domenica 29 marzo 2015

L’ACQUA È UN DIRITTO!


Il diritto all’acqua è un diritto inalienabile e di conseguenza l’acqua deve essere considerata un bene comune in conformità ai principi costituzionali, in ossequio alla volontà popolare espressa con il referendum del Giugno 2011, e nella Regione Lazio nel rispetto della legge regionale n.5 del 2014 scaturita da una proposta di iniziativa popolare ed approvata all’unanimità.

Da mesi si cerca di promuovere una cultura di salvaguardia della risorsa idrica ed ogni iniziativa utile per affermare la pubblicità del Servizio Idrico, valutando non ulteriormente accettabile lo stato della gestione del servizio idrico nel nostro territorio, caratterizzato da una pessima conduzione ed accompagnato da un regime tariffario ormai giunto al limite della sostenibilità economica e della giustizia sociale.

Sostenendo le iniziative del Coordinamento Nazionale “Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la gestione pubblica del Servizio Idrico”, che vanno avanti da oltre tre anni, i gruppi locali del Movimento 5 Stelle chiedono alla Regione di emanare nei tempi più rapidi possibili la legge che istituisce gli Ambiti di Bacino Idrografico e dispone la Convenzione di Cooperazione Tipo per il governo dei medesimi, utilizzando la proposta prodotta dal Coordinamento regionale “Acqua Pubblica Lazio” consegnata all’Assessore regionale all’Ambiente in data 29/12/2014, così da attuare in pieno la sopra citata L.R. 5/14.

A sostegno di ciò in molti comuni sono state presentate dai gruppi locali e dai meetup del M5S proposte di delibere comunali che spingano la regione ad andare celermente avanti senza più temporeggiare e procedere, alla formazione dei bacini idrografici e alla ripubblicizzazione della gestione dell’acqua che interessa anche la societa’ Talete s.p.a. come chiarito e proposto chiaramente nell’ordine del giorno del consigliere comunale del m5s di Viterbo.

MoVimento 5 Stelle Viterbo – MoVimento 5 Stelle Canepina – MoVimento 5 Stelle Tuscania –MoVimento 5 Stelle Civita Castellana – MoVimento 5 Stelle Tarquinia – Meetup Vetralla – Meetup Fabrica di Roma – Meetup Canino – Meetup Vitorchiano – Meetup Sutri – Meetup Nepi – Meetup Proceno

Foto e video dell'incontro M5S a Vetralla il 28 Marzo 2015


L'evento, organizzato da Vetralla5Stelle.it, si è svolto Sabato 28 Marzo 2015 presso Palazzo Zelli a Vetralla (VT).

Erano presenti il Portavoce vetrallese alla Camera dei Deputati Massimiliano Bernini e la Consigliera Portavoce regionale del Lazio Silvia Blasi. E' stata l'occasione  per conoscere le attività del MoVimento 5 Stelle in parlamento, in Regione e a livello locale. Si sono affrontati argomenti come l'IMU agricola, acqua pubblica, fondo di garanzia per le imprese ecc. Soprattutto è stato un momento di confronto e di scambio dove si sono potute fare domande e suggerimenti ai nostri portavoce e la possibilità di conoscere e aderire al "progetto Vetralla a 5 Stelle" per le future elezioni comunali di Vetralla.




domenica 22 marzo 2015

M5S: Incontro con Bernini e Blasi a Vetralla Sabato 28 Marzo


L'evento, organizzato da Vetralla 5 Stelle, si svolgerà Sabato 28 Marzo 2015 a partire dalle 16:30 presso Palazzo Zelli (ingresso sul retro del palazzo Comunale in Via Andrea Scriattoli).

Saranno presenti il Portavoce vetrallese alla Camera dei Deputati Massimiliano Bernini e la Consigliera Portavoce regionale del Lazio Silvia Blasi. Sarà l'occasione  per conoscere le attività del MoVimento 5 Stelle in parlamento, in Regione e a livello locale. Si parlerà di IMU agricola, piano casa, fondo di garanzia per le imprese ecc. Soprattutto sarà un momento di confronto e di scambio dove si potranno fare domande e suggerimenti ai nostri portavoce e la possibilità di conoscere e aderire al "progetto Vetralla a 5 Stelle" per le future elezioni comunali di Vetralla.

Per informazioni scrivere a vetralla5stelle@gmail.com

domenica 1 marzo 2015

Transition Town Vetralla in Transizione

Una società basata sulla disponibilità di petrolio, sul consumismo, sulla crescita infinita, sullo spreco, sul PIL. Fino a quando potrà resistere?
C’è chi ha iniziato a chiederselo. E a cercare nuove soluzioni.


Queste persone si sono unite in gruppi, comunità fino a istituire delle vere e proprie "Città di Transizione". Basandosi sul concetto di "resilienza" e  tramite approcci multidisciplinari e creativi si organizzano delle "road map" con l'obiettivo di raggiungere una prosperità sostenibile attraverso progetti tematici su energia, salute, educazione, economia e agricoltura.

Il movimento Transition Network è nato in Irlanda nel 2005 e si sta diffondendo a macchia d'olio anche in Italia dove Monteveglio è stata riconosciuta ufficialmente come prima città italiana di transizione.

Moneta locale (come lo ŠCEC di cui abbiamo già parlato), baratto riparazione e riuso, cibo locale, gruppi di acquisto solidali, banca del tempo,  autosufficienza energetica, orti comuni, sono solo alcune delle strategie adottate dalle comunità di transizione per combattere il riscaldamento globale e anticipare l'epoca in cui le fonti fossili, i minerali e le altre risorse naturali saranno troppo costose e troppo inquinanti.

A settembre del 2010 abbiamo pubblicato un articolo su questo blog dove sognavamo che Vetralla potesse diventare un "Comune Virtuoso".
A tale auspicio oggi ne aggiungiamo un altro: Vetralla Città di Transizione.