giovedì 15 settembre 2011

Referendum contro il Porcellum - Raccolta firme a Vetralla

L'attuale legge elettorale non permette di scegliere i propri rappresentanti che siedono in parlamento. Semplificando: possiamo scegliere il partito, e quest'ultimo nomina a propria descrizione gli eletti.

Il MoVimento 5 Stelle 4 anni fa raccolse 350 mila firme in soli 2 giorni per proporre una legge elettorale diversa (soprannominata PARLAMENTO PULITO): elezione diretta dei candidati, un massimo di due mandati, nessun condannato definitivo eleggibile.
Quella proposta giace ancora in un cassetto del Senato e nemmeno il Cozza Day (di seguito il video dei Grilli Viterbesi) sembra aver smosso le acque.



Altra possibilità che potrebbe far cambiare questa situazione, anche se solo in parte,  è la possibilità di abrogare l'attuale legge attraverso un referendum. E' possibile recarsi al comune per apporre la propria firma necessaria all'approvazione del referendum che si potrebbe votare nella primavera del 2012 dando così la possibilità di eleggere diversamente i nostri rappresentanti nelle elezioni previste nel 2013, sempre che il governo non cada prima.

Nel nostro comune c'è chi si sta adoperando per divulgare informazioni e raccogliere firme, in prima linea c'è il PD Vetralla a sostenere l'iniziativa che a livello nazionale è stata proposta da SEL, IDV ed altri partiti politici ed associazioni: FirmoVotoScelgo.it
Riportiamo di seguito un loro comunicato stampa che ci invita sabato 17 presso il piazzale antistante la Coop di Vetralla dalle 9,00 alle 12,00 mentre domenica a Cura in Piazza S. Maria del Soccorso dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e pomeriggio dalle 17,00 alle 19,00

Vetralla. Raccolte firme contro il Porcellum.
“Noi vogliamo poter scegliere i nostri rappresentanti, per farlo dobbiamo abrogare questa legge elettorale che è indecente”.
Queste le parole del segretario PD Vetralla Emanuele Trevi a proposito della raccolta di firme a favore di un referendum per abrogare l’attuale legge elettorale.
“Porcellum: già da come è stata soprannominata si capisce quanto sia poco valida l’attuale legge elettorale, una porcata.
Con l’attuale sistema – spiega il segretario Trevi – basta essere amici di un segretario nazionale di partito per essere candidati come capolista alle elezioni e di conseguenza cooptati direttamente in parlamento. Noi pensiamo che sia arrivato il momento di restituire alle persone la possibilità di scegliere chi debba rappresentarli.
Forse non molti lo sanno ma fino al 25 settembre c’è la possibilità di firmare per chiedere un referendum abrogativo dell’attuale sistema, noi, come PD Vetralla, abbiamo voluto aderire e sostenere questa campagna perché crediamo che solo restituendo la sovranità al popolo si possa accorciare la distanza tra le persone e la politica.
Quello che c’è oggi è un sistema chiuso che ha prodotto dei veri e proprio mostri in parlamento: ex ballerine o presentatori, show men e attori, gente che non è assolutamente preparata ad affrontare le sfide che i nostri tempi ( duri ) sottopongono alla classe dirigente. Oltretutto questo metodo, che assicura la rielezione in parlamento, favorisce un vero e proprio disinteresse verso gli elettori.
Non c’è da stupirsi se poi ci si ritrova quei sedicenti - responsabili - , in realtà assolutamente irresponsabili, che in parlamento cambiano casacca comprati come al calciomercato.
Onestamente preferiremmo si potesse discutere di queste cose in sede parlamentare, ma visto che questo governo non sembra per niente sensibile al tema, siamo costretti a percorrere altre strade.
E’ bene ricordare che una nostra proposta di legge è pronta e depositata da tempo, aspetta solo di poter essere discussa, valutata e magari aggiustata se necessario, ma evidentemente chiediamo troppo alla casta.
Per concludere ringrazio gli iscritti e i militanti del PD Vetralla che si sono messi a disposizione, lo scorso sabato e domenica, rinunciando al loro tempo libero, per fare si che le persone potessero apporre le firme. Veramente tanta gente ha sottoscritto la richiesta di referendum, così abbiamo deciso di ripetere anche il prossimo week end la raccolta.
Saremo sabato 17 presso il piazzale antistante la Coop di Vetralla dalle 9,00 alle 12,00 mentre domenica a Cura in Piazza S. Maria del Soccorso dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e pomeriggio dalle 17,00 alle 19,00.
Vogliamo scegliere i nostri rappresentanti, vogliamo essere noi a delegarli in parlamento … se li riteniamo all’altezza”

Nessun commento:

Posta un commento