martedì 12 marzo 2013

Tre Croci sempre più isolata


Domenica 10 Marzo 2013 è cambiato l'orario della linea "FL3" Roma – Cesano – Viterbo e, per quanto riguarda il nostro Comune, il cambiamento sostanziale riguarderà la cancellazione quasi totale della fermata nella stazione di Tre Croci.
Pur avendo migliorato il servizio per alcune fasce di pendolari, tutte quelle persone che si recavano alla stazione di Tre Croci, compresi i residenti di Tobia, con il nuovo orario non potranno più farlo.

Agli studenti, per esempio, non è stata garantita una percorrenza per il rientro dalle sedi scolastiche.
Inoltre i lavoratori pendolari saranno costretti ad usare la propria automobile per raggiungere la stazione di Cura. Con un aggravio dei costi aggiunta alla difficoltà di affrontare la grande sfida del parcheggio.
Per rendersi conto della situazione basta farsi un giro nei pressi della stazione durante un qualsiasi giorno feriale: si noterà immediatamente che l'intera via della stazione e le stradine limitrofe sono totalmente affollate di automobili. Creando, oltretutto, non pochi problemi ai residenti in zona.
Con il nuovo orario la situazione è peggiorata, in quanto i viaggiatori che fino adesso hanno usufruito della stazione di Tre Croci, sono costretti a muoversi con i propri mezzi ed a parcheggiare, ad esempio, al "Pino Solitario" o nei pressi di "Cecchini".

Una vera beffa per chi ha pagato un abbonamento annuale e si ritrova di colpo senza servizio.

L'attuale amministrazione Comunale ha promesso che entro pochi mesi sarà ultimato il parcheggio nei pressi della stazione. Il terreno che verrà adibito, però, non sembra molto ampio o comunque adeguato alla necessità dell'utenza. Ciò lascia presumere che questa iniziativa non riuscirà a risolvere il problema.

Una soluzione che faciliterebbe gli spostamenti ai viaggiatori sarebbe l'allestimento di un servizio navetta che colleghi le frazioni alla stazione, in orari ben studiati e con tariffe agevolate e convenienti.
Da sottolineare il fatto che, ad oggi, non esistono bus che fermino vicino alla stazione di Vetralla.
I vantaggi sarebbero molteplici: evitando l'auto e sostituendola con un mezzo pubblico il viaggiatore avrebbe meno problemi, tra cui quello del parcheggio, dell'ansia di lasciare la propria auto incustodita per tutto il giorno e infine, ma non meno importante, un risparmio economico ed ambientale.

Nella serata del 12 Marzo, abbiamo assistito ad un'assemblea cittadina, organizzata dall'associazione Sasogrosso, dove hanno partecipato anche il Sindaco ed alcuni esponenti politici locali, tra cui uno dei futuri consiglieri regionali del PD.
Il Sindaco Aquilani ha affermato che non è stato informato dei nuovi orari e che si è subito attivato ottenendo la promessa di un incontro e di una possibile riattivazione della fermata da parte dei dirigenti di Trenitalia.
Speriamo che i cittadini residenti nella frazione possano uscire il prima possibile da questo "isolamento" e saremo lieti di fornire il nostro contributo.

MoVimento 5 Stelle Vetralla
www.vetralla5stelle.it

Nessun commento:

Posta un commento