martedì 8 dicembre 2015

Giudizio dei vetrallesi sul proprio Comune

Ecco i risultati del sondaggio con cui abbiamo chiesto ai vetrallesi di esprimere il proprio giudizio sul proprio Comune. Le stesse domande le avevamo poste già un anno fa e, come prevedibile, il voto dei cittadini verso i propri amministratori è peggiorato (cliccare sull'immagine per i dettagli).

Nel giudicare gli elementi presenti nel Comune di Vetralla gran parte dei cittadini ha espresso un voto che va dal pessimo al mediocre. La viabilità è quella che ha ottenuto i voti peggiori (97%), mentre solo un terzo dei partecipanti al sondaggio ha espresso un voto accettabile per gli spazi verdi, le aree di parcheggio e gli edifici scolastici. L'80% ha indicato come PESSIMO lo sviluppo del turismo e giudizi altrettanto negativi per gli spazi di aggregazione, progetti per disabili, servizi sanitari, coinvolgimento dei giovani e dei servizi per bambini.

Nel dettaglio dei servizi la tendenza non cambia. Nessun voto positivo ad alcun servizio eccetto la biblioteca che raggiunge quasi il 20% di voti tra il BUONO e l'OTTIMO. Spiccano i voti negativi tra il PESSIMO e il MEDIOCRE per la gestione del servizio idrico, la raccolta rifiuti, servizi sociali, decoro urbano e rapporto tra l'amministrazione e il cittadino o la trasparenza.

Dal sondaggio emerge la voglia di ottenere molto di più. La priorità dei cittadini è di tutelare meglio il patrimonio naturale e storico della città, maggiore sviluppo economico e del centro storico, riduzione delle tasse che hanno ottenuto voti per oltre l'90% degli intervistati, insieme con una richiesta di maggiore partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative. A seguire la raccolta rifiuti, servizio idrico e strutture di svago o aggregazione.

In sintesi il quadro che emerge è desolante. Non serviva un sondaggio per capirlo, basta guardarsi attorno per percepire il totale stato di abbandono cui la nostra città sembra assuefatta. Questo malcontento sicuramente si ripercuoterà nelle urne, dopo 20 anni di mala-amministrazione Aquilani è giunta l'ora di cambiare. Di seguito alcuni dei messaggi inviati a corredo delle risposte che spiegano ancora meglio il sentimento dei cittadini:
- È semplicemente scandaloso che a causa della non potabilità dell'acqua (fatto ancor più scandaloso che si protrae ormai da anni nell'assoluta indifferenza degli enti locali preposti) non sia previsto un servizio di consegna a domicilio dell'acqua potabile agli anziani e ai disabili che hanno difficoltà se non addirittura impossibilità a recarsi con le bottiglie vuote presso le fontanelle di distribuzione. È altrettanto scandalosa la gestione e l'arroganza che l'ente comunale ha tenuto nell'occasione della rinumerazione civica degli immobili nei confronti dei cittadini che si trovano costretti a pagare un conto simile ad una nuova I.M.U. per l'affissione di numeri addirittura doppi (basta fare una passeggiata in piazza di Cura), in barba alla norma che non lo prevede, ed in assenza delle targhe stradali. Per togliersi tutte le rogne ha altresì nominato concessionario per la riscossione la stessa società ha affisso i numeri a prezzi doppi rispetto a quelli previsti in altri comuni. Non è il caso di avviare qualche azione giuridica per capire come stanno le cose e chi ci guadagna?

- Vetralla è un paese alla deriva grazie ai nostri politicanti del Comune e anche all'ignoranza dei suoi stessi cittadini. Vediamo se per il futuro sapranno scegliere meglio. Vetrallesi persone senza amor proprio per il loro paese, altrimenti non saremmo nelle condizioni attuali.

- Aggiungo una sola cosa: questa è, da decenni, un'amministrazione immobile, non propositiva, che interviene (male) solo laddove si ravvisi l'emergenza, e che non sa spendere i soldi in modo efficace né, tantomeno, sa investirli in modo produttivo per la cittadinanza.

- C'è bisogno di aggiungere altro? Forse che chi amministra abbia almeno lavorato qualche volta e possieda un minimo di curriculum ed etica? Che gli interessi personali cessino a favore di quelli pubblici per i quali gli amministratori e dipendenti sono "pagati"? Che le concessioni demaniali boschive smettano di essere ricettacolo di abusi edilizi, amianto, luoghi di maleducazione e indecenza e inizino a rappresentare invece un luogo di attrazione anche per una passeggiata turistica? Che vigili, forestale e gli altri preposti facciano il loro lavoro smettendo di ossequiare il potere e sedersi su uno stipendio sicuro? Che si lavori su una maggiore educazione civica, sociale dei cittadini tutti in questa Vetralla splendida, potenzialmente, ma evitata e dimenticata, senza sviluppo senza futuro. In mano a feudatari attenti solo a prestigio (?!?!?!) e potere e interessi personali e in qualche caso anche ad... un minimo di mantenimento economico? Fate bene... continuate così ma... fate rumore, la gente dorme sui propri orticelli qui. E pure nel resto del paese. È ora di finirla e che chi sbaglia paghi. E questi un po' troppo hanno giocato, troppe volte in campo, una bella combriccola. Ah... dimenticavo... una bella class action per i numeri civici.

- In comune non c'è una persona preposta a raccogliere i problemi dei cittadini per poi indirizzarli presso l'ufficio corretto e avere una risposta della soluzione del problema.

- Questo comune ha enormi potenzialità ma ha bisogno di amministratori che pensino al territorio e non alle proprie tasche e con una grande apertura mentale.

- Mi sono sposata nel 1996... c'era Aquilani... siamo nel 2015... ancora c'è Aquilani... forse ognuno ha quello che si merita...

- Basta con le solite facce al comune!!! Spazio ai giovani... un sindaco donna!!!

- I valori dell'arsenico nell'acqua sono sempre altissimi a Tre Croci. La frazione di Tre Croci è "isolata". I treni ormai pochissimi fermano alla stazione. Il servizio di trasporto pubblicoè quasi inesistente. La farmacia è chiusa. Il paese si può considerare morto.

- Valorizzare Vetralla come altri piccoli comuni che vivono di solo turismo mentre qui il Sindaco ha proprio affossato storia, arte, turismo, cultura e bellezza paesaggistica.

- I dipendenti comunali hanno pochissima propensione a rendersi disponibili a migliorare i servizi verso i cittadini/utenti.

- Servizio idrico gestito direttamente dal comune, abolizione Vetralla Servizi.

- È una bella cittadina completamente allo sbando.

- Perché questo paese ha le tasse più alte di tutti e i servizi peggiori?

- TOGLIAMO L'ANTENNA DAI GIARDINETTI DI CURA DI VETRALLA!!!! Ma come si fa ad averla li? Non ci sono spazi comunali per i giovani come attività ricreative gratuite... che disastro...

- Vorrei poter bere l'aqua dal rubinetto e camminare su marciapiedi anche appena fuori del centro.

- Messa in sicurezza delle strade per i pedoni. La costruzione di marciapiedi. E il rallentamento del traffico nel tratto dall'USL al passaggio ferroviario. La costruzione di dossi per rallentare le auto lungo le strade interne tra le abitazioni.

Nessun commento:

Posta un commento