esclusivamente all'espletamento dei servizi di polizia stradale di cui all’art. 11 c.d.s..

Gli autoveicoli e i motoveicoli in dotazione alla Polizia Locale e immatricolati secondo il nuovo sistema di targatura restano comunque soggetti ad iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico, secondo i principi generali vigenti in materia, ma usufruiscono di un importante sconto della tassa di circolazione, con conseguente risparmio per le casse comunali.

Speriamo che la Giunta Coppari accetti l’impegno di avviare tutte le procedure necessarie e ottimizzare l’uso dei veicoli a disposizione, prendendo in considerazione la possibilità di rottamare, mettere in vendita e comunque valorizzare i veicoli e motoveicoli attualmente in carico risultanti non marcianti.


Nessun commento:

Posta un commento