venerdì 4 ottobre 2013

Il Vice Presidente della provincia di Viterbo Equitani risponde al M5S

Dalla Provincia di Viterbo arrivano alcune risposte alle domande che abbiamo fatto pervenire lo scorso 29 Agosto in merito ai contenitori per la raccolta dell'olio esausto, è lo stesso assessore all'ambiente Paolo Equitani che ci comunica quanto segue:

Il 7 Ottobre prossimo ci sarà l'assegnazione della gara d'appalto per il ritiro degli oli ed entro la fine di Novembre partirà il servizio. Nel frattempo, Equitani, ha invitato tutti gli assessori competenti dei comuni che avevano aderito al progetto a conferire le informazioni sullo stato del posizionamento dei cassoni e sulla distribuzione delle taniche con il chip.
Gli assessori dovranno oltremodo registrarsi nuovamente presso la Provincia per ottenere il software gestionale ed essere inseriti nel piano di raccolta dell'olio.
Il chip presente nelle taniche, quando il sistema sarà a regime, diventerà indispensabile per sbloccare l'apertura dei raccoglitori, il sistema registrerà l'uso. Il Comune avrà modo di verificare e sollecitare tutti quei cittadini che non effettuano la raccolta cercando di capirne i motivi e informarli sulla importanza di tale azione, come abbiamo spiegato noi stessi in un precedente articolo.

I ritardi invece sarebbero da attribuire alle lungaggini burocratiche, per la preparazione del software gestionale e per i controlli dovuti sulla gara d'appalto.

A questo punto non ci resta che attendere le risposte dal nostro Assessore all'ambiente Bacocco, al quale abbiamo posto le stesse domande, alla luce di queste ultime novità. Noi continueremo a vigilare, a fare domande, e pretendere che si porti a compimento tale operazione nel più breve tempo possibile. Invitiamo tutti i cittadini dei Comuni nei quali sono stati predisposti tali raccoglitori a fare altrettanto. La paura che questi progetti possano fare la fine delle famigerate isole ecologiche "Gaia" è troppo alta.

Ringraziando l'Ass. Equitani per le risposte fornite cogliamo l'occasione per invitare le istituzioni ad impegnarsi maggiormente nella divulgazione di informazioni ed aggiornamenti sui progetti attivati.

Nessun commento:

Posta un commento