venerdì 19 agosto 2011

Insieme per la Scuola di Vetralla, intervista al presidente Alessandro Stefanoni

Mancano pochi giorni all'inizio dell'anno scolastico e a Vetralla i problemi per questo settore continuano ad aumentare. L'ultimo, in ordine di tempo, è quello della scuola elementare di P.zza Marconi che a causa del prolungamento dei lavori di manutenzione obbliga i dirigenti a trovare soluzioni tampone. I cittadini, i genitori, spesso si sentono impotenti, esclusi, talvolta anche rassegnati. C'è invece chi si ingegna, propone, discute, coinvolge, come il caso del neo comitato Insieme per la Scuola.

Abbiamo intervistato il presidente Alessandro Stefanoni per farci spiegare, brevemente, problemi e soluzioni proposte.


V5S: Cos'è "Insieme per la Scuola"?
AS:  "Insieme per la Scuola" è un comitato spontaneo di genitori senza fini di lucro, apartitico, nato per tutelare i diritti allo studio.

V5S: Perché avete sentito l'esigenza di creare un comitato?
AS:  L'esigenza è sorta dopo aver sentito alcune voci riguardanti il plesso scolastico delle elementari di Vetralla, difatti, a causa di problemi scaturiti in occasione del rifacimento dei pavimenti e solai, la scuola non è pronta ad accogliere gli studenti per il giorno dell'apertura dell'anno scolastico e si prospetta la possibilità che i ragazzi vadano a scuola in un una struttura a Monteromano, dove il trasporto sarebbe assicurato con i pulmini, oppure, scelta peggiore, la scuola il pomeriggio.
Per riuscire a dare voce a tutti i genitori che chiedevano risposte è stato necessario formare un comitato che tramite un rappresentante possa comunicare con le autorità competenti.

V5S: Che tipo di collaborazione avete in mente con gli altri comitati e rappresentanti istituzionali? Apparentemente l'accoglienza è stata un po' "fredda", se non ostile.
AS: Noi siamo pronti a collaborare ed unire le forze con tutti gli altri comitati, anche quelli che sono nati con obbiettivi differenti dai nostri.
Con le istituzioni cercheremo di avere un comportamento collaborativo e di ascolto a patto che si concretizzino i fatti e si risolvano i problemi che reclamiamo, altrimenti saremo pronti ad intraprendere tutte le azioni necessarie per far valere i nostri diritti e quelli dei nostri bambini.
Non c'e' stata nessuna ostilità nei nostri confronti, forse qualcuno pensava che portassimo la bandiera di qualche partito politico, in tal senso vorrei sgomberare il campo da tali maliziose insinuazioni.
V5S: Quali sono i principali problemi delle scuole a Vetralla?
AS: Nell'immediato ci preme il problema della scuola elementare di Vetralla e nello specifico che i bambini possano andare a scuola la mattina e vengano sistemati, seppur provvisoriamente, in strutture idonee situate nel territorio del comune di Vetralla.

V5S: Avete già delle proposte per risolvere tali disagi?
AS: Qualche idea c'e' stata, sia da parte mia che da parte di altri componenti del comitato, purtroppo non abbiamo ne le competenze ne la facoltà per poter individuare strutture idonee ad una scuola, quello che abbiamo fatto finora è valutare le proposte che ci sono state indicate.

V5S: Come commentate le soluzioni proposte dall'attuale giunta comunale (qui per dettagli)?
AS: La proposta ci sembra valida, speriamo che la direzione didattica, tramite il consiglio di circolo, si pronunci in maniera positiva verso la scelta dei plessi individuati dall'amministrazione. 

V5S: Chi è invitato a partecipare al comitato, come può aderire e come contattarvi?
AS: Tutti i genitori che vogliono sottoscrivere la nostra iniziativa, possono aderirvi firmando gli appositi fogli che abbiamo disposto nei luoghi maggiormente frequentati di Vetralla, per rimanere in contatto con noi basta cercarci su facebook: "Insieme per la Scuola

Nessun commento:

Posta un commento