giovedì 3 agosto 2017

Approvata all'unanimità la mozione per reperire i fondi regionali antincendio

Il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità la nostra mozione che impegnava la Giunta Coppari a partecipare al bando della Regione Lazio la quale ha stanziato 3 milioni di euro per l’adozione di adeguati sistemi di prevenzione e tutela delle foreste da disastri naturali e dagli incendi, migliorando altresì la funzione di difesa idrogeologica.

L'Ass. Postiglioni ci ha comunicato che gli uffici si sono già messi al lavoro contattando degli agronomi per poter stilare un progetto.

Siamo soddisfatti dell'approvazione e vigileremo affinché questi fondi pubblici, se verranno ottenuti, vengano spesi in modo corretto per poter offrire al nostro territorio una maggiore sicurezza.

MoVimento 5 Stelle Vetralla

Dichiarazioni di voto Consiglio Comunale 03/08/2017

Dichiarazione di voto al Consiglio Comunale di Vetralla del 3 Agosto 2017

OdG 1) Riclassificazione delle voci dello stato patrimoniale chiuso il 31.12.2015. Approvazione saldi iniziali dello stato patrimoniale e approvazione rendiconto di gestione 2016 – Parte economicopatrimoniale.

Questo è un atto tecnico legato al rendiconto parte finanziaria già varato in questo consiglio. Per coerenza ribadiamo voto contrario come espresso in quell'occasione.

mercoledì 2 agosto 2017

Zingaretti ordina, i privati eseguono e i cittadini pagano


Con ordinanza numero z00001 del 04/06/2017 il presidente della Regione Lazio Zingaretti ha fornito le prime indicazioni necessarie a far fronte alla problematica del conferimento dei rifiuti presso la struttura di Casale Bussi interessata da un incendio che ne ha compromesso le capacità operative.

In tale ordinanza però, oltre all'individuazione delle prime alternative possibili e delle operazioni previste, si indica anche che il trasferimento dei rifiuti urbani indifferenziati da sito dell’impianto TMB Ecologia Viterbo Srl sarà effettuato dalla società stessa ma con oneri a carico dei Comuni che conferiscono i rifiuti.

Probabilmente, sulla base di questa indicazione, la società ha comunicato, attraverso una singolare lettera a tutti i Comuni della Provincia, il costo preventivo per tonnellata pari a euro 171,80 ribadendo un aumento di tariffa di oltre il 60% rispetto all'attuale e che la nuova tariffa dovrà essere a carico dei Comuni sollecitando gli stessi ad appostare le necessarie somme nei propri bilanci. In poche parole, il disagio di una ditta privata deve ricadere sui cittadini visto che si richiede anche una pronta approvazione delle nuove tariffe regionali!

In merito a ciò, e in seguito alle scelte scellerate del PD regionale che ha portato sul nostro territorio anche i rifiuti di altre province, non possiamo non chiederci perché debbano essere i Comuni a sostenere i costi di un servizio aggiuntivo che non è stato da loro determinato e che quindi, per logica, non dovrebbe a nostro avviso essere loro imputato.

Come portavoce del MoVimento 5 stelle dei Comuni della provincia, nonché i gruppi meetup presenti sul territorio, chiediamo ai sindaci dei Comuni della provincia interessati, di intraprendere immediatamente tutte le azioni possibili nei confronti della Regione Lazio per evitare costi aggiuntivi ai cittadini, non ultima la possibilità che la regione stessa rinunci ad esempio alla propria quota di tributo speciale (ove dovuto) che sarebbe già un importante primo passo.

Non farlo equivarrebbe ad accettare in toto l’impostazione regionale, evenienza di cui le varie amministrazioni dovranno poi rendere conto ai propri cittadini sui quali in ultima analisi si riverserebbero gli aumenti, direttamente sulla tassa dei rifiuti.

M5S di: Canepina, Civita Castellana, Montalto di Castro, Montefiascone, Soriano, Tuscania, Viterbo, Vetralla, Vitorchiano.
MU di: Orte, Ronciglione, Sutri.

Così recita il comunicato stampa congiunto dei consiglieri e dei gruppi locali del MoVimento 5 Stelle nella Tuscia.

A Vetralla, nello scorso Consiglio Comunale del 27 Luglio, il consigliere comunale del M5S Lorena Ciucci ha incalzato la Giunta a intraprendere immediatamente tutte le azioni possibili nei confronti della Regione Lazio per evitare costi aggiuntivi ai cittadini.
L'Ass. Postiglioni ha risposto che la Giunta Coppari concorda pienamente con la proposta della Regione Lazio, i maggiori oneri vanno distribuiti ai Comuni che fanno parte dell'ATO, così come avviene per l'acqua, per Vetralla non esiste alcun problema visto che abbiamo risorse a sufficienza per rispondere agli aumenti.

A nostro parere invece è giusto coprire tutti i costi ordinari equamente tra i Comuni, ma è deprecabile far ricadere gli oneri straordinari su di essi, se sono frutto magari di disorganizzazione o inefficienze e, in particolar modo, quelli che dovrebbero far parte del rischio d’impresa delle società private che forniscono i servizi.

MoVimento 5 Stelle Vetralla

lunedì 31 luglio 2017

Dichiarazioni di voto Consiglio Comunale 27/07/2017

OdG 3) Variazione programma delle OO.PP.;

Intervento: In merito alla variazione sull’anno 2018 del metodo di finanziamento dell’intervento di completamento della palestra comunale di Cura.
Vorremmo sapere se è già stata effettuata la richiesta di finanziamento alla Regione Lazio di 50.000€ e cosa farete se non verrà concesso.
R: I fondi non sono stati ancora richiesti.

Dichiarazione di voto: vista l’urgente necessità del miglioramento del progetto di sistemazione idraulica di fosso Setano dichiariamo voto favorevole.
OdG 4) Approvazione DUP 2018/2020 e contestuale verifica stato di attuazione dei programmi;

Intervento: Vorremmo far notare all’Ass. Postiglioni che continua a mancare nella missione 14 programma 4 le previsioni per lo sportello SUAP e nella stessa missione gli intenti di sostegno alle reti di imprese del quale oltretutto è stato ottenuto il finanziamento regionale. Tra i sostegni alla rete di imprese inseriti nel programma depositato per il bando il comune si impegna ad accorgimenti fiscali nei confronti degli aderenti della rete e questo non si evince neanche nella missione delle entrate tributarie.
Vorremmo che ci chiarisse cosa riguarda, nelle spese in conto capitale per la missione 1 programma 5 (nota appunti), l’innalzamento della previsione per il 2018 che raddoppia rispetto al 2017. Infine in commissione, la responsabile del settore finanziario ci ha comunicato il dettaglio che vi saranno 44000€ di intervento sull’immobile della Selvarella, cosa riguarda nello specifico e con quale obiettivo si spende.

R: Il Suap continua il funzionamento farò controllare se è un errore formale. Il sostegno alle reti di impresa è confermato come da programma.
Per il programma 5 non ho dettaglio specifico, confermo gli intenti raggiunti e previsti presenti nella relazione che vi invierò anche scritta. I due garage della Selvarella verranno così sistemati: verranno creati due bagni a servizio di tre stanze cambiado gli infissi, per il momento sarà ad uso dell'Asl per il servizio di neuropsichiatria infantile, eventualmente cambieremo la destinazione d'uso se necessario in futuro.

Vorremmo un chiarimento dall’assessore Palombi. Quali tipi di interventi sono compresi nelle spese in conto capitale per le missioni 4 programma 1 e 2, che riguardano l’istruzione prescolastica e scolastica non universitaria, rispettivamente per 2.365.000 e 2.575.000 e se riguarda solo l’edilizia scolastica cosa si prevede di fare.
R: E’ sicuramente tutta edilizia scolastica, ma i dettagli li ha la collega assente.

All’assessore Tosini chiediamo i dettagli, rispetto alla missione 10 programma 5, che riguarda la viabilità, la previsione in conto capitale è di 5.650.000
Assente nessun altro risponde

Sollecito gli assessori tutti se qualcuno vuole esporre progetti futuri rappresentati in questo DUP.
Nessuna risposta

Dichiarazione di voto: Rispetto al DUP 2017-2019 non notiamo grandi manovre in questa fase di presentazione, e non ci avete fornito esposizioni sui progetti futuri. Visto che ancora siamo in fase di completamento degli adempimenti della nuova contabilità, mancano alcune parti come l’inventario, l’elenco dei beni non inventariabili, la programmazione biennale degli acquisti dei beni e dei servizi pari o superiori ai 40.000€ ma soprattutto crediamo che sia necessario e doveroso aggiornare il regolamento di contabilità prima della prossima presentazione della nota di aggiornamento al DUP che precede il successivo previsionale.
Come richiamato anche dal revisore dei conti nel parere del consuntivo 2016 parte finanziaria, dovrà essere aggiornato il regolamento per stabilire tempi e modi di trasmissione delle variazioni di bilancio visto che negli appositi art 10 e 11 del regolamento odierno non vengono contemplate.
Dovranno essere inseriti i tempi e i modi di trasmissione e presentazione del DUP e della relativa nota di aggiornamento visto anche che, come ricorda nuovamente il revisore nel verbale di parere a questo DUP durante l’approvazione in consiglio, il DUP può essere integrato e variato.
Visto che quest’ultima osservazione non è regolamentata e quindi non è nelle piene possibilità di tutti i consiglieri svolgere completamente il ruolo e visto la mancanza di direzione politiche dichiariamo voto contrario.

OdG 5) Assestamento generale di Bilancio e riscontro mantenimento equilibri di bilancio;

Notiamo una riduzione di entrate extratributarie da vendita di beni e servizi derivanti dalla gestione dei beni, e un aumento delle spese per la gestione delle entrate oltre che una diminuzione delle spese per gli acquisti per la tutela ambientale.

R: Sono aggiustamenti tecnici degli uffici, sulle spese della gestione delle entrate si tratta dell’unità di personale nuova della Vetralla Servizi spostata dal servizio ludoteca. È stato istituito poi un nuovo capitolo per evasione TASI, grazie al programma di gestione sono emersi evasori totali.
Chiediamo la copertura delle utenze per i campi sportivi visto lo slittamento al 31/08 del passaggio.
Copertura in bilancio c’è. Comunque procederemo a cessare le utenze ancora in vigore come quella dell’utenza del gas della palestra di Cura e a sistemare quanto prima quelle degli altri campi.

Dichiarazione di voto: Dalla commissione è emerso un assestamento di bilancio prettamente tecnico dalle risultanze degli uffici senza particolari azioni e decisioni politiche. Considerato il disaccordo già espresso in fase di approvazione del bilancio previsionale confermiamo voto contrario anche a questo provvedimento.


OdG 6) Approvazione Regolamento per l’esercizio del controllo analogo Società pubbliche “in house providing”;

Approviamo questo regolamento necessario per  esercitare correttamente il controllo analogo sulla nostra partecipata. Voteremo favorevolmente a questo atto dovuto visto anche il confronto svoltosi in commissione.


OdG 7) Adeguamento Statuto Società in house Vetralla Servizi S.r.l. alle disposizioni del nuovo T.U. sulle società partecipate – D.lgs. n. 175/201
6 e ss.mm.ii.;

L’aggiornamento dello statuto è conseguenza dall’entrata in vigore definitivo del decreto Madia e dei suoi correttivi. In questo passaggio ci aspettavamo la famosa relazione da parte dell’organo di amministrazione della Vetralla Servizi uscente come promesso durante lo scorso Consiglio Comunale. Sollecitiamo l’invio scritto della relazione.
Dal confronto in commissione l’atto rispetta gli adempimenti di legge richiesti quindi dichiariamo voto favorevole.

OdG 8) Approvazione Regolamento per disciplina della videosorveglianza del territorio comunale

Questo regolamento serve a dare le linee di indirizzo per un sistema di videosorveglianza, fondamentali saranno i successivi atti di giunta che designeranno il responsabile del procedimento e la lista dei punti oggetto di monitoraggio. Non sono emersi problemi nel testo del regolamento quindi voteremo favorevolmente.

Interrogazioni e risposte Consiglio Comunale del 27/07/2017


Al Sindaco Coppari:

  1. Dopo l’incendio avvenuto sul Monte Fogliano avevamo protocollato una richiesta di effettuare le valutazione per la caratterizzazione dell’area visto la presenza di materiale potenzialmente inquinante e la presenza di un pozzo sfruttato dalla rete idrica e contestualmente la richiesta di accesso dei dati ambientali raccolti. La stessa è arrivata per conoscenza al responsabile dell’area ambiente e al relativo assesore. Sarebbe cortesia almeno rispondere o convocare lo scrivente ma continua questo metodo di silenzio alle richieste. La interroghiamo nuovamente chiedendo cosa avete fatto in merito, quali dati sono stati raccolti, e se c’è un’indagine in corso.
    Oltretutto l’area è ancora nelle stesse condizioni successive all’incendio. Quando avete in programma di ripurirla almeno dai materiali depositati in passato dal Comune stesso e abbandonati ancora oggi?
    In seguito agli altri incendi si è richiesto un rafforzamento della vigilanza visto che, da indiscrezioni, sono tutti di natura dolosa.
    R (Postiglioni): Dalle indagini emerge che gli incendi sono di origine dolosa. Abbiamo richiesto ad ARPA Lazio di effettuare un sopralluogo e le analisi necessarie. Secondo la Forestale i materiali presenti non dovrebbero essere tossici e non è stata evidenziata la presenza, ad esempio, di amianto.
  2. Vorremmo poi capire se le fasce antincendio erano adeguate sia come estensione che dal punto di vista della corretta esecuzione dei tagli visto che poi con successiva determinazione del 15/07 n 1304 sono state ampliate le area oggetto di taglio fascia antincendio.
    R (Postiglioni): Le fasce antincendio erano corrette, come emerso dai controlli della guardia campestre, anzi siamo riusciti ad ottenere un aumento delle zone.
  3. Il vasto incendio che si è verificato nella zona posteriore alla Coop ha dato maggiore visibilità all’immobile in costruzione in Via Setano, visivamente stonato rispetto all’immobile che esisteva in precedenza e sproporzionato rispetto alle altezze paesaggistiche dell’area. Visto che nel vostro programma elettorale si legge tra gli obiettivi la cura dello skyliner della città chiediamo se quella costruzione sia in regola  con permessi e autorizzazioni e, in caso contrario, cosa si stia facendo in merito per fermare l’avanzamento lavori.
    Risposta non pervenuta, presenteremo una richiesta scritta.
  4. In seguito all’ordinanza n. 62 del 18/07/2017 che richiama i cittadini a una corretta gestione del verde adiacente alle strade pubbliche, sono stati emessi verbali o ulteriori richiami puntuali?
    Risposta non pervenuta.

  1. Con ordinanza numero Z00001 del 04/06/2017 il presidente della Regione Lazio forniva le prime indicazioni necessarie a far fronte alla problematica del conferimento dei rifiuti presso il TMB di Casal Bussi interessata da un incendio, probabilmente doloso viste le indagini in corso, che ne ha compromesso le capacità operative.
    In tale ordinanza però, oltre all’individuazione delle prime alternative possibili e delle operazioni previste, si indica anche che il trasferimento dei rifiuti urbani indifferenziati dal sito dell’impianto TMB Ecologia Viterbo Srl verso altre sedi, sarà effettuato dalla società stessa ma con oneri a carico dei comuni conferitori.
    Probabilmente sulla base di questa indicazione che la società ha comunicato, con successiva nota, il costo preventivo per tonnellata pari a euro 171,08, ribadendo che l’aumento di tariffa dovrà essere a carico dei comuni conferitori, sollecitando gli stessi ad accantonare le necessarie somme nei propri bilanci e alla Regione Lazio di approvare la tariffa indicata.
    In merito a ciò non possiamo non chiederci perché debbano essere i Comuni a sostenere i costi di un servizio aggiuntivo che non è stato da loro determinato e che quindi, per logica non dovrebbe, a nostro avviso, essere loro imputato. Come Comune di Vetralla cosa si sta facendo in merito a questa situazione? Si è valutata la possibilità di impugnare l’ordinanza nelle sedi competenti, visto che con la tariffa attuale al gestore vengono già coperti costi di assicurazione e oneri della sicurezza che in questo caso sembrano non essere stati efficaci.
    R (Postiglioni): Concordiamo pienamente con la proposta della Regione Lazio, gli oneri vanno distribuiti ai Comuni che fanno parte dell'ATO, così come avviene per l'acqua, per Vetralla non esiste alcun problema visto che abbiamo risorse a sufficienza per rispondere agli eventuali aumenti.

All’Assessore Tosini: (ASSENTE)

  1. Durante l’approvazione del piano di protezione civile ci aveva annunciato che probabilmente la Regione avrebbe dato fondi per l’attuazione dei piani varati. Vorremmo sapere se questa ipotesi è stata confermata, in caso affermativo se il Comune li ha richiesti e, in caso contrario, quando il Comune provvederà ad attuarlo, replicando un evento di diffusione del piano, pubblicazioni in merito e le installazioni dei cartelli riportanti le indicazioni delle aree di attesa e stazionamento.

Abbiamo effettuato delle interrogazioni durante il Consiglio Comunale del 16/06 e, visto la sua assenza, gliele abbiamo inviate in forma scritta e decorsi i termini per la risposta abbiamo protocollato un sollecito. Ad oggi non ci ha ancora risposto. Attendiamo la sua risposta scritta o le riformuliamo?

  1. La zona di Pian di S. Martino è senza marciapiedi, illuminazione e attraversamenti pedonali, un problema per i residenti e i pendolari vista la presenza delle fermate del pullman. Dalle cronache di Consiglio ci risulta che la precedente amministrazione aveva avviato un dialogo con l’Astral per mettere in sicurezza la zona, senza ottenere nulla. Avete avuto modo di parlare di questo tema con gli enti preposti?
  2. Nuova numerazione numeri civici. Si sono risolti i problemi relativi al centro storico?  Ci può fornire una data in cui presumibilmente dovrebbe terminare il lavoro?
  3. Quando in passato abbiamo effettuato segnalazioni e suggerimenti in merito alla viabilità, ci ha risposto che il tutto sarebbe stato demandato al realizzazione di un apposito piano inserito nella revisione del P.R.G. Vorremmo capire, invece, quale valutazione ha portato all’urgenza dell’intervento davanti al cancello della Villa Comunale, precisamente l’intersezione di Via Mazzini con Via Cassia Sutrina e l’altro intervento per la segnaletica orizzontale rispetto anche ad altri.
  4. Che fine ha fatto il regolamento dell'ornato cittadino, come ci ha ricordato anche il presidente del comitato tramite comunicazione protocollata.



All’Assessore Postiglioni:

  1. Riguardo alle aree in concessione ai confini del bosco di cui avevamo già parlato in  precedenti sedute. Avete acquisito il parere del legale che ci ha annunciato o siete ancora in attesa?
    R: Ancora no.
  2. Lo scorso consiglio aveva espresso la volontà della maggioranza di discutere la nostra proposta di regolamento sulla tutela degli animali, in questo consiglio non è stato inserito, le chiediamo una data certa per la sua discussione.
    R: Abbiamo avuto da fare cose più importanti. Ne riparleremo a settembre/ottobre.
  3. Dopo l’approvazione del regolamento per l’area sgambamento cani, quali sono i tempi per la realizzazione della stessa e se ha avviato contatti per le convenzioni con le guardie zoofile.
    R (Sanetti): Stiamo individuando l’area, potrebbe non essere quella deliberata dalla precedente giunta. La procedura è aperta e successivamente verranno contattate le guardie zoofile.
  4. Dopo l’approvazione del regolamento per l'accesso ai boschi in deroga con i motoveicoli, dovevano essere ritabellate le vie indicando l’accesso con il permesso ed il totale divieto così come richiamato nel regolamento stesso. Quando sono previsti questi interventi?
    R: Dopo le ferie estive.


All’Assessore Pasquinelli:

  1. E’ stata effettuata la disinfestazione contro le blatte nella zona di Cura? Con quali esiti? Pensate di prevedere degli interventi periodici senza dover agire solo in fase emergenziale?
    R: Intervento effettuato da Talete il 07/07/17. Problema causato dalla siccità. Valuteremo la possibilità di effettuare interventi periodici.
  2. Nel consiglio comunale del 25/05 e del 16/06, e successivamente in forma scritta, le avevamo chiesto, senza ottenere risposta, delucidazioni sulla mancata attuazione delle procedure previste all’art 6 del regolamento “concessione finanziamenti e benefici economici a enti pubblici e soggetti privati”. anche a lei assessore abbiamo inviato in forma scritta l’interrogazione e successivamente un sollecito protocollato la settimana scorsa. attendo immediata risposta scritta.
    R: Mi scuso per il ritardo, fornirò entro pochi giorni risposta scritta.
  3. Il 25 maggio ci aveva annunciato la redazione del nuovo regolamento R.S.U., a che punto siamo e quali sono i tempi per terminarlo.
    R: Non ancora iniziato, prima vogliamo verificare la documentazione fornita dalla cooperativa vincente dell’appalto. Con l’occasione informo che il Comune parteciperà ai bandi della Regione Lazio sul compostaggio e isole ecologiche.

All’Assessore Palombi:

  1. Siamo a conoscenza del finanziamento per lo sportello Informa Giovani a cui Vetralla ha aderito al progetto del capofila Comune di Capranica. Come impegno era riportato il sostenimento di alcune spese conferibili anche con la messa a disposizione dei locali e del personale. Nella vostra delibera si prevede di destinare la sala con bagno di Palazzo Zelli per questo sportello. Le chiediamo se confermato questo impegno, se vi saranno altre spese o impegni e i tempi di realizzazione.
    Infine se l’ultimo locale rimasto libero di Palazzo Zelli, cioè la sala posteriore, sarà comunque concessa a chi ne fa richiesta e, visto che poi tale sala rimarrà senza servizio igienico, se sarà opportuno eliminare o ridimensionare il pagamento dei 15€ che oggi sono essere richiesti a tutti per l’uso della sala completa di tutte le stanze. A tal proposito vorremmo sapere quando verranno sistemati quei piccoli problemi presenti nella sala principale intorno agli interruttori ed il corretto funzionamento delle porte.
    R: Il costo dello sportello sarà di 2000€/anno. La sede non è certo se sarà Palazzo Zelli, stiamo valutando altri locali più adeguati. Partirà a gennaio 2018 per la tariffa ed i lavori a palazzo Zelli valuterà L’Ass. al patrimonio.
  2. E’ stato consegnato il cantiere della mensa o tutto è ancora fermo?
    R: I primi di Agosto verrà firmato il contratto, entro i 20 giorni successivi ci verrà presentato il progetto definitivo. Dopo i permessi avranno 75 giorni per terminare i lavori. Auspico che il lavori siano conclusi entro l’apertura del servizio mensa.
  3. Come sono andate le iscrizioni per i campi estivi? Sono stati sufficienti i posti previsti nei tre turni o c’è stato un esubero di domande e se si come si è proceduto alla selezione?
    R: Chi ha presentato domanda nei 10 giorni di apertura delle iscrizioni è stato ammesso. 45 ragazzi per ogni turno. Solo una domanda presentata fuori dai termini non è stata accettata le altre tutte accolte.

Al consigliere Grego:

  1. Come già chiesto il 16 giugno siamo in attesa di conoscere la data per il primo incontro del tavolo di confronto per l’uso dei prodotti chimici in agricoltura. Sottolineiamo che continua a crescere il numero, anche nella nostra provincia, dei Comuni che hanno già emanato un’ordinanza per vietare l’uso del glifosate.
    R: Entro settembre.


Al presidente del Consiglio Ragonese:
  1. In una precedente convocazione della capigruppo erano stati annunciaiti due punti all’odg poi scomparsi, che riguardavano l’ampliamento dei locali della farmacia di tre croci e la sdemanializzazione di un troncone di strada a Cura. Che fine hanno fatto quei provvedimenti e se si possono considerare decaduti.
    R (Postiglioni): il gestore aveva presentato una proposta di ampliamento ai fini commerciali con risorse proprie, come controproposta abbiamo proposto a fronte di un allungamento del tempo di affidamento anche un adeguamento della tariffa di affitto. Attendiamo la risposta del gestore.

Domande di altri consiglieri:
Aquilani
  1. Situazione locali ASL
    R (Postiglioni): Il demanio deve valutare la proposta scelta dall’ASL scelta tra quelle ricevute dal bando. Sorgerà una struttura di 1800m².
  2. Situazione disastrosa strada nei pressi del passaggio a livello.
    R (Coppari): Effettuiamo giornalmente richieste all’ASTRAL in merito.
  3. La commissione ornato che fine ha fatto?
    R (Coppari) : Verrà convocato dopo l’approvazione del piano regolatore.

Zelli:
  1. Ampliamento farmacia Tre Croci.
    R (Postiglioni): Non ci sono risorse per la proposta avanzata dal gestore di ampliamento. Eventualmente la spesa dovrà essere sostenuta dal gestore stesso. Siamo in attesa di risposta.
  2. Fontana in Via del Fontanile.
    R (Coppari): Le tegole sono state sistemate, non emergono furti. I danni subiti dal privato confinante sono stati sanati. Ascoltati due architetti per il recupero. Segnalazione effettuata alla procura della Repubblica la quale deciderà se intervenire con una denuncia o altro.
  3. Locale ex scuola Tre Croci.
    R (Postiglioni): Al bando hanno partecipato in 4. L’associazione vincitrice si è ritirata, subentrerà la seconda classificata.
  4. Buca in Via del Cimitero Vecchio dopo inaugurazione.
    R (Postiglioni): Voragine causata dalla mancanza di manutenzione dopo anni di chiusura. In 1 ora è stata sistemata.
  5. Mucche vaganti in zona Monte Calvello.
    R (Carloni): Le guardie hanno effettuato diversi controlli e non hanno riscontrato i problemi segnalati.
  6. Cittadini segnalano carenze idriche. R (Pasqunelli): Agli uffici non sono arrivate segnalazioni in merito. A Capacqua e Setano sono stati effettuati interventi di manutenzione.

martedì 25 luglio 2017

La Regione Lazio stanzia 3mln di € contro gli incendi

La Regione Lazio ha messo a disposizione 3 milioni di euro per favorire l’adozione di adeguati sistemi di prevenzione e tutela delle foreste da disastri naturali e dagli incendi, migliorando altresì la funzione di difesa idrogeologica.

Il nostro territorio, come del resto gran parte della penisola, è stato interessato da numerosi incendi in queste ultime settimane, danneggiando anche una parte del bosco di Monte Fogliano, di inestimabile valore per la comunità vetrallese facendo emergere la necessità di migliorare il monitoraggio e la prevenzione.

Il Comune di Vetralla vanta un esteso territorio boschivo in varie aree che spesso sono confinanti con Comuni limitrofi i quali potrebbero essere coinvolti in un eventuale progetto.

Una famosa pubblicità raccontava che “prevenire è meglio che curare”. Questo concetto è valido sempre e, ovviamente, anche per gli incendi boschivi. Gestire le emergenze, smobilitare vigili del fuoco, elicotteri e canadair ci costano milioni di euro, per non parlare delle complesse e lunghe operazioni di rimboschimento.

Esistono diverse modalità per prevenire gli incendi. Prima di tutto è necessario una corretta gestione dei boschi e delle zone limitrofe con oculate operazioni, ad esempio, di diradamenti, sfoltimento a carico del soprassuolo, sottobosco e dello strato erbaceo. Il tutto coadiuvato con azioni di controllo del territorio e sensibilizzazione.

Anche la tecnologia può aiutarci. Ad esempio citiamo il progetto ideato dalla Teletron Euroricerche la quale ha sviluppato un sistema di telerilevamento: una rete di speciali telecamere che monitorano 24 ore su 24 la zona boschiva e rilevano automaticamente gli incendi fin dal primo focolare prima dunque che il fuoco raggiunga la cima degli alberi e si propaghi velocemente. Ogni telecamera può tenere sotto controllo 35-40 mila ettari di territorio e la rete riesce a scovare un incendio anche a 15-20 chilometri di distanza. Appena si genera o viene innescato un incendio il sistema lo rileva e lo segnala alla sala operativa con le coordinate geografiche cosicché si possa intervenire in pochi minuti con l’elicottero. In questo modo gli incendi possono essere spenti in pochi minuti.

Queste ragioni ci hanno spinto a portare una mozione al prossimo Consiglio Comunale di Vetralla chiedendo al Sindaco coppari e alla giunta di partecipare al bando, in forma singola o associata, per accedere ai fondi regionali.


venerdì 21 luglio 2017

Prossimi Consigli Comunali 27 Luglio e 3 Agosto

Convocazione Consiglio Comunale in seduta straordinaria, per le ore 16.00 del giorno 27/7/2017, presso la sala consiliare del Comune, per la trattazione del seguente
ORDINE DEL GIORNO
1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Interrogazioni, mozioni e interpellanze;
3. Variazione programma delle OO.PP.;
4. Approvazione DUP 2018/2020 e contestuale verifica stato di attuazione dei programmi;
5. Assestamento generale di Bilancio e riscontro mantenimento equilibri di bilancio;
6. Approvazione Regolamento per l’esercizio del controllo analogo Società pubbliche “in house
providing”;
7. Adeguamento Statuto Società in house Vetralla Servizi S.r.l. alle disposizioni del nuovo T.U. sulle
società partecipate – D.lgs. n. 175/2016 e ss.mm.ii.;
8. Approvazione Regolamento per disciplina della videosorveglianza del territorio comunale.

salvo integrazioni.
I lavori, senza interruzione, termineranno alle ore 21.30

Convocazione Consiglio Comunale in seduta ordinaria, per le ore 16.00 del giorno 3/8/2017 presso la sala consiliare del Comune, per la trattazione del seguente
ORDINE DEL GIORNO
1. Riclassificazione delle voci dello stato patrimoniale chiuso il 31.12.2015. Approvazione saldi iniziali dello stato patrimoniale e approvazione rendiconto di gestione 2016 – Parte economicopatrimoniale.

salvo integrazioni.
I lavori, senza interruzione, termineranno alle ore 18.00.