venerdì 27 maggio 2016

C'erano una volta i... santini

C'era una volta un signore che portava i pennarelli a scuola. Quel signore un giorno portò, al posto dei pennarelli, dei "santini" elettorali che finirono casualmente negli zaini dei bambini. Molti genitori ci rimasero male, pensando a una casualità e che la storia del signore dei pennarelli fosse solo una fantasia dei bimbi.

Poi venne il giorno della recita dove genitori felici potettero andare nei castelli e guardare i loro principi e principesse. Ma proprio sul più bello, la poesia della fine dell'anno scolastico venne rovinata dai faccioni di candidati sparsi qua e la nella scuola.

Che tristezza!

Auspichiamo che quei genitori abbiano attentamente guardato quei visi, quei nomi e quei simboli... per non votarli affatto.

Il rispetto verso la legalità e verso il prossimo, soprattutto se minore, si vede anche in questi piccoli gesti...

1 commento:

  1. Non riesco a crederci!
    Ci sono delle azioni che non possono far parte della campagna elettorale, e questa è la più vergognosa. Altro che le toppe d'asfalto elettorali.
    Vuol proprio dire che per un pugno di voti non si guarda in faccia a nessuno!
    Chi ha compiuto questa esecrabile azione dovrebbe andare .....
    ... dietro la lavagna.

    Carlo

    RispondiElimina