venerdì 9 aprile 2010

Cinque Stelle polari: 1 Ambiente

Iniziamo un viaggio lungo cinque puntate approfondendo i 5 temi di importanza basilare per le Liste CiViche: Ambiente, Acqua, Sviluppo, Connettività, Trasporti.

Prima Stella: Ambiente

Vi proponiamo un video di Maurizio Pallante che è intervenuto all'incontro delle Liste CiViche a 5 Stelle svoltosi a Firenze l'8 Marzo 2009.
Pallante ci spiega come la crisi economica che ci attanaglia derivi da un modello di sviluppo insostenibile. Il consumo eccessivo di risorse per la produzione di beni inutili ed inefficienti. Il rilancio economico non può avvenire attraverso l'automotive o l'edilizia: due settori estremamente energivori. Le nostre strade sono già sature di automobili e siamo pieni di case vuote. Case costruite male senza tener conto dell'impatto ambientale e del consumo di energia. Gli enti locali ed i comuni devono essere i primi a trasformare i loro stabili in esempi di edilizia ecocompatibile. Convincendo, anzi obbligando, i cittadini a costruire le nuove case con criteri di consumo energetico ferrei.
Migliorare l'efficienza energetica ci permette di non costruire nuove centrali elettriche, dando l'occasione di maturare e sviluppare le fonti energetiche rinnovabili e pulite.
La costruzione di nuovi edifici però deve essere bloccata su aree agricole, direzionando ed incendivando il lavoro sulla ristrutturazione delle case già esistenti.

Aumentare le aree verdi urbane: non per un fatto estetico ma perchè il verde nelle città diminuisce l'inquinamento, diminuisce la temperatura (riducendo la necessità di raffreddamento artificiale estivo), e consente di assorbire l'acqua nelle falde  freatiche.

Ridurre i costi del conferimento dei rifiuti in discarica attuando politiche di riduzione, riuso e raccolta differenziata. I rifiuti sono in realtà risorse.

Incentivare la distribuzione di prodotti locali a filiera corta di piccoli produttori, come avviene ad esempio con i farmer's market.

Questo e moltro altro nel seguente video. Buona visione:

Nessun commento:

Posta un commento