sabato 10 giugno 2017

1 anno di opposizione M5S Vetralla

Giugno 2016, esattamente un anno fa, il MoVimento 5 Stelle è riuscito a entrare nel Comune di Vetralla con il consigliere Lorena Ciucci grazie alla fiducia di 1309 cittadini.

L'occasione sarebbe ghiotta per commentare l'operato della nuova Giunta Coppari, ma lasciamo liberi i cittadini di rileggere il loro programma elettorale, guardarsi intorno e giudicare.

Vogliamo invece percorrere le nostre azioni durante le dieci sedute del Consiglio Comunale a cui abbiamo partecipato con impegno portando proposte e soprattutto la vostra voce.

La prima mozione è un cavallo di battaglia del M5S in tutta Italia: la proiezione in streaming del Consiglio Comunale concedendo le riprese anche ai cittadini. In un primo momento la proposta fu accettata, salvo poi effettuare un falso e inutile aggiornamento del regolamento fotocopia del precedente, continuando a vietare le riprese. Anche la promessa di attivare la proiezione online è lontana dall'essere mantenuta.

La seconda mozione che abbiamo proposto è stata quella di aprire una commissione che avrebbe dovuto occuparsi dell'acqua, sia dal punto di vista gestionale, Talete/Acea ecc, che del problema arsenico.
La mozione fu respinta perché ritenuta inutile. Di acqua si sarebbe parlato nelle normali commissioni.
Come immaginavamo in quest'anno non si è mai affrontato in maniera approfondita l'argomento e le poche informazioni che siamo riusciti a far trapelare sono state ottenute grazie alle interrogazioni.
La nota positiva che almeno il problema arsenico al momento è sotto controllo, ciò che rimane vaga è la posizione della Giunta Coppari sulla gestione pubblico/privata di tale risorsa.

A Settembre abbiamo proposto alla giunta di adottare un sistema moderno, efficace e gratuito per ricevere le segnalazioni inerenti al decoro urbano da parte dei cittadini in modo diretto grazie all'uso del PC o smartphone. Nulla da fare. Il nostro sistema non è piaciuto e consultando l'azienda che gestiva il sito web del Comune hanno deciso di rivolgersi a loro. Nel frattempo tale azienda è fallita per cui all'orizzonte non ci sarà la possibilità di attivare alcun sistema.

A Novembre abbiamo chiesto alla Giunta di impegnarsi di creare una consulta delle associazioni, con un apposito regolamento e albo così come previsto, tra l'altro, dallo statuto comunale. La mozione respinta perché, a detta loro, ci stavano già lavorando e entro pochi giorni l'albo sarebbe stato reso pubblico. Quei pochi giorni sono diventati 7 mesi, e nulla è stato fatto di quanto promesso.

Sempre a Novembre abbiamo chiesto di rivedere il regolamento TOSAP, e con l'occasione pensare a uno sconto per chi volesse ristrutturare, ad esempio, le facciate nel centro storico.
Ovviamente anche questa idea è stata bocciata. Non era il momento giusto è stata la scusa anche se in linea di principio poteva interessare. Di fatto il regolamento da all'ora non è stato mai modificato.

Arriviamo a Marzo 2017. Mozione per usufruire dei fondi a favore dello sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali. Anche se con qualche mal di pancia interno la Giunta Coppari approva la mozione senza trovare nessuna scusa plausibile questa volta per votare contro.

Invece, sempre durante la stessa seduta, viene respinta la nostra idea per ridurre le tasse ai cittadini che si impegnassero a effettuare il compostaggio domestico. Pur condividendone l'idea non era possibile prevedere tale possibilità con l'arrivo del nuovo bando sulla raccolta rifiuti. Purtroppo sappiamo tutti che fine ha fatto il nuovo bando.

Almeno siamo riusciti a strappare una promessa per quanto riguarda la scelta degli scrutatori durante le elezioni, pur non redigendo un regolamento, verranno usati criteri di disoccupazione e rotazione. La manterranno?

Siamo arrivati nel mese di Aprile. Abbiamo portato in Consiglio Comunale tre proposte.
Nella prima abbiamo chiesto al Sindaco di emanare un'ordinanza per vietare l'uso dei diserbanti ed erbicidi chimici come il Glifosate. Scelta che molti Sindaci in tutta Italia che hanno a cuore la salute dei propri cittadini hanno già emanato. A Vetralla invece il problema sembra "non essere urgente", la mozione non è passata rimandando tutto a dei futuri tavoli tecnici.

Nella seconda abbiamo banalmente chiesto, per una questione di legalità e trasparenza, che i regolamenti comunali fossero pubblicati sul sito web del Comune. Idea bocciata. "Troppo lavoro per gli uffici e tanto quei regolamenti saranno obsoleti". Questa è stata la shockante risposta.

L'ultima mozione riguarda l'inserimento del Comune di Vetralla nell'elenco del Tribunale di Viterbo per usufruire dei lavori di pubblica utilità forniti dai detenuti. Mozione respinta furbescamente: pur senza fornire nessun atto ufficiale la giunta dice che ci stava già lavorando. Speriamo non faccia la fine della consulta delle associazioni.

Siamo arrivati a Giugno 2017, a fine mese verranno discusse due nostre nuove proposte. Ma ne parleremo approfonditamente nei prossimi giorni.

Se volete continuare ad approfondire il nostro primo anno di opposizione vi invitiamo a leggere tutte le nostre interrogazioni, con le risposte della giunta e le dichiarazioni di voto pubblicate su www.vetralla5stelle.it.

E' stato un anno impegnativo, ci abbiamo messo tutto il nostro impegno, anche se avremmo voluto fare ancora di più. Ma insieme possiamo farlo. Contattaci e partecipa con noi al cambiamento.








Nessun commento:

Posta un commento