sabato 2 maggio 2015

Vietato riprendere il Consiglio Comunale... per ora...

L'importanza di rendere partecipe alla vita del proprio Comune e del proprio territorio anche chi non può, per qualsiasi motivo, recarsi fisicamente nell'aula consiliare è di fondamentale importanza per ridare un senso alle forme di democrazia partecipativa. Per questo motivo noi di Vetralla 5 Stelle abbiamo chiesto di poter effettuare le riprese durante la commissione di Lunedì 27 e del Consiglio Comunale del 30 Aprile. Le richieste, come da prassi, sono state recapitate rispettivamente ai presidenti di commissione ed al presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Venanzi.
Per le commissioni, nonostante la richiesta fosse stata regolarmente protocollata via PEC, ci è stato risposto che non erano a conoscenza della richiesta.
Per il Consiglio invece si è deciso pochi minuti prima dell'inizio. Il presidente Venanzi ha scelto di delegare il parere ai capi gruppo. Da tale confronto è emerso un parere negativo e si è deciso di rimandare il tutto ad una commissione che sarà incaricata di modificare il regolamento interno.
Il presidente Venanzi ci ha assicurato che tale commissione verrà organizzata prima del prossimo consiglio che si terrà il 19 Maggio.

Rimane il fatto che la decisione di discuterne in commissione è palesemente ridicola, ed il motivo è molto semplice. Già nel 2012 una nostra richiesta, portata in dibattito da Vetralla Bene Comune, di trasmettere i Consigli Comunali in diretta streaming, era stata accettata. L'unico impedimento era tecnologico: mancanza dell'hardware necessario e problemi di connettività. Risolti tali problemi in tempi brevi, era stato promesso, si sarebbe provveduto a trasmettere i Consigli Comunali.
Dal 2012 ad oggi la giunta non è stata in grado di ottemperare a tale promessa, e allora abbiamo deciso di offrire i nostri potenti mezzi (un notebook dotato di webcam) per poter effettuare le riprese e riversarle, per intero, sul web.
Nulla da fare, tutto fermo, tutto rinviato. Non è che per caso qualcuno si vergogna di mostrare la propria incapacità di fronte ai cittadini?

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

2 commenti:

  1. Una precisazione.
    Il presidente Venanzi a me non ha chiesto nulla, quindi non so se è vero quanto vi ha riferito e chi eventualmente tra gli altri capi gruppo non ha dato disponibilità. A quanto mi risulta i gruppi di opposizione erano tutti favorevoli.
    Come poi dite nell'articolo la questione fu proposta già nel 2012 e come avete sottolineato furono sollevati una serie di impedimenti "tecnici" che già allora definimmo pretestuosi e il fatto che ad oggi maggio 2015 ancora non si sia fatto nulla conferma che avevamo ragione a considerare quelle obiezioni pretestuose.
    Personalmente credo che riprendere consigli e commissioni sia uno dei migliori modi non solo per favorire la partecipazione e l'informazione corretta ai cittadini vetrallesi, ma anche un modo per migliorare il livello delle discussioni che si svolgono nelle sedi istituzionali molte volte, troppe, non all'altezza. Le riprese, soprattutto delle commissioni in questo caso, sarebbero anche un ottimo strumento per i cittadini per capire come lavorano i propri rappresentanti: quanto arrivino preparati sui punti all'odg, quanto siano propositivi e come argomentino le proprie posizioni.
    Per tutti questi motivi credo che sarà possibile una cosa del genere solo quando non ci sarà più questa maggioranza.

    Giulio Ferrara
    consigliere comunale Vetralla BeneComune

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrà dire che proveremo un'altra strada.

      Elimina