venerdì 6 aprile 2012

Arrivano i dearsenificatori

Dopo appena 11 anni (la direttiva Europea del 1998 fu recepita in Italia nel 2001) il Comune di Vetralla, coadiuvato e finanziato dalla Regione Lazio,  ha deciso di iniziare a porre rimedio al problema arsenico.
Sono partiti i lavori per la realizzazione dei primi due dearsenificatori che verranno ultimati, salvo contrattempi, entro fine aprile, altri tre impianti verranno installati entro l'estate. Stiamo parlando dei famosi 5 impianti promessi circa un anno fa dalla Talete durante un'assemblea pubblica svoltasi nel nostro comune.
Sarà utile capire che percentuale della popolazione ritornerà ad avere acqua potabile tenendo conto che rimarranno esclusi dall'intervento altre 13 fonti di approvvigionamento presenti nel nostro territorio.
Rimarranno comunque disponibili le fontanelle dearsenizzate, conosciute anche come Casette dell'Acqua.

5 commenti:

  1. Ciao ragazzi,
    i dearsenificatori che verranno installati nel comune quali "zone" andranno a coprire?
    Sapete qualcosa?

    Grazie
    Federico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I primi pozzi interessati dalla realizzazione saranno quelli in località Capacqua e Casalgrande. Gli altri 3 non so.

      Elimina
    2. Grazie mille Brendan

      Elimina
    3. Prego. Se trovi altre notizie facci sapere! ;)

      Elimina
    4. Faderico ho chiesto ulteriori spiegazioni all'ass. Bacocco:

      Abbiamo proprio ieri diramato un comunicato stampa dove informavamo la popolazione di aver consegnato alla ditta aggiudicataria dell'appalto di costruzione dei dearsenificatori altri due pozzi, setano e noce.
      Consegneremo l'ultimo pozzo nell'arco del prossimo mese e, con quest'ultimo, andremo ad ultimare gli interventi previsti nel nostro comune.
      Con l'installazione dei 5 dearsinificatori si risolverà il problema arsenico nel comune di Vetralla, infatti oltre all'installazione degli stessi è previsto un'intervento di miscelazione delle acque.
      Infatti non tutti i pozzi del nostro comune hanno dei valori di arsenico elevati.
      Miscelando le acque depurate con quelle a basso contenuto di arsenico il valore risultante sarà ampiamente sotto le soglie comunitarie.
      Questo è quello che ci dicono i tecnici che si stanno occupando del problema.
      Di seguito il comunicato stampa.

      Prosegue l’attuazione delle opere di realizzazione degli impianti di potabilizzazione e depurazione delle fonti comunali. Dopo i pozzi in località Capacqua e Casalgrande, i prossimi interessati saranno quelli delle fonti Setano e Noce. Si tratta delle fonti di maggior portata e strategiche per l’anello idrico del territorio. La consegna prevista degli impianti è per il 17 ottobre c.a. Nelle prossime settimane, non appena concluse le procedure amministrative, il Comune di Vetralla consegnerà il pozzo rimanente. Con queste misure si avvia a risoluzione l’emergenza arsenico, derivante dal superamento dei limiti di concentrazione nei Comuni laziali. Un ringraziamento dovuto alla Talete s.p.a. nella persona del Presidente Marco Fedele, per l’attenzione costante alla situazione del nostro Comune al quale si aggiunge quello altrettanto sentito per i tecnici e dell’Assessorato, che hanno reso possibile la risoluzione tempestiva di questo annoso problema. Vetralla si avvia ad essere il primo Comune a livello provinciale a dotarsi di impianti di potabilizzazione di ultima generazione.

      Elimina