martedì 25 aprile 2017

Consiglio Comunale 28/04 e convocazioni Commissioni

Consiglio Comunale ore 19.00 del giorno 28/4/2017

ORDINE DEL GIORNO
1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Interrogazioni, mozioni e interpellanze;
3. Variante Piano Industriale Vetralla Servizi s.r.l.;
4. Mozione proposta dal Movimento 5 Stelle: Lavoro pubblica utilità.

Convocazione congiunta II e IV commissione consiliare.
26/04/2017 ore 18.30
ORDINE DEL GIORNO
1. Modifica Piano industriale Vetralla Servizi s.r.l. – Anno 2017;
2. Mozione in solidarietà di Gabriele Del Grande;
3. Varie ed eventuali.

lunedì 24 aprile 2017

Vogliamo anche a Vetralla i lavori di pubblica utilità

Il lavoro di pubblica utilità è una sanzione penale consistente nella prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere presso lo Stato, le regioni, le province, i comuni o presso enti e organizzazioni di assistenza sociale o volontariato.

Nella Tuscia sono circa trenta, tra Comuni e Associazioni, ad aver stipulato una convenzione con il Tribunale di Viterbo per usufruire di questa possibilità.

A guadagnarci sono tutti: chi ha commesso un reato ha la possibilità espiare la sua pena in maniera da rendersi utile per la comunità, e l'ente può veder realizzati dei lavori con notevoli risparmi.

Questi sono i motivi che ci hanno spinto a presentare una mozione, che verrà discussa nel prossimo Consiglio Comunale del 28 Aprile, per impegnare il Sindaco Coppari a stipulare una convenzione con il Tribunale. Nella speranza che tale proposta possa essere accettata.

sabato 15 aprile 2017

Firma la petizione FERMIAMO IL GLIFOSATO

Il glifosato ci avvelena, la tua firma è l’antidoto! #StopGlifosato

Il glifosato è un pesticida dannoso per l’ambiente e pericoloso per l’uomo, presente nel nostro cibo, nella nostra acqua, e nei nostri corpi. Quasi un europeo su due, tra quelli che si sono sottoposti al test, avevano tracce di questa sostanza tossica nelle urine, che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito probabile cancerogeno per l’uomo.
La grande mobilitazione pubblica che si è sviluppata lo scorso anno a livello europeo e che in Italia ha visto l’impegno di una vasta coalizione di 45 associazioni, ha evitato che l’uso del glifosato venisse permesso nei prossimi 15 anni sui campi italiani ed europei. Adesso si tratta di andare avanti con la mobilitazione dei cittadini fino alla messa al bando totale del pericoloso erbicida evitando che sulla nostra pelle i produttori di questi prodotti come, ad esempio, la Monsanto guadagnino milioni di euro vendendo glifosato in tutto il mondo.

Ora abbiamo la possibilità di toglierlo dal mercato europeo, raccogliendo un 1.000.000 di firme entro l’estate, per chiedere alla Commissione Europea di vietarne l’utilizzo in tutti i paesi membri.
Non è una petizione normale, ma un’iniziativa dei cittadini europei: uno strumento di democrazia dal basso che vincola la Commissione Europea a prendere in considerazione la richiesta dei cittadini (Maggiori informazioni sulle ICE europee qui).
Per questo stanno partecipando realtà di tutta Europa. Se la campagna avrà successo potrebbe essere il primo passo per un cambiamento dei modelli di agricoltura in tutta Europa, spingendo i paesi a potenziare le politiche a sostegno dall'agricoltura biologica e biodinamica. Nell'interesse della nostra salute e dell’ambiente. Sarai parte di questo cambiamento? Abbiamo bisogno di migliaia di firme al giorno, la tua è importante, così come quella dei tuoi amici e contatti.

Firma e condividi sui social e via mail!
Tutte le informazioni le trovi qui: StopGlyphosate.org

Unisciti ai Europei che hanno già firmato!

Loading...

mercoledì 12 aprile 2017

Dichiarazioni di voto Consiglio Comunale 06/04/2017

OdG 1) Approvazione Piano Alienazioni Immobiliari 2017;

Nel piano delle alienazioni proposto, quasi uguale a quello degli anni precedenti, ritroviamo anche quest’anno l’immobile sede dei bagni pubblici in via della Pietà, che noi reputiamo utile al paese dopo gli adeguati lavori di rivalutazione.
Avevamo già evidenziato le possibilità che questa struttura può ricoprire essendo sulla via Francigena, vicino alla sede del mercato settimanale e ai parcheggi, anche se comporterebbe una notevole spesa e la ricerca di fondi a supporto, la sua alienazione ne pregiudica sviluppi possibili.
Per tali motivi dichiariamo voto contrario.

OdG 2) Individuazione aree da cedere in proprietà o diritto di superficie e prezzo di cessione;

É un atto propedeutico all’approvazione del bilancio di previsione, rivediamo lo stesso documento da anni. Dopo la revisione del piano regolatore finalmente vedremo se vi sarà uno sviluppo del territorio diverso e nella speranza che avvenga in tempi brevi, oggi dichiariamo voto di astensione

OdG 3) Approvazione bilancio di previsione triennale 2017-19 e relativi allegati;

Lo scorso anno, costretti a portare in consiglio un bilancio non propriamente vostro, auspicavamo per quest'anno una maggior partecipazione attraverso giusti termini di confronto per il vostro primo vero bilancio di previsione. Questo veniva da noi ribadito a mezzo stampa il 23 febbraio scorso dove incitavamo i lavori della commissione. Oltre le finte promesse di chiamata delle commissioni da voi fatte sempre sulla stampa, quello che si è realizzato nella pratica è proprio quello da noi anticipato.

Nonostante il termine definito “congruo” di 12 gg di anticipo per l’invio della documentazione sia stato rispettato, sottolineo il venerdì ore 13:00 questo, di fatto, è stato neutralizzato dalla doppia convocazione che ci ha, di fatto, impegnato in due sedute importanti.

Come m5s ci siamo sempre impegnati, e continueremo a farlo, a eseguire il nostro compito istituzionale in modo serio e approfondito e di conseguenza il termine di lavoro sul bilancio si è ristretto notevolmente, con il risultato anche di esser andati fuori termine per gli emendamenti al bilancio. La relativa commissione chiamata con solo 2 gg di anticipo rispetto alla seduta non è stata poi così esaustiva, molti assessori assenti con conseguente poca illustrazione e approfondimento che si è demandata direttamente qui in aula, ma questo non comporta poi la piena possibilità di riscontro con i documenti.

Ci saremmo aspettati molte più informazioni e maggiore entusiasmo e determinazione anche dell’assessore al bilancio per il suo primo vero bilancio.

Dal punto di vista dei contenuti in alcuni programmi si vedono variazioni dovuti alla riorganizzazione dei settori, cosa che capiremo se efficiente ed efficace solo con il tempo, non ci avete illustrato dettagliatamente manovre di risparmio ed efficientamento, né in commissione, né qui sulle spese di parte corrente dovute alla gestione della macchina amministrativa, sappiamo solo che si procederà al recupero dell’evasione IMU/TASI, che passa, rispetto allo scorso previsionale da 420000 € per il 2016 e una stima di 35000,00 per il 2017, a 620000,00€ per il previsionale 2017/2019. Certamente ci auguriamo, nell’ottica di una giustizia fiscale, di recuperare quanto più possibile ma ci domandiamo se sia possibile un tale innalzamento di questa entrata.

Leggendo poi il DUP ci sembra poco coerente con il vostro programma, per quest'anno lo stanziamento della missione 5 programma1 dedicato ai beni d'interesse storico, e sulla missione 14 sviluppo economico e competitività, l’assenza della citazione al supporto della rete d'imprese.

Tenuto conto del disaccordo sul piano delle alienazioni e, quelli già espressi sulle aliquote, visto il non rispetto dell’impegno per la revisione del regolamento TOSAP e quanto espresso sopra sui modi di confronto, dichiariamo voto contrario.

OdG 6) Vetralla senza prodotti chimici;

Anche se un piccolo e timido passo rispetto alla nostra visione che inizia da un altro piano, siccome non votiamo per partito preso ma per contenuti, dichiariamo voto favorevole.

Dichiarazioni di voto Consiglio Comunale 30/03/2017

OdG 4) Addizionale IRPEF - Conferma aliquota e relativo regolamento;

Ci saremmo aspettati un cambiamento, anche minimo, che introducesse, ad esempio, la progressività delle aliquote in base agli scaglioni per l’Irpef nazionale. Anche uno zero virgola per scaglione avrebbe dimostrato un avvicinamento agli obiettivi che voi stessi vi siete prefissati e promessi in campagna elettorale. Dichiariamo voto contrario.

OdG 5) Approvazione Piano finanziario TARI e relative tariffe - Anno 2017;

Chiediamo di procedere con la nostra mozione prima del piano finanziario Tari.
Vista la bocciatura e le poche certezze dichiariamo voto contrario.

OdG 6) Approvazione aliquote IMU 2017;

Non è necessario ribadire la nostra delusione anche per quest'aliquota invariata rispetto alla gestione Aquilani. Dichiariamo voto contrario.

OdG 7) Approvazione aliquote TASI 2017;

Dichiariamo voto contrario.

OdG 8) Istituzione del servizio denominato "Taxi sociale" e approvazione regolamento per iI suo funzionamento;

Partendo dal presupposto che per fare un regolamento, di competenza di tutto il consiglio, sarebbero auspicabili tempi e confronti che tengano maggior conto delle minoranze, sarebbe stato anche opportuno mostrarci almeno una bozza delle quote di compartecipazione a carico degli utenti che intenderete adottare. Ciononostante riteniamo il regolamento proposto corretto, anche in virtù del lavoro svolto in Commissione e dell’utilità del servizio.
Pertanto dichiariamo voto favorevole.

OdG 9) Servizi a domanda individuale anno 2017;

(Questa dichiarazione per errore non è stata letta durante il consiglio) Già nei precedenti Consigli avevamo sottolineato l’anomalia dei costi per gli impianti sportivi totalmente a carico del Comune. nonostante la previsione si sia abbassata um eventuale slittamento delle nuove convenzioni potrebbe non rispecchiare il risultato finale. Non avendo ricevuto le necessarie informazioni su come verranno consegnati gli impianti e la corretta spiegazione del ribasso previsto in commissione dichiariamo voto contrario.

martedì 11 aprile 2017

Interrogazioni e risposte del Consiglio Comunale del 30/03/2017

Al Sindaco Coppari:

  1. Con quale criterio è stata assegnata una p.o. per sole sei ore a settimana: senza entrare nei meriti della capacità personale del responsabile, in convenzione a vostra chiamata diretta, vogliamo capire come potrà svolgere appieno il ruolo conferitogli in sole sei ore settimanali, dovendo poi provvedere alla revisione del P.R.G. di un territorio che non vive e non conosce e a sistemare il comparto rifiuti e quindi coordinare il personale sottoposto di due settori.
    R: (Risponde Tosini) Abbiamo riorganizzato così i settori, l’incarico è fino a Giugno e per il momento sei ore sono sufficienti.
  2. La comunità montana dei Cimini è stata abrogata il 31/12/2016, vorremmo sapere le intenzioni di questa giunta in merito, visto anche l’invito ricevuto dal Presidente della Comunità.
    R: (Risponde Carloni)  Non abbiamo ancora affrontato la questione.
  3. Con quale criterio sono stati scelti i nuovi orari degli uffici?
    R:  (Risponde Costantini) La chiusura del giovedì pomeriggio è stata scelta perché in tale giorno si riunisce la giunta e gli uffici non possono anche ricevere al pubblico.

All’Assessore Tosini:

  1. Come le avevamo richiesto in precedenza, vorremmo conoscere com'è stato conferito l’incarico di progettazione per la messa in sicurezza di fosso Setano.
    R: Non vi è stato un incarico formale, è stato scelto tra alcuni progetti che erano disponibili da precedenti fasi di valutazione.
  2. Avevo inviato in precedenza una mail, alla quale non ho ricevuto nessuna risposta, così come in precedenza al nuovo responsabile a sei ore del settore urbanistica senza risposta anch'essa. Quindi le ripropongo il quesito nuovamente: vorremmo conoscere come si sta procedendo rispetto la revisione del piano regolatore visto che con le d.c.c. 57 e 58 è stata prima ritirata la revisione del piano regolatore per cambi di obiettivo e per avere uno strumento più completo rispetto a una sola revisione dando poi indirizzo per la realizzazione del P.U.C.G.
    Quindi vorremmo capire gli incontri servono a conoscere le esigenze della popolazione, ma per produrre quale documentazione? Una revisione del piano comunque? Quindi poi ridare un nuovo incarico per un nuovo piano?
    R: Dopo gli incontri con i cittadini sarà effettuata una valutazione interna. Seguiranno gli incontri con i tecnici. Dopo l’estate saranno resi pubblici gli indirizzi scelti per la variante al PRG che sarà votato in Consiglio. Infine il tutto sarà sottoposto a V.A.S. Regionale.
  3. Vorremmo che ci esponesse lo stato dei lavori sulle rotonde, a quanto sarebbe ammontata la penale per l'annullamento dei lavori, che problematiche avete riscontrato e quali soluzioni sono state messe in campo.
    R: Per le rotonde a La Botte e Vetralla sono state compiute piccole modifiche in corso d’opera. Per la terza sita all’imbocco della zona industriale è stata eseguita una variazione sul progetto e siamo in attesa dell’approvazione degli enti preposti.
  4. Sono previsti piani di manutenzione dell’asfalto delle strade di competenza Comunale e in caso affermativo con quali tempi (ad esempio strada Foro Cassio).
  5. R: Per la manutenzione ordinaria sono previsti alcuni fondi. Per quella straordinaria (rifacimento completo del manto come strada Foro Cassio) non ci sono fondi. 

All'Assessore Postiglioni:

  1. Ci aveva promesso quadro dettagliato spesa festa olio (per iscritto), rinnoviamo la richiesta chiedendo una celere risposta.
    Ci è stata fornita la documentazione.

All’Assessore Pasquinelli:

  1. In merito al problema dello sversamento di olio esausto dalla campana di raccolta presso Via San Michele poiché il luogo versa ancora in situazione di eccessivo sporco, parte delle strisce bianche e rosse di delimitazione ancora attaccate, il contenitore è senza filtro e viene usato dai cittadini, tutto ciò oltre ad essere indecoroso attira animali ed emana male odori, quando un effettivo ripristino del sito?
    R: Effettuerò un sopralluogo.
  2. Vorremmo capire come mai si è intervenuti sulle processionarie così in ritardo, portando così, seppur piccola, proliferazione di esse giacché ormai nel mese di marzo molte erano già scese a terra e non più catturabili nei nidi. Gli interventi sono stati limitati solo presso la Villa Comunale, poiché ci hanno segnalato più volte la loro presenza in via Aldo moro ad esempio.
    R: Il prossimo anno saranno effettuati interventi diversi e anticipati. Gli interventi sono stati compiuti alla Villa Comunale, alle scuole, e all’ex vivaio di Tre Croci. In Via Aldo Moro a Cura no. Effettuerò un sopralluogo.
  3. Vorremmo che ci chiarisca apertamente qual è la posizione di questa Giunta verso la proposta illegittima portata avanti dal presidente dell’A.T.O. Mazzola, rispetto alla volontà di cedere quote di Talete ad Acea.
    R: Prenderemo una decisione quando avremo maggiori informazioni.
  4. Qual è la situazione dei ratti. Risultano ancora segnalazioni di avvistamenti (chiesto da Zelli).
    R: Sono stati fatti interventi e altri ne saranno fatti in questi giorni.
  5. Il materiale classificato come pericoloso di fronte alla scuola di Cura di cosa si tratta? Perché non viene rimosso? (Chiesto da Zelli)
    R: Stiamo aspettando l’esito delle analisi dell'ASL per decidere come rimuoverli. Nel frattempo è stato messo il cartello “Materiale pericoloso” per precauzione. Questa è la procedura.
All'Assessore Palombi

  1. Che novità ci sono sull’inizio dei lavori per l’apertura della mensa? Ancora in attesa del certificato anti-mafia?
    R: Sì, ancora in attesa poiché ci sono molti soci.
  2. Giacché è attualmente in vigore il vecchio bando, sono stati eletti i membri della “Commissione Mensa”? Ci può indicare i nomi.
    R: Non ne so nulla, m'informerò.
  3. Qual è la vostra posizione per la richiesta di due classi terze del plesso di piazza Marconi per realizzare un orto scolastico nel giardino posteriore e a quando la fine del cantiere per i lavori del marciapiede.
    R: Lavori finiranno a breve. Il terreno per l’orto ci sarà poiché previsto già nel progetto di suddividere il restante giardino in area per attività come questa.
  4. Abbiamo visto l’assegnazione dello spazio della villetta alle classi dell’asilo spostate da piazza Cavour per usufruire un'area giardino. Vorremmo sapere se vi saranno traslocati anche i giochi rimasti nel vecchio cortile.
    R: sono già stati spostati quelli in buone condizioni, per gli altri in cattivo stato di conservazione stiamo valutando dei preventivi per sistemarlo.

Agli Assessori Palombi e Tosini

  1. Siamo costretti a tornare sulla gestione del plesso scolastico di Pietrara.
    Le ricordiamo che l’8 novembre durante il Consiglio Comunale ci rassicurò che gli esiti dei controlli eseguiti dalle autorità non avevano evidenziato alcun problema.
    A Dicembre, invece, si sono resi “necessari e urgenti” (det. 2178 e 2180) lavori sulle uscite di sicurezza. Proprio quelle modifiche richieste anche da noi in Consiglio e liquidate come inutili. A questo punto vogliamo vederci chiaro. Chiediamo di prendere visione dei verbali dei controlli effettuati.
    Vorremmo un quadro chiaro e definitivo su cosa stia di nuovo accadendo sulla futura dislocazione delle classi della scuola materna di Pietrara, quale sia il reale problema che oggi di fatto costata l’aver effettuato lavori inutili visto che il prossimo anno torneranno a essere due sezioni in tale plesso. Oltre a generare diversi problemi soprattutto ai bambini che molto probabilmente saranno separati da compagni e maestre abituali non garantendogli una continuità didattica.
    R: Le scuole erano a norma prima e lo sono anche ora. I lavori per le uscite di sicurezza sono stati effettuati in previsione dell’entrata in vigore delle nuove norme antincendio che poi sono slittate con il decreto mille proroghe. Il dirigente scolastico ha deciso che il prossimo anno utilizzerà due classi anziché tre semplicemente perché c’è un calo delle iscrizioni.

Al Presidente del Consiglio Ragonese:

  1. In merito alla risposta scritta che ci ha fornito sulle riprese video del Consiglio Comunale e sui problemi insorti con l’agenzia che cura il nostro sito internet, vorrei farle presente che per ovviare al problema, in attesa di una soluzione, sarebbe sufficiente aprire un canale su Youtube o altre piattaforme simili, senza fossilizzarsi sull'integrazione sul sito.
    R: Nessuna risposta all'invito
  2. Lo stesso ragionamento può essere fatto per la piattaforma di segnalazione da parte dei cittadini. Se la webagency non è in grado di sviluppare l’app in maniera rapida e gratuita così come aveva promesso a inizio legislatura riproponiamo il nostro suggerimento a utilizzare Decoro Urbano, già pronta e utilizzata sempre da un numero crescente di Comuni.
    R: Nessuna risposta all'invito.

All’Assessore Costantini:

  1. Come mai il nostro comune è risultato sia a gennaio che a febbraio inadempiente alla compilazione dei questionari Sose e se questo ha generato anticipazioni di cassa per via del conseguente blocco dei trasferimenti a qualunque titolo erogati all'Ente Locale.
    R: Non sa chiederà agli uffici e risponderà al prossimo consiglio.
    Nel frattempo raggiunge la responsabile della ragioneria che comunica:
    Gli uffici sono stati carichi di lavoro, è stato preferito portare avanti altre cose lasciando leggermente indietro questo, comunque non è stato necessario utilizzare anticipazioni di cassa.

Altre informazioni importanti emerse durante le interrogazioni di altri consiglieri:
  1. Aggiornamenti sul ricorso effettuato dalla cooperativa assegnataria del bando rifiuti ritirato (chiesto da Bacocco):
    R: Non è stata fissata ancora la prima udienza, nel frattempo stiamo studiando l’eventuale assegnazione in house alla Vetralla servizi del servizio raccolta rifiuti.
  2. A che punto sono i lavori di Via del Cimitero Vecchio (chiesto da Gidari)
    R: Gara conclusa a Gennaio. 29 Marzo è stata portata a termine l’aggiudicazione. Dopo Pasqua è previsto l’inizio lavori.
  3. Informazioni sull'assegnazione dei locali alla Selvarella alla ASL:
    R; La asl ha ridimensionato le richieste dei locali per mantenere la cittadella della salute in loco, da 1200 a 400 mt. Sembra che la situazione sia in via di risoluzione ma momentaneamente rimaneva escluso, visto anche la precaria situazione dei locali dove sta oggi, il servizio di neuropsichiatria infantile e dopo un sopralluogo della stessa SAL che ha valutato il locale positivamente abbiamo deciso di assegnarlo.

lunedì 10 aprile 2017

Alla giunta Coppari non interessa la trasparenza e la legalità

Prima di raccontarvi cos'è successo allo scorso Consiglio Comunale è importante fare una piccola premessa:

per chi non lo sapesse, i Regolamenti Comunali, sono atti normativi approvati dal Consiglio comunale contenenti obblighi, divieti, regole, prescrizioni, rivolti ad una serie indeterminabile di destinatari, capaci di disciplinare una serie indefinita di casi di propria competenza, ed in particolare, l'organizzazione e il funzionamento delle istituzioni e degli organismi di partecipazione, il funzionamento degli organi e degli uffici e l'esercizio delle funzioni nel rispetto dei principi fissati dalla legge e dallo statuto.

Leggendo queste poche righe si comprende l’importanza di scrivere, pubblicizzare e far rispettare tali norme. Nel corso degli anni le varie giunte che si succedono democraticamente creano nuovi regolamenti, o modificano quelli esistenti. Talvolta normative regionali o nazionali ne rendono necessario un aggiornamento.

E’ palese che i politici, i tecnici comunali, le forze dell’ordine e i cittadini debbano conoscere tali regolamenti altrimenti si arriva all'anarchia e si genera confusione di gestione. Una delle modalità migliori, e obbligatorie, per un Comune di divulgare i regolamenti è di pubblicarli in un’apposita sezione del sito internet ufficiale.

Studiando il Piano di Assestamento Forestale ci siamo accorti della presenza di tre regolamenti non pubblicati sul sito di cui nessuno ricordava l’esistenza: esercizio usi civici, raccolta funghi e prodotti del sottobosco, raccolta dei tartufi.
La domanda sorge spontanea. Ce ne saranno altri? L’unico modo è quello di effettuare una ricerca negli archivi Comunali. I regolamenti approvati, per vecchi che siano, rimangono in vigore fin quando non vengono abrogati o modificati.

Abbiamo segnalato la mancanza di questi tre regolamenti anche agli uffici, ancora oggi non pubblicati sul sito, e deciso di impegnare la giunta Coppari, attraverso una mozione, che ha l’obiettivo di cercare e divulgare eventuali altri regolamenti dimenticati e revisionare o abrogare quelli non più conformi.

La risposta, con una contorsione di parole contraddittorie, è stata negativa“troppo lavoro per gli uffici” (da sottolineare che non abbiamo imposto una scadenza), “e comunque saranno così vecchi che andrebbero riscritti”.

Questo è il concetto di trasparenza e legalità ed efficienza dell’amministrazione Coppari. A dir poco disarmante.