martedì 19 aprile 2016

Lettera aperta all'Agenzia Regionale del Turismo del Lazio

Scriviamo in merito al video realizzato dalla Invideo, relativo alla Via Francigena del nord.

Vorremmo conoscere le motivazioni che hanno portato alla pubblicazione del video promozionle dove mancano delle località essenziali del cammino, partendo dall'inizio del percorso all'ingresso della nostra regione Lazio non citando Proceno e San Lorenzo Nuovo, e altri centri particolarmente grandi come  Capranica e Vetralla.

Il precorso, come citato negli antichi testi (Sigerico), incontra la chiesa di Foro Cassio sulla cassia antica, quindi non si può tralasciare questo particolare disperdendo grandi pezzi di storia e cultura legata al cammino, come se non esistessero e così tutti i beni storici che si incontrano attraversandole.

La variante Cimina, con Caprarola e Nepi viene utilizzata solo successivamente.

Per tanto chiediamo una celere rettifica con l'inserimento dei due percorsi senza discriminare nessuno, e la giusta citazione di tutte le tappe.

Chiediamo inoltre chi ha effettuato questa scelta e perché, e segnaliamo il disservizio sia del sito www.francigenalazio.it che risulta costantemente in manutenzione, e quello dell'app VF Lazio, non più aggiornata e non funzionante su molti smartphone.

In attesa di una celere risposta porgiamo distinti saluti.

Pubblicheremo la risposta appena la riceveremo.

Di seguito il video:

Nessun commento:

Posta un commento