giovedì 16 settembre 2010

Hot spot Wi-Fi gratuiti nella provincia di Viterbo, prima o poi anche a Vetralla

La connessione alla rete internet è una priorità, una necessità, e lo abbiamo spiegato in un precedente post. Avere una buona ADSL e la possibilità di collegarsi senza fili è utile per l'economia, il turismo, l'informazione e la comunicazione.
Per questo guardiamo con interesse il progetto della Regione Lazio in collaborazione con la Provincia di Viterbo per la realizzazione di Hot Spot gratuiti in giardini e piazze dei comuni della Tuscia.

L'infrastruttura realizzata consente all'utenza l'accesso gratuito a internet attraverso notebook, laptop, palmari, pda, smartphone, ecc. Gli utenti, una volta autenticati, potranno accedere alla rete e a tutti quei servizi che verranno successivamente erogati attraverso la rete stessa (informazioni turistiche, eventi, manifestazioni, iniziative locali, opportunità, ecc..).

La registrazione deve essere effettuata necessariamente collegandosi all'hotspot.
In particolare, in fase di primo collegamento, viene automaticamente proposta una scheda di accesso nella quale devono essere inseriti i dati necessari a identificare univocamente il soggetto che si assumerà la responsabilità della connessione.

Successivamente, entro cinque minuti dalla registrazione, il sistema provvederà a trasmettere le credenziali per consentire l'autenticazione del soggetto e la conseguente tracciatura del traffico realizzato, ferma restando l'attivazione di un "filtro dei contenuti" per bloccare l'accesso ai siti inopportuni.

Il servizio hot spot è attivo nei seguenti comuni:
Tarquinia, Soriano nel Cimino, Corchiano, Marta, Nepi, Capranica, Bolsena, Acquapendente, Capodimonte, Sutri, Civita Castellana e Vignanello.

Quando sarà attiva nel comune di Vetralla? Cercheremo di trovare una risposta a questa domanda, se avete altre informazioni fateci sapere.

1 commento:

  1. Sarebbe carino portare gli hot spot in zone dove l'adsl non arriva affatto, per esempio la frazione di Bagnoregio dove vivo, Castel Cellesi...

    RispondiElimina