martedì 30 aprile 2013

Affrontare la crisi con lo SCEC

Aumentare il potere d'acquisto delle famiglie, aiutare la piccola distribuzione, i prodotti e l'artigianato locale.
Tutto questo in maniera semplice ed immediata con l'uso di una moneta locale e complementare come, ad esempio, lo ŠCEC.
Il funzionamento è semplice: ci si iscrive e si ricevono gratuitamente dei buoni sconto del valore di 100€. Questi buoni possono essere spesi presso gli esercenti o artigiani aderenti i quali sul prezzo totale del bene o servizio applicheranno uno sconto fino al 30% pagabile con i buoni. Tali buoni potranno essere riutilizzati (a differenza dei classici buoni sconto) presso altri esercizi commerciali aderenti al circuito.
Ecco un video che spiega in breve il funzionamento:

Vetralla 5 Stelle sta studiando il meccanismo e le modalità per l'attivazione del servizio nel nostro Comune. Fateci sapere cosa ne pensate e se ne volete conoscere di più contattateci.

Per approfondire:

lunedì 29 aprile 2013

Consiglio Comunale Vetralla 14/05/2013

Consiglio Comunale in seduta ordinaria, per le ore 17.00 del giorno 14/5/2013, presso la Sala Consiliare del Comune, per la trattazione del seguente
ORDINE DEL GIORNO
1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Lettura, approvazione verbali sedute precedenti;
3. Interrogazioni, mozioni e interpellanze;
4. Approvazione rendiconto di gestione esercizio finanziario 2012;
5. Progetto definitivo di adeguamento a 4 corsie della ex S.S. “Via Cassia” tronco da Km. 41+300 al Km. 74+700 per sdemanializzazione aree soggette ad uso civico;
6. Adesione del Consiglio Comunale di Vetralla alla campagna per la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare “Legge rifiuti zero”.

venerdì 12 aprile 2013

Legge rifiuti ZERO

Partirà domenica 14 Aprile 2013 la raccolta firme per la legge popolare "Rifiuti ZERO".


Le finalità generali del  presente disegno di legge di iniziativa popolare si fondano sulle seguenti linee direttrici:

  1. far rientrare il ciclo produzione-consumo all'interno dei limiti delle risorse del pianeta
  2. rispettare gli indirizzi della Carta di Ottawa, 1986
  3. rafforzare la prevenzione primaria delle malattie attribuibili a inadeguate modalità di gestione dei rifiuti
  4. assicurare l'informazione continua e trasparente alle comunità in materia di ambiente e rifiuti
  5. riduzione della produzione dei rifiuti del 20% al 2020 e del 50% al 2050 rispetto alla produzione del 2000;
  6. recepire ed applicare la Direttiva quadro 2008/98/CE
  7. recepire ed applicare il risultato referendario del giugno 2011 sull'affidamento della gestione dei servizi pubblici locali
Per perseguire le suddette finalità, il presente progetto di legge contiene una serie di misure finalizzate a:

  1. Promuovere e incentivare anche economicamente una corretta filiera di trattamento dei materiali post-utilizzo
  2. spostare risorse dallo smaltimento e dall’incenerimento verso la riduzione, il riuso e il riciclo
  3. contrastare il ricorso crescente alle pratiche di smaltimento dei rifiuti distruttive dei materiali
  4. ridurre progressivamente il conferimento in discarica e l'incenerimento
  5. Sancire il principio “chi inquina paga” prevedendo la responsabilità civile e penale  per il reato di danno ambientale
  6. Dettare le norme che regolano l'accesso dei cittadini all'informazione e alla partecipazione in materia di rifiuti
Segnaliamo i seguenti eventi nella nostra provincia per domenica 14: Viterbo, Oriolo Romano, Marta, Corchiano, Montefiascone.
L'adesione alla raccolta firme sarà anche preso in esame dal Consiglio Comunale di Vetralla il prossimo 23 Aprile.



mercoledì 10 aprile 2013

Consiglio Comunale Vetralla 23/04/2013

Il Consiglio Comunale in seduta straordinaria, per le ore 17.30 del giorno 23/4/2013, presso la Sala Consiliare del Comune, per la trattazione del seguente
ORDINE DEL GIORNO
1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Lettura, approvazione verbali sedute precedenti;
3. Interrogazioni, mozioni e interpellanze;
4. Approvazione regolamento ornato cittadino;
5. Gestione asilo nido comunale. Determinazioni;
6. Società in house Vetralla Servizi S.r.l. Atto di indirizzo;
7. Trenitalia S.p.a. Nuova offerta sulla linea FL3;
8. Riconoscimento delle unioni civili e sostegno alle nuove forme familiari;
9. Mozione a favore dei Marò;
10. Adesione del Consiglio Comunale di Vetralla alla campagna per la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare "Legge rifiuti zero".

martedì 9 aprile 2013

L'amministrazione Comunale fa scena muta

Palestra Comunale a Cura

Ancora una lettera da parte del Dirigente Scolastico Roberto Santoni, riguardante l'ennesima richiesta al Comune per l'individuazione di locali idonei allo svolgimento delle attività motorie.
Da quando è stato chiuso, per lavori di ristrutturazione l'edificio scolastico di piazza Marconi, gli alunni delle scuole primarie non hanno più possibilità di svolgere educazione fisica a causa dell'assenza di palestre.
Purtroppo, le numerose missive della direzione didattica non hanno mai ricevuto risposta da parte delle autorità Comunali. Questo grave e preoccupante silenzio fa presupporre che non ci sia un piano per provvedere alla soluzione del problema. Da ormai quasi due anni scolastici, gli studenti di Vetralla, Cura e Tre Croci, non hanno potuto esercitare il diritto a svolgere l’Educazione Fisica, una materia fondamentale per la corretta crescita ed il corretto sviluppo fisico-ponderale, psichico e sociale degli alunni, come previsto dalle vigenti Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola dell’infanzia e del Primo Ciclo d’istruzione.
Come leggiamo dalla più recente lettera inviata agli amministratori, il Dirigente Scolastico, per risolvere in parte il problema, rinnova la richiesta di rendere operativa la palestra presso l'istituto P. Canonica, attualmente in disuso, sollecitando alcuni interventi di manutenzione al tetto e pavimento.
Da cittadini e genitori, ricordiamo che anche la palestra comunale di Cura, nonostante sia stata inaugurata più volte, non è ancora in esercizio e non si sa per quanto tempo rimarrà chiusa, si sarebbe potuta utilizzare per limitare il disagio agli studenti delle scuole elementari.
Anche questo anno scolastico si avvia alla conclusione, già il secondo che gli alunni e docenti svolgono in condizioni di difficoltà, Vetralla 5 Stelle si augura che le richieste del Dirigente Scolastico vengano prese al più presto in considerazione.

Per leggere la lettera ufficiale cliccare qui.