martedì 17 gennaio 2017

Lotta alla processionaria, il momento di agire è proprio ora

Negli anni passati in più di un’occasione ci siamo lamentati della totale mancanza di strategia per la lotta alla processionaria che ricordiamo, secondo un Decreto Ministeriale del 2008, spetta all'amministrazione comunale.

Il massimo dell'assurdità si è raggiunto quando lo scorso maggio l’allora amministrazione decise di abbattere totalmente alcuni alberi e, tra le motivazioni, era citata la presenza del pericoloso lepidottero.

Come abbiamo già avuto modo di scrivere in altre occasioni esistono numerose metodologie di contrasto, dalla lotta microbiologica alle trappole ai feromoni o meccaniche, dall'endoterapia alla distruzione meccanica dei nidi. Quest’ultima forse la più semplice ed efficace.

Il periodo per intraprendere tale azione è proprio ora, durante i mesi invernali, quando le larve sono chiuse a causa alle temperature rigide.

Chiediamo quindi al Sindaco Coppari di illustrare pubblicamente quali azioni ha intenzione di intraprendere dando così in primavera la possibilità ai cittadini di recarsi, per esempio alla Villa Comunale, in tranquillità con i propri figli e cani. Vale la pena ricordare che l'anno scorso è deceduto un cane proprio a causa di questo insetto.


Leggi anche:

Nessun commento:

Posta un commento