domenica 2 ottobre 2016

Aquilani e Bacocco i due fantasmi del Consiglio Comunale

Vorremmo rendere partecipi e informare i cittadini sul comportamento, dei consiglieri di minoranza Aquilani e Bacocco, mostrato in questi primi tre Consigli Comunali.

Il teatrino è stato sempre lo stesso: arrivano in ritardo, soprattutto Aquilani. Al momento delle interrogazioni prendono la parola facendo domande non sempre attinenti al Consiglio. Aquilani spesso sfocia in raccomandazioni paternalistiche verso l’attuale Sindaco citando frasi di scienziati o filosofi o rimembrando i bei tempi che furono.

Dopo qualche minuto se ne vanno, senza aspettare le risposte, senza attendere l’inizio del dibattito, senza salutare e senza spiegare quale impegno inderogabile li attenda.

A differenza di altri consiglieri di opposizione come Zelli e Gidari che hanno portato interpellanze e mozioni, come del resto abbiamo fatto anche noi, dimostrano con quest'atteggiamento, se mai ce ne fosse ancora bisogno, il loro totale disprezzo dei cittadini che li hanno votati. Proprio loro che quando in passato erano maggioranza criticavano le poche volte che, l’allora minoranza, per protesta abbandonava platealmente la sala.

Noi andiamo avanti per la nostra strada, coscienti dell’importanza del ruolo della minoranza: controllare, proporre (anche quando inascoltati) e informare.

Nessun commento:

Posta un commento