lunedì 29 febbraio 2016

La lotta inesistente alle processionarie

La lotta alla processionaria del pino è obbligatoria e prevista dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 30 ottobre 2007, pubblicato nella GU n. 40 del 16/02/2008.

Lo stesso Decreto ministeriale prevede all’art.4 che, nel caso di rischi per la salute delle persone e degli animali, gli interventi di profilassi siano disposti dall'Autorità sanitaria competente secondo le modalità stabilite dal Servizio Fitosanitario Regionale.
Pertanto nelle aree urbane, periurbane e turistiche o comunque frequentate dalle persone, a decorrere dalla data di pubblicazione del Decreto, la competenza non è più del Servizio Fitosanitario Regionale ma del Sindaco competente per territorio.

Apprendiamo la triste notizia che pochi giorni fa è morto un cane per aver ingerito uno di questi lepidotteri presso la Villa a Vetralla. Molti cittadini ci hanno segnalato la presenza di nidi, in gran parte già schiusi. Tale segnalazioni sono state fatte ripetutamente anche agli uffici comunali nei mesi passati.

Qualunque azione sia stata intrapresa dal Comune di Vetralla, ammesso che ce ne sia, è evidentemente inefficace, e si va ad aggiungere al lungo elenco di negligenze attribuite dall'Amministrazione Aquilani.

I problemi derivanti dalle processionarie possono essere estremamente gravi, come appena raccontato, ma non solo per gli animali domestici ma anche per l'uomo e quindi per i bambini che in quel parco ci giocano.

Caro Sindaco, questa volta la colpa a chi la vogliamo attribuire?

venerdì 26 febbraio 2016

Di nuovo in piazza Dom 28 per parlare di Vetralla, Referendum e Olio Tunisino

I banchetti in piazza ci danno la bella possibilità di incontrare persone, capire le loro esigenze, raccogliere idee e confrontarci.

Domenica scorsa ci siamo presentati con un lungo elenco di problemi da risolvere nel nostro Comune chiedendo ai cittadini di scegliere insieme la priorità.

Manutenzione e sicurezza sulle strade, acqua potabile, sviluppo economico e l'eliminazione degli sperperi sono state le idee più gettonate.

Domenica 28 Febbraio, meteo permettendo, faremo le stesse domande ai residenti di Vetralla, dalle 10 alle 12 in Piazza Marconi. Sarà anche l'occasione per parlare del prossimo referendum dedicato alla trivellazione in mare e delle scelte scellerate del Parlamento Europeo, avallate anche da deputati italiani, in merito all'import di olio di oliva proveniente dalla Tunisia che se non fosse per l'azione del MoVimento 5 Stelle sarebbero già realtà.

Vi Aspettiamo
Vetralla 5 Stelle

mercoledì 24 febbraio 2016

Palestra Comunale di Vetralla opera incompiuta

Pioggia, un fenomeno che avviene da alcuni milioni di anni ma che puntualmente, ogni volta che si manifesta, riporta a galla le tante inadempienze. Inadempienze che, l’amministrazione Aquilani si è lasciata alle spalle nei cinque anni di immobilismo.

Piove e succede che i ragazzi dell’Asd Vetralla Volley 1978 devono andare in trasferta sia ad allenarsi che a disputare le partite cosiddette “giocate in casa”.

Se è pur vero che il problema che ha colpito l’ISS “Pietro Canonica” che ospita gli atleti dell’associazione di pallavolo esula dalle competenze del Comune, occorre ricordare che se l’associazione è costretta a chiedere ospitalità all'istituto è per il fatto che al netto delle promesse, la palestra comunale continua a rimanere inagibile negli anni. Nonostante le ripetute inaugurazioni.

Come Cittadini, prima ancora che come forza politica, ci chiediamo quanta credibilità può avere una squadra di “Governo” che si auto assolve imperterrita da ogni tipo di disagio che giornalmente subisce chi abita o comunque transita per il territorio comunale del nostro paese.
Ovviamente immaginiamo che la colpa del fatto che la palestra sia chiusa è di “altri”!
Lo abbiamo visto con la farsa della farmacia, dove la Giunta si è presa i meriti della riapertura, scaricando le colpe della chiusura verso i soliti “altri”.
Lo abbiamo visto con la questione “Talete”, dove la colpa è, come sempre, di “altri”.
Per non parlare del penoso e pericoloso stato in cui versano le nostre strade e che vede sempre come colpevoli “altri”.
A questo punto ci piacerebbe conoscere quali sono le competenze comunali oltre a affiggere, quasi di nascosto e a caro prezzo, i numeri civici!

Ci piacerebbe anche capire il perché, vista l’arrendevolezza con la quale dà la colpa ad “altri”, il sindaco e la sua squadra continuano imperterriti a presentarsi come soluzione!
Noi di Vetralla 5 Stelle ci siamo con un forte messaggio di cambiamento per chi avrà il coraggio di sceglierci!

Articoli correlati:

domenica 21 febbraio 2016

Se ne fregano del referendum e svendono l'acqua. I candidati alle prossime elezioni di Vetralla cosa ne pensano?

La questione Talete è un problema annoso che, a causa delle incompetenze di chi in questi anni ha gestito la cosa pubblica, sarà un nodo complesso da sciogliere.
Questo peserà sulle spalle delle nuove generazioni che hanno la sola colpa di essere arrivate dopo questi campioni di gestione pubblica che, al netto dei loro continui e palesi fallimenti, hanno anche la faccia di riproporsi negli anni, quasi fossero l’unica alternativa a non si sa bene cosa.

La dimostrazione sta nelle magie che sono avvenute in questi giorni dove, il bilancio Talete terribilmente in rosso passa magicamente a una piccola perdita di 21.000,00€.
I debiti permangono ma in generale i conti fanno diventare la Talete appetibile per il mercato. Ci chiediamo chi ha sbagliato?

Se c’è qualcosa di sicuro in Italia è che non c'è mai un colpevole.
Che i partiti di centrodestra siano a favore di gestioni private del servizio idrico è scontato, ciò che a noi del M5S mette l’amaro in bocca è invece costatare come quei partiti di centrosinistra, che a parole sono per il servizio pubblico negli anni, oltre al blaterare, non hanno mosso un dito affinché questo potesse funzionare.

Ne è esempio evidente la bocciatura a una mozione del M5S Viterbo da parte della maggioranza, in larga parte PD e altri, nonché un consigliere che al tempo apparteneva a SEL, che se approvata avrebbe escluso l’affidamento del servizio idrico a ditte private!

Altro esempio, è quello di un Consiglio Regionale che vota unanime una legge scritta dai comitati per l'acqua pubblica che tutela l'acqua e la sua gestione pubblica; la maggioranza PD che se ne vanta a destra e a manca (a Vetralla durante un incontro per "rifiuti zero"), per poi rivelarsi attraverso il suo presidente Zingaretti totalmente a favore della direzione opposta: ATO unico in mano al privato Acea S.p.A. e affossa i decreti attuativi della sopra citata legge rendendola inutile.

Il tutto riconfermato dal voto quasi unanime dei vari sindaci all'assemblea degli azionisti Talete che votano a favore della proposta dell'attuale presidente al mandato esplorativo per ricercare soci privati in grado di rilanciare la società idrica.
Gli stessi soggetti che fino ad oggi, che siano stati in maggioranza o in opposizione, non si sono curati di operare il controllo sulla Talete stessa, non hanno chiesto lumi o fatto proposte sulla gestione e ora se ne lavano le mani!

Come Vetralla 5 Stelle dichiariamo che, in rispetto di quello che è stato l’esito referendario, che combacia con quella che è la nostra ferma convinzione politica, siamo per la gestione pubblica dell’acqua, senza se e senza ma!
In vista delle prossime elezioni amministrative, e allo scopo di fornire la maggiore informazione possibile ai Cittadini che andranno a scegliere chi amministrerà per i prossimi cinque anni, auspichiamo che ogni lista che si presenterà a Vetralla dichiari pubblicamente se è per la gestione pubblica dell’acqua o se è per la privata.
Oltre che un’azione dovuta verso gli elettori, crediamo sia anche una questione di coraggio.

giovedì 18 febbraio 2016

Domenica 21 Feb a Cura di Vetralla dalle 10 alle 12

Dopo il "ventennio Aquilani" far risorgere Vetralla dalle sue ceneri sarà un'impresa ardua per chiunque sarà chiamato ad amministrare alle prossime elezioni.

Ci teniamo a precisare che il nostro obiettivo sarà migliorare la qualità di vita di noi vetrallesi. La vera "vittoria" si misura alla fine di un percorso, le elezioni sono solo la linea di partenza. Questo percorso lo dovremo fare tutti insieme, dopotutto la partecipazione è uno dei pilastri fondamentali del MoVimento.

Per questo, Domenica 21 Febbraio, saremo di nuovo in piazza con il nostro gazebo, dalle 10 alle 12 a Cura, per chiedervi quali sono le vostre priorità.

In questi mesi abbiamo realizzato un programma che sarà la nostra guida per migliorare la città e che potrà, anzi dovrà, essere integrato dalle idee di tutti voi.

I problemi da risolvere sono numerosi, ma insieme possiamo farlo. Basta decidere da dove iniziare. Vi aspettiamo.

venerdì 12 febbraio 2016

Vi aspettiamo Domenica 14 Feb alla Villa di Vetralla dalle 10 alle 12

Il Comune di Vetralla, nell'ultimo anno, ha speso oltre 100 mila euro per la gestione dei cani randagi. Per quest'anno è stato indetto un nuovo bando ma, dallo scorso dicembre, non si hanno ancora informazioni chiare.
A oggi risultano 80 cani in carico al Comune sparpagliati in tre strutture.
Simile al meccanismo con cui si gestiscono gli immigrati nei centri di accoglienza, il Comune paga circa 3,50€ al giorno per ogni cane.
Paragonate al bilancio Comunale queste cifre possono sembrare ridicole, ma è pur vero che una buona gestione deve prendere in esame tutte le spese.

Avremmo altro da raccontare su questo argomento come, ad esempio, la gestione assai approssimativa dell'elenco dei cani. Tale gestione potrebbe portare anche a errori grossolani se non addirittura a movimenti illeciti che andrebbero a pesare sulle tasche dei cittadini.
Per il momento ci limitiamo a invitarvi, Domenica 14 alla Villa di Vetralla dalle 10 fino alle 12, per prendere informazioni sull'adozione di questi cucciolotti. Potrete dargli una famiglia e contribuire a una piccola diminuzione delle spese comunali.

Nel frattempo stiamo elaborando anche delle proposte che metteremo nel nostro programma tra cui:


  • istituire un regolamento comunale;
  • sottoscrivere una convenzione con le guardie eco-zoofile;
  • censire i cani di proprietà e colonie feline;
  • organizzare incontri periodici con medici veterinari, polizia municipale e cittadini per diffondere le buone pratiche e spiegare in modo dettagliato l’intervento chirurgico della sterilizzazione e tutti i disagi che comporta il non praticarla;
  • creare l’opportunità per sterilizzare a prezzi contenuti cani e gatti di proprietà, tramite convenzioni con ASL e/o ambulatori privati;
  • concedere un’area verde dedicata alla rieducazione di cani e proprietari in collaborazione con le associazioni;
  • efficientare l’ufficio per i diritti degli animali per favorire adozioni.

domenica 7 febbraio 2016

Inaugurazione Farmacia Tre Croci: un fallimentare traguardo

Siamo contenti che i residenti di Tre Croci possano nuovamente usufruire della farmacia ma siamo indignati del fatto che l'amministrazione Aquilani sbandiera l'inaugurazione come un grande traguardo raggiunto. E rimaniamo senza parole quando a lamentarsi siano alcuni esponenti dell'attuale "opposizione" che all'epoca dell'inizio della voragine erano in maggioranza.

Già da delibera della Giunta Comunale del 30/12/2009 n. 380, si apprendeva che la Sanitas Vetralla era morosa verso il comune di Vetralla per 76.000 euro poiché da circa due anni e mezzo non pagava l’affitto dei locali di proprietà comunale. Nonostante il piano di rientro, contenuto nella delibera, le aspettative per il futuro non erano certo rosee: come i fatti hanno dimostrato.

Alla fine la voragine è aumentata fino a superare il mezzo milione di euro su cui la giustizia farà luce, speriamo in tempi ragionevoli. Nel frattempo, per tentare di tappare il buco, la gestione della farmacia è stata svenduta a privati.

Essere riusciti a far fallire un'attività in un settore, che solo in parte sente gli effetti della crisi economica, è un'impresa ardua cui solo il duo Marconi/Aquilani potevano riuscire. Questo è il solo traguardo, negativo, raggiunto.

venerdì 5 febbraio 2016

Domenica 7 Febbraio gazebo del M5S a La Botte

Dopo qualche settimana di pausa ripartono gli incontri in piazza del MoVimento 5 Stelle Vetralla.
Abbiamo chiuso il 2015 a Tre Croci dopo aver organizzato a Cinelli, Cura e Vetralla con dei banchetti dedicati alla raccolta firme contro l'IMU Agricola.

Il prossimo incontro si svolgerà nella frazione di La Botte in Piazza Mons. Giovanni Rossi di fronte Chiesta Cristo Re. Un incontro dedicato principalmente all'ascolto in vista delle vicine elezioni amministrative. Braccia aperte a chi vuole partecipare, portare proposte, idee, segnalazioni.
Vi aspettiamo domenica 7 febbraio dalle 10.00 alle 12.00.