domenica 3 luglio 2011

Aumento della tariffa per i rifiuti all'orizzonte

La Regione Lazio prevede l'aumento della tariffa per il conferimento dei rifiuti nell'impianto di Casale Bussi a Viterbo, dove finiscono anche i rifiuti indifferenziati di Vetralla, che passerà da 79,30€/tonnellata a 93,20€ (pochi anni fa era a 53€).
Ciò comporterà, inevitabilmente, un aumento di spesa per il Comune di Vetralla, e quindi per tutti i cittadini, visto che, stando ai dati del 2009, solo un misero 17% dei rifiuti viene differenziato e riciclato.
Le discariche si riempiono, i costi aumentano, gli inceneritori fanno più danni che altro. L'unica possibilità che rimane è quella di attuare politiche di riduzione dei rifiuti e di incentivazione al riuso e riciclo.
Serve l'impegno di tutti i cittadini e ovviamente di una buona amministrazione. Il flop, prevedibile, di Gaia, della precedente giunta ci fa sperare nulla di buono.

Il Consigliere Comunale Sinistra Ecologia e Libertà gruppo Vetralla Bene Comune Giulio Ferrara ha espresso su un articolo pubblicato su Facebook, e riportato sul sito di SEL Vetralla, la sua posizione. Segnaleremo eventuali risposte.

Nessun commento:

Posta un commento