sabato 5 febbraio 2011

L'acqua di Vetralla è ufficialmente non potabile

E' stata emanata l'ordinanza sulla potabilità dell'acqua. Per chi non fosse al corrente del problema consigliamo di leggere questi precedenti articoli:

Troppo arsenico nell'acqua di Vetralla, in 9 anni nulla è cambiato
Resoconto conferenza arsenico dei Grillini Viterbesi
Arsenico nell'acqua di Vetralla - Dati Ufficiali ARPA Lazio

L'ordinanza recita: PRESO ATTO CHE IL TENORE DI ARSENICO EROGATO NELLA CONDOTTA IDRICA COMUNALE E’ COMPRESO TRA IL VALORE DI 11 E 50 MICROGRAMMI/LITRO LA NON POTABILITÀ DELLE ACQUE

Non pensate si evitare il problema acquistando acqua in bottiglia. Quest'ultima essendo classificata come terapeutica e non come potabile, può contenere fino a 50µg/l di arsenico senza doverlo nemmeno riportare in etichetta.

Dobbiamo pretendere che l'arsenico, il fluoruro ed altre sostanze tossiche o cancerogene scompaiano dalle nostre acque, perchè anche i limiti di legge sono dei semplici compromessi politici ed amministrativi, e comunque nel tempo verranno sempre più abbassati.
E vero che non è solo il comune il responsabile, ma alle prossime elezioni sarà necessario votare chi si prenderà l'impegno di rientrare subito nei limiti di legge e comunque di eliminare del tutto in breve tempo qualsiasi sostanza nociva. La tecnologia è già disponibile, e ci sono anche altre proposte che stanno marcendo nei cassetti.

Confconsumatori (per info: 0761/515843) ed altre associazioni si stanno muovendo per fare causa alle istituzioni ed evitare almeno di dover pagare il servizio idrico visto la qualità dell'acqua che ci viene somministrata.

Nessun commento:

Posta un commento