sabato 15 aprile 2017

Firma la petizione FERMIAMO IL GLIFOSATO

Il glifosato ci avvelena, la tua firma è l’antidoto! #StopGlifosato

Il glifosato è un pesticida dannoso per l’ambiente e pericoloso per l’uomo, presente nel nostro cibo, nella nostra acqua, e nei nostri corpi. Quasi un europeo su due, tra quelli che si sono sottoposti al test, avevano tracce di questa sostanza tossica nelle urine, che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito probabile cancerogeno per l’uomo.
La grande mobilitazione pubblica che si è sviluppata lo scorso anno a livello europeo e che in Italia ha visto l’impegno di una vasta coalizione di 45 associazioni, ha evitato che l’uso del glifosato venisse permesso nei prossimi 15 anni sui campi italiani ed europei. Adesso si tratta di andare avanti con la mobilitazione dei cittadini fino alla messa al bando totale del pericoloso erbicida evitando che sulla nostra pelle i produttori di questi prodotti come, ad esempio, la Monsanto guadagnino milioni di euro vendendo glifosato in tutto il mondo.

Ora abbiamo la possibilità di toglierlo dal mercato europeo, raccogliendo un 1.000.000 di firme entro l’estate, per chiedere alla Commissione Europea di vietarne l’utilizzo in tutti i paesi membri.
Non è una petizione normale, ma un’iniziativa dei cittadini europei: uno strumento di democrazia dal basso che vincola la Commissione Europea a prendere in considerazione la richiesta dei cittadini (Maggiori informazioni sulle ICE europee qui).
Per questo stanno partecipando realtà di tutta Europa. Se la campagna avrà successo potrebbe essere il primo passo per un cambiamento dei modelli di agricoltura in tutta Europa, spingendo i paesi a potenziare le politiche a sostegno dall'agricoltura biologica e biodinamica. Nell'interesse della nostra salute e dell’ambiente. Sarai parte di questo cambiamento? Abbiamo bisogno di migliaia di firme al giorno, la tua è importante, così come quella dei tuoi amici e contatti.

Firma e condividi sui social e via mail!
Tutte le informazioni le trovi qui: StopGlyphosate.org

Unisciti ai Europei che hanno già firmato!

Loading...

Nessun commento:

Posta un commento