mercoledì 28 giugno 2017

Chiediamo il Question Time del Cittadino

La partecipazione del cittadino alla vita democratica è un principio che discende direttamente dal diritto di sovranità popolare e dal diritto di cittadinanza, riaffermato dalla normativa europea.
Il principio della partecipazione attiva e della trasparenza dell’azione amministrativa sancisce quattro diritti fondamentali: il diritto all'accesso, il diritto all'informazione, il diritto alla formazione, il diritto alla partecipazione.


L’obiettivo di questa mozione è quello di dare uno strumento diretto, senza filtri, al cittadino, attraverso la possibilità di effettuare un’interrogazione pubblica durante un Consiglio Comunale a qualsiasi membro della giunta, così come già previsto per i consiglieri comunali di minoranza.


Sarebbe sufficiente una semplice modifica al regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale. In questo modo anche il cittadino che non si sente rappresentato o che non voglia doversi appoggiare a un consigliere eletto potrà partecipare in prima persona.


Siamo fiduciosi che la Giunta Coppari accetterà la nostra proposta che verrà discussa nel prossimo Consiglio Comunale di domani, giovedì 29 Giugno, dopotutto nel loro programma elettorale era riportato: “intendiamo lavorare al fianco di singoli cittadini, associazioni, gruppi sociali e territoriali, realizzando quella democrazia che si rafforza nella partecipazione” e ancora “partecipazione, rinnovamento, trasparenza saranno i binari sui quali si muoverà la nostra squadra”.


E’ giunto il momento di dare un senso a queste parole.

martedì 20 giugno 2017

Mozione per usare le targhe speciali per le auto della Polizia Locale

Risparmiare almeno 615€ l’anno. Questo è l’obiettivo della nostra mozione. Può sembrare poco, ma quegli stessi soldi possono essere spesi per la manutenzione e il carburante dei veicoli della nostra Polizia Locale, allora ogni centesimo diventa importante.

Il metodo è semplicissimo e già usato in tanti altri Comuni: reimmatricolare le auto della Polizia Locale usando le targhe speciali previste in tali fattispecie. Le avrete sicuramente viste in circolazioni, ai Carabinieri, Esercito ma anche alla Polizia Locale di altre città.

Le leggi parlano chiaro. Secondo il D.P.R. 5 febbraio 1953, n. 39 - Testo unico delle leggi sulle tasse automobilistiche, “sono esenti dal pagamento della tassa di circolazione i veicoli di ogni specie in dotazione fissa dei Corpi armati dello Stato, provvisti delle speciali targhe di riconoscimento di cui all'art. 97 del R.D. 8 dicembre 1933, n. 1740 (6/a), e condotti da militari ed agenti in divisa o muniti di un distintivo facilmente riconoscibile”.

Tuttavia secondo il decreto di cui alla precedente premessa, tali autoveicoli “se muniti di targa civile, debbono essere assoggettati al pagamento della normale tassa” (Istruzioni Ministeriali di cui alla Circolare n. 10 del Ministero delle Finanze, prot.n.144052 del 21 marzo 1953).

Con Decreto ministeriale n.209 del 27 aprile 2006 sono state specificamente individuate le caratteristiche delle targhe per la Polizia Locale, destinate ad autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori in dotazione dei Corpi di Polizia Provinciale e Municipale adibiti esclusivamente all'espletamento dei servizi di polizia stradale di cui all’art. 11 c.d.s..

Gli autoveicoli e i motoveicoli in dotazione alla Polizia Locale e immatricolati secondo il nuovo sistema di targatura restano comunque soggetti ad iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico, secondo i principi generali vigenti in materia, ma usufruiscono di un importante sconto della tassa di circolazione, con conseguente risparmio per le casse comunali.

Speriamo che la Giunta Coppari accetti l’impegno di avviare tutte le procedure necessarie e ottimizzare l’uso dei veicoli a disposizione, prendendo in considerazione la possibilità di rottamare, mettere in vendita e comunque valorizzare i veicoli e motoveicoli attualmente in carico risultanti non marcianti.


lunedì 19 giugno 2017

Dichiarazioni di voto Consiglio Comunale 16/06/2017

OrG 4) Ratifica deliberazione della Giunta Comunale n. 119 del 25.05.2017 avente ad oggetto:” 3° Variazione al bilancio di previsione 2017-2019” e contestuale approvazione della variazione al Programma triennale delle OO.PP.

Intervento:
Chiediamo all’assessore Pasquinelli se dopo la commissione ha approfondito le richieste di noi consiglieri circa il contenuto del progetto di massima o studio di fattibilità che prima era previsto essendo inserito nel piano delle OO.PP. e se, a grandi linee, ci descrive gli obiettivi in spesa corrente e in spesa in conto capitale dei due contributi, post variazione. Da nostro accesso agli atti questa variazione è frutto di una nota che la Provincia di Viterbo ha inviato a questo Comune facendo il punto sulla situazione dei contributi accordati negli anni precedenti e non ancora rendicontati. Quella nota però risale al 14 dicembre 2016 quindi ci chiediamo innanzitutto se si è risposto entro trenta giorni come da richiesta nella nota per non perderli, se si è avuta una contro risposta di conferma perché non c’era tra gli atti e soprattutto perchè la conseguente variazione avviene solo oggi a giugno e non è stata correttamente inserita nel previsionale visto tutto il tempo a disposizione. Se la risposta è stata consegnata non si può non avere un dettaglio degli obiettivi come da lei dichiarato in commissione vogliamo chiarimenti in merito.
R (Costantini) : La variazione serve ad istituire i capitoli di entrata ed uscita che non c’erano, è stata fatta ora perché abbiamo cambiato l’organizzazione degli uffici e i tempi si sono allungati però so che ci sono state telefonate con la provincia per le varie conferme.
R (Pasquinelli) : Dei 178.000 € serviranno per l'acquisto dei materiali per l’inizio della raccolta porta a porta come i mastelli e 10.000 € di questi per servizi informatici. Mentre i 130.000 servono per interventi sull’ecocentro alla Botte come il ripristino delle pese, la linea telefonica, l’antincendio ecc.

Nostra replica: ci sembra paradossale la spiegazione dell’assenza dei capitoli, inizialmente i 178.000 erano inseriti nel piano delle opere pubbliche quindi avevano uno studio di fattibilità come minimo e lo credo alquanto impossibile non avessero i capitoli. Avere poi la certezza del contributo in entrata con una telefonata mi sembra alquanto vago, non ci sono determine in ingresso e rischiamo di effettuare la variazione per poi non averli comunque.
Ricordo poi che l’acquisto del materiale per la raccolta differenziata ed il software era previsto già nel capitolato speciale d’appalto della gara che dobbiamo ottemperare quindi non credo che li debba spendere il Comune, comunque avremo modo di approfondire al prossimo consiglio.

Dichiarazione di voto:
Il nostro sarà un voto contrario dettato dall’approssimazione con il quale è stata presentata fin dall’inizio senza la chiarezza dovuta questa variazione. Le scelte fatte, soprattutto relative al bilancio vanno sempre esplicitate con chiarezza degli obiettivi che perseguono e non portate avanti con approssimazione. Voto contrario

OdG 5) Approvazione rendiconto di gestione 2016 – parte finanziaria.

Avevamo già espresso in sede di approvazione del previsionale 2016 come sia stato un bilancio da atto dovuto con tempi stringenti e privo di vere e proprie scelte e confronti. Durante l’esercizio sono stati molti gli storni dal fondo di riserva proprio per coprire spese non programmate ed altre variazioni a cui non siamo sempre stati d’accordo. Si nota un miglioramento della cassa per le riscossioni in entrata e migliora anche la percentuale di riscossioni sull’accertato in competenza, tranne che per le sanzioni del codice della strada, ma c’è ancora lavoro da fare soprattutto sui residui degli anni pregressi così da minimizzare la contrazione dovuta al’FCDE e l’efficientamento della spesa per evitare l’aumento del FPV che si è verificato.
Anche il rapporto con le partecipate va migliorato visto che alla data della consegna della documentazione del rendiconto non erano pervenuti i relativi bilanci.
Invitiamo la giunta ad adempiere alla nota del revisore dei conti per il perfezionamento del regolamento di contabilità e auguriamo la buona riuscita dei lavori per il completamento della contabilità economico patrimoniale dell’ente.
Per tutto quanto esposto dichiariamo voto contrario



OdG 6) 4° Variazione al bilancio di previsione 2017-2019 e contestuale Variazione al Programma triennale delle OO.PP.

Siamo tutti consapevoli della situazione delle strade comunali, quindi si rende più che necessario agire quanto prima con interventi di risanamento.
A nostro parere tra le strade prioritarie doveva essere presa in considerazione, anche solo parzialmente, la Strada Foro Cassio come per altro avevamo chiesto in un precedente interrogazione all’assessore Tosini. Questa strada conduce al sito monumentale di Foro Cassio dichiarato di rilevante importanza anche dalla vostra amministrazione e accompagna parte del camminamento della Via Francigena. Non è certo un buon biglietto da visita oltre che essere pericoloso, sia per i pellegrini che per gli automobilisti.
Lo stesso non si può dire per altri tratti delle vie oggetto di intervento come, a titolo di esempio il primo tratto di Via Fosso Grande partendo dalla Cassia, dove il problema del fondo stradale riguarda un maldestro ripristino dei privati che hanno effettuato lavori di attraversamento in precedenza.
Nonostante questa nostra discordanza di scelta, vista l’importanza della manutenzione viaria, voteremo favorevolmente.

domenica 18 giugno 2017

Interrogazioni e risposte del Consiglio Comunale del 16/06/2017

Al Sindaco Coppari:

  1. Vorremmo farle presente che un numero elevato di richiedenti asilo, in zona Pian di S. Martino, in diversi orari del giorno e della notte camminano lungo la Cassia con elevato rischio per l’incolumità sia loro che degli automobilisti. Non sappiamo se la prefettura, prima di assegnare gli alloggi, verifica anche questo genere di problematiche, forse è il caso che nei suoi colloqui con il prefetto evidenzi anche tale questione.
    R: Abbiamo chiesto un incontro con il prefetto da diversi mesi senza ricevere risposta, difficilmente sarà sensibile a tale problematica, comunque l’assessorato competente si interfaccia spesso con le cooperative.
  2. Con l’occasione ricordiamo che Pian di S. Martino è senza marciapiedi, illuminazione e attraversamenti pedonali, un problema per i residenti e i pendolari vista la presenza delle fermate del pullman. Dalle cronache di Consiglio ci risulta che la precedente amministrazione aveva avviato un dialogo con l’Astral per mettere in sicurezza la zona, senza ottenere nulla. Avete avuto modo di parlare di questo tema con gli enti preposti?
    R: L’Ass. Tosini sta dialogando con tutti gli enti provinciale e regionali.

All’Assessore Tosini (ASSENTE, risponde il Sindaco):

  1. Nuova numerazione numeri civici. Ripetiamo la domanda: si sono risolti i problemi relativi al centro storico?  Che tempi certi ci sono?
    R: Sono ancora presenti problematiche nel centro storico, ci vorrà ancora del tempo.
  2. Ci ha comunicato che i lavori sul consolidamento del contrafforte in Via del Cimitero Vecchio sono a buon punto, vorremmo sapere se in vista dell’apertura della strada verrà fatta manutenzione al verde che ricade sulle mura, nello specifico alla rimozione delle piante di fico che insistono su di esse e che possono creare problemi alle stesse.
    R: Verranno sollecitati sia i privati con eventuali ordinanze, che gli uffici competenti per la manutenzione, anche stradale, in vista della riapertura.
  3. Quando in passato abbiamo effettuato segnalazioni e suggerimenti in merito alla viabilità, ci ha risposto che il tutto sarebbe stato demandato al realizzazione di un apposito piano inserito nella revisione del P.R.G. Vorremmo capire, invece, quale valutazione ha portato all’urgenza dell’intervento davanti al cancello della Villa Comunale, precisamente l’intersezione di Via Mazzini con Via Cassia Sutrina e l’altro intervento per la segnaletica orizzontale.
    R: (Non risponde alla domanda, ma si limita a spiegare il progetto)
  4. Che fine ha fatto il regolamento dell'ornato cittadino, come ci ha ricordato anche il presidente del comitato tramite comunicazione protocollata.
    R: (nessuna risposta per ora pervenuta.)

All’Assessore Postiglioni:

  1. Riguardo alle aree in concessione ai confini del bosco di cui avevamo già parlato in  precedenti sedute. Avete acquisito il parere del legale che ci ha annunciato? Come procede?
    R: Siamo in attesa
  2. Ci relaziona un crono programma e le relative zone che sono state e saranno sede degli interventi di sfalcio delle banchine e delle fasce antincendio.
    R: Per le fasce antincendio inizio settimana partiranno i lavori, dalla contrattazione su MEPA siamo riusciti a avere anche qualche km in più.
    (Risponde Pasquinelli): Gli sfalci delle banchine sono iniziati mercoledì, entro qualche giorno lavorativo sarà coperto tutto il territorio.
  3. Durante la seduta del bilancio previsionale aveva annunciato dei prossimi bandi sia per i lotti della zona artigianale che per la zona Poggio delle Fontanelle, che tempi si prevedono?
    R: Per la zona artigianale entro fine anno, per Poggio delle Fontanelle c’è un contenzioso che potrebbe allungare i tempi.

All’Assessore Pasquinelli:

  1. Ripetiamo la domanda della scorsa seduta: ha ricevuto la segnalazione in merito alla massiccia presenza di blatte a Cura. Ha avuto modo di verificare e/o di intervenire?
    R: Verrà effettuata una disinfestazione prossima settimana.
  2. Nel precedente consiglio comunale le avevamo chiesto delucidazioni sulla mancata attuazione delle procedure previste all’art 6 del regolamento “concessione finanziamenti e benefici economici a enti pubblici e soggetti privati”, ci aveva risposto che non sapeva ed avrebbe chiesto, oggi qual è la risposta?
    R: Nessuna risposta
  3. Sempre nella stessa seduta rispose che al netto delle convenzioni stipulate non rimanevano fondi per eventuali altri contributi, abbiamo però poi visto gli atti per il contributo dato per il Trofeo Uomo Cavallo di 600€, altri 1000€  oltre convenzione alla Pro Loco e 300€ a Battiti da altro capitolo affine, quindi dobbiamo ipotizzare che non ci abbia fornito la risposta corretta? E ora ci sono ancora fondi per piccoli contributi?
    R: Non avevo compreso la domanda e ho fornito una risposta errata.
  4. Nello scorso consiglio ci aveva annunciato la redazione del nuovo regolamento R.S.U., a che punto siamo e quali sono i tempi per terminarlo.
    R: Ne parleremo al prossimo Consiglio comunale.
  5. Abbiamo finalmente constatato la modifica dell’ordinanza sui rifiuti che ora non prevede limite di orario per la frazione differenziata. Allo stesso tempo notiamo che sono subentrati i divieti di conferimento per i giorni del sabato e dei prefestivi, questo avviene senza però scindere le attività commerciali dalle utenze domestiche. Quindi ipotizziamo un ristoratore che ad oggi non trova differenza tra la frazione umida e secca che vanno entrambe nell’indifferenziata, cosa dovrebbe fare il sabato, trattenere nei locali la spazzatura incorrendo anche in problemi igienici?
    R: La Domenica si avevano già i cassonetti stracolmi per questo è stato introdotto il divieto del sabato. Le attività avranno un pò di disagio ma altro non si poteva per cercare di tenere le strade pulite.
  6. A che punto sono le convenzioni per la gestione dei campi sportivi, siamo ormai a giugno inoltrato e le previsioni in bilancio delle spese per le utenze dei campi prevedevano copertura fino a giugno.
    R: Non verranno effettuate nuove convenzioni, dal 1 Luglio modificheremo gli affidamenti esistenti mettendo a carico delle società le utenze.

All’ Assessori Palombi:

  1. Come procede la convenzione con la Splendid circa la possibilità di far effettuare lavori socialmente utili ai migranti?
    R: E’ stato approvato uno schema di convenzione come da linee guida regionali che può essere adatto a tutte le varie iniziative che comunque di volta in volta vengono definite. Per questo caso specifico l’iter sta procedendo e il progetto prevede zero costi per l’amministrazione.
  2. E’ stata pubblicata l’aggiudicazione definitiva del servizio di mensa scolastica. Quali tempi si prevedono per l’avvio dei lavori? Per l’apertura della scuola c’è possibilità di veder attiva la nuova mensa?
    R: Gli uffici stanno lavorando velocemente, speriamo di riuscire ad aprire entro settembre.

Al consigliere Ghaleb:

  1. Come procede la pubblicazione dell’albo delle associazioni? Quando verrà convocata la prima consulta delle associazioni?
    R: Mi scuso per il ritardo, ma vorrei puntualizzare che comunque ci stiamo occupando dell'aggiornamento dell'albo comunale, un albo cartaceo esiste per cui non stiamo creando un disservizio. Comunque la situazione è quella di 20 giorni fa, siamo in procinto di preparare un bando per la pubblicizzazione e stiamo preparando i manifesti e contiamo di avere l'albo aggiornato entro le prossime settimane. Ci vorrà sicuramente qualche tempo, credo forse 60 giorni devo parlare con gli assessori, e SE verrà istituita una consulta sarà argomento da vedere successivamente anche in base alle necessità delle associazioni. Spero di aver soddisfatto la domanda.
    La consulta è prevista dallo statuto comunale quindi credo che sia opportuno comunque convocarla.
    R: Abbiamo un'altra idea di territorio, potrebbe per ipotesi essere la Pro Loco a coordinare le attività delle associazioni.
    La Pro Loco è un privato che non riguarda l'Ente e lo statuto comunale, il privato fa quello che vuole nel suo ambito privato.

Al consigliere Grassi:

  1. Come procede l’iscrizione presso il tribunale per i lavori di pubblica utilità? Ha una previsione dei tempi?
    (Rispondono Palombi e Grassi) R: E’ pronta. Già entro la fine del mese dovrebbero arrivare 3 persone. Sono stati attivati 3 possibilità, con mansioni di portineria, segreteria al patrimonio e verde pubblico. I costi previsti per l’inail che sono minimi li copriremo con fondi di bilancio.

Al consigliere Grego:

  1. Come procede l’attuazione del protocollo sui volatili, ad aprile ci aveva detto che era in attesa di un incontro con il professore universitario responsabile dello studio ci fornisce un aggiornamento?
    R: C’è stato un incontro e un sopralluogo nel centro storico, identificando le priorità, come la chiusura di fontane, finestre di case abbandonate e altre soluzioni già sperimentate a Viterbo, unico Comune della provincia a sperimentare tale protocollo. Ora dovremo decidere come procedere.
  2. Il 6 Aprile questo Consiglio ha approvato all’unanimità la mozione “Vetralla senza prodotti chimici”. Quando verrà istituito il primo tavolo di confronto come previsto dalla mozione?
    R: Con il consigliere Carloni, stiamo lavorando sul tavolo e pensiamo a breve di farne uno con produttori e venditori di prodotti per l’agricoltura.
     

Al presidente del Consiglio Ragonese:
  1. Come procede la ricerca del nuovo fornitore di servizi web per il Comune?
    R: E’ in corso di pubblicazione una delibera di intenti che fissa gli obiettivi per effettuare la manifestazione di interesse per il reperimento del nuovo soggetto.

All’Assessore Costantini:

  1. Come procede la valutazione per il baratto amministrativo?
    R: Così come è stato approvato dalla precedente amministrazione non è attuabile per le nuove norme nazionali. E’ previsto effettuare tramite sconti o riduzioni delle tariffe.
    Dal punto di vista politico stiamo valutando se perseguire tale strada, ma per il momento non siamo interessati.
  2. Con la delibera di giunta 131 si prevede un incarico per dare supporto alla redazione dei documenti di contabilità economico patrimoniale. Vorremmo che ci illustrasse questa scelta, se grazie a questo si rispetteranno i tempi del 31/07 e del 30/09 previsti dalle proroghe e come mai non si è provveduto prima a un provvedimento in questo senso. R: Si, verranno rispettati i tempi, è stata effettuata quando l’ufficio ne ha manifestato l’esigenza.

lunedì 12 giugno 2017

Consulta delle associazioni: dopo 7 mesi di attesa ancora nulla all’orizzonte

Era l’8 Novembre 2016 quando abbiamo portato in Consiglio Comunale una mozione dove chiedevamo l’impegno per la Giunta Coppari di istituire una consulta delle associazioni basato su un albo pubblico e aggiornato che rispettasse e attuasse quanto previsto dallo statuto comunale.
Sapete tutti com'è andata a finire, la mozione fu bocciata perché ritenuta inutile, ci risposero che entro poche settimane sarebbe stato pubblicato sul sito ufficiale l’albo aggiornato, senza però fornire informazioni più precise su come verrà stilato e se verrà istituita la consulta.
Sono passati 7 mesi, e dell’albo non c’è traccia. Durante ogni seduta del consiglio abbiamo interrogato il consigliere delegato Ghaleb sullo stato di avanzamento del progetto, ogni volta la stessa risposta: è quasi pronto.
Una consulta delle associazioni potrebbe sembrare una cosa utile, ma non urgente, sicuramente questo è il pensiero che traspare dall'atteggiamento dell’attuale amministrazione.
Per noi non è così. Non solo per una questione di coinvolgimento democratico da parte dei cittadini all'amministrazione del nostro paese, ma anche per un fattore economico.

Sono numerosi i bandi europei e regionali che forniscono fondi ai progetti sviluppati dalle associazioni di volontariato, in particolar modo quelli dedicati alle persone svantaggiate.
Non è sempre facile conoscere, partecipare e vincere questi bandi. E’ necessario essere iscritti all’albo regionale, spesso è utile fare rete tra associazioni piccole, essere informati su norme e modulistica. Ma quando ci si aggiudica il bando è tutto il territorio a trarne giovamento.

Anche dal punto di vista turistico vale lo stesso, in più consultare le associazioni e invogliare una scambio di opinioni e idee, può solo che aiutare a migliorare in qualità ed evitando sovrapposizioni di eventi e feste.

In numerosi Comuni d’Italia sono proprio le amministrazioni locali a essere luogo di aggregazione, scambio di informazioni, e volano attraverso sportelli dedicati e consulte per raggiungere l’aggiudicazione dei finanziamenti e la cooperazione.

Nell’attesa consigliamo alle associazioni di muoversi in autonomia: su volontariato.lazio.it troverete il Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio con numerose informazioni su bandi e possibilità di ottenere consulenze di vario genere. Su terzosettore.socialelazio.it potrete iscrivervi all’Albo Regionale del Lazio, indispensabile per ottenere gran parte dei fondi disponibili.

Al Sindaco Coppari chiediamo di darsi una mossa, e iniziare realmente a ricreare il tessuto sociale necessario al nostro paese.

sabato 10 giugno 2017

1 anno di opposizione M5S Vetralla

Giugno 2016, esattamente un anno fa, il MoVimento 5 Stelle è riuscito a entrare nel Comune di Vetralla con il consigliere Lorena Ciucci grazie alla fiducia di 1309 cittadini.

L'occasione sarebbe ghiotta per commentare l'operato della nuova Giunta Coppari, ma lasciamo liberi i cittadini di rileggere il loro programma elettorale, guardarsi intorno e giudicare.

Vogliamo invece percorrere le nostre azioni durante le dieci sedute del Consiglio Comunale a cui abbiamo partecipato con impegno portando proposte e soprattutto la vostra voce.

La prima mozione è un cavallo di battaglia del M5S in tutta Italia: la proiezione in streaming del Consiglio Comunale concedendo le riprese anche ai cittadini. In un primo momento la proposta fu accettata, salvo poi effettuare un falso e inutile aggiornamento del regolamento fotocopia del precedente, continuando a vietare le riprese. Anche la promessa di attivare la proiezione online è lontana dall'essere mantenuta.

La seconda mozione che abbiamo proposto è stata quella di aprire una commissione che avrebbe dovuto occuparsi dell'acqua, sia dal punto di vista gestionale, Talete/Acea ecc, che del problema arsenico.
La mozione fu respinta perché ritenuta inutile. Di acqua si sarebbe parlato nelle normali commissioni.
Come immaginavamo in quest'anno non si è mai affrontato in maniera approfondita l'argomento e le poche informazioni che siamo riusciti a far trapelare sono state ottenute grazie alle interrogazioni.
La nota positiva che almeno il problema arsenico al momento è sotto controllo, ciò che rimane vaga è la posizione della Giunta Coppari sulla gestione pubblico/privata di tale risorsa.

A Settembre abbiamo proposto alla giunta di adottare un sistema moderno, efficace e gratuito per ricevere le segnalazioni inerenti al decoro urbano da parte dei cittadini in modo diretto grazie all'uso del PC o smartphone. Nulla da fare. Il nostro sistema non è piaciuto e consultando l'azienda che gestiva il sito web del Comune hanno deciso di rivolgersi a loro. Nel frattempo tale azienda è fallita per cui all'orizzonte non ci sarà la possibilità di attivare alcun sistema.

A Novembre abbiamo chiesto alla Giunta di impegnarsi di creare una consulta delle associazioni, con un apposito regolamento e albo così come previsto, tra l'altro, dallo statuto comunale. La mozione respinta perché, a detta loro, ci stavano già lavorando e entro pochi giorni l'albo sarebbe stato reso pubblico. Quei pochi giorni sono diventati 7 mesi, e nulla è stato fatto di quanto promesso.

Sempre a Novembre abbiamo chiesto di rivedere il regolamento TOSAP, e con l'occasione pensare a uno sconto per chi volesse ristrutturare, ad esempio, le facciate nel centro storico.
Ovviamente anche questa idea è stata bocciata. Non era il momento giusto è stata la scusa anche se in linea di principio poteva interessare. Di fatto il regolamento da all'ora non è stato mai modificato.

Arriviamo a Marzo 2017. Mozione per usufruire dei fondi a favore dello sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali. Anche se con qualche mal di pancia interno la Giunta Coppari approva la mozione senza trovare nessuna scusa plausibile questa volta per votare contro.

Invece, sempre durante la stessa seduta, viene respinta la nostra idea per ridurre le tasse ai cittadini che si impegnassero a effettuare il compostaggio domestico. Pur condividendone l'idea non era possibile prevedere tale possibilità con l'arrivo del nuovo bando sulla raccolta rifiuti. Purtroppo sappiamo tutti che fine ha fatto il nuovo bando.

Almeno siamo riusciti a strappare una promessa per quanto riguarda la scelta degli scrutatori durante le elezioni, pur non redigendo un regolamento, verranno usati criteri di disoccupazione e rotazione. La manterranno?

Siamo arrivati nel mese di Aprile. Abbiamo portato in Consiglio Comunale tre proposte.
Nella prima abbiamo chiesto al Sindaco di emanare un'ordinanza per vietare l'uso dei diserbanti ed erbicidi chimici come il Glifosate. Scelta che molti Sindaci in tutta Italia che hanno a cuore la salute dei propri cittadini hanno già emanato. A Vetralla invece il problema sembra "non essere urgente", la mozione non è passata rimandando tutto a dei futuri tavoli tecnici.

Nella seconda abbiamo banalmente chiesto, per una questione di legalità e trasparenza, che i regolamenti comunali fossero pubblicati sul sito web del Comune. Idea bocciata. "Troppo lavoro per gli uffici e tanto quei regolamenti saranno obsoleti". Questa è stata la shockante risposta.

L'ultima mozione riguarda l'inserimento del Comune di Vetralla nell'elenco del Tribunale di Viterbo per usufruire dei lavori di pubblica utilità forniti dai detenuti. Mozione respinta furbescamente: pur senza fornire nessun atto ufficiale la giunta dice che ci stava già lavorando. Speriamo non faccia la fine della consulta delle associazioni.

Siamo arrivati a Giugno 2017, a fine mese verranno discusse due nostre nuove proposte. Ma ne parleremo approfonditamente nei prossimi giorni.

Se volete continuare ad approfondire il nostro primo anno di opposizione vi invitiamo a leggere tutte le nostre interrogazioni, con le risposte della giunta e le dichiarazioni di voto pubblicate su www.vetralla5stelle.it.

E' stato un anno impegnativo, ci abbiamo messo tutto il nostro impegno, anche se avremmo voluto fare ancora di più. Ma insieme possiamo farlo. Contattaci e partecipa con noi al cambiamento.








venerdì 9 giugno 2017

Convocazione consiglio Comunale e commissioni Giugno 2017

Convocazione Consiglio Comunale

Per le ore 16.00 del giorno 16/6/2017, presso la sala consiliare del Comune, per la trattazione del seguente ORDINE DEL GIORNO

1. Comunicazioni del Sindaco
2. Lettura, approvazione verbali sedute precedenti
3. Interrogazioni, mozioni e interpellanze
4. Ratifica deliberazione della Giunta Comunale n. 119 del 25.05.2017 avente ad oggetto:” 3°
Variazione al bilancio di previsione 2017-2019” e contestuale approvazione della variazione al
Programma triennale delle OO.PP.
5. Approvazione rendiconto di gestione 2016 – parte finanziaria
6. 4° Variazione al bilancio di previsione 2017-2019 e contestuale Variazione al Programma triennale
delle OO.PP.
salvo integrazioni.

Per le ore 16.00 del giorno 29/6/2017, presso la sala consiliare del Comune, per la trattazione del seguente ORDINE DEL GIORNO

1. Approvazione regolamento per la fruizione delle aree di sgambatura cani
2. Discussione della situazione politico-amministrativa dell’Ente
3. Situazione riguardanti le società partecipate (Vetralla Servizi S.r.l. e Sanitas Vetralla S.r.l.)
4. Richiesta istituzione commissione straordinaria relativa alla selezione dell’avviso pubblico per
“Istituzione di una lista di accreditamento di professionisti per incarichi di collaborazione esterna”
5. Evoluzione e determinazioni riguardanti l’abolizione della Comunità Montana dei Cimini
6. Situazione raccolta dei rifiuti solidi urbani/raccolta differenziata
7. Provvedimenti in ordine alla demolizione del tetto del lavatoio in Via del Fontanile a Vetralla
8. Mozione Movimento 5 Stelle – Risparmio Bollo Auto Polizia Locale
9. Mozione Movimento 5 Stelle – Interrogazioni dirette dei cittadini
salvo integrazioni.

--

Convocazione congiunta II e IV commissione consiliare.

Per il giorno 8 Giugno 2017, alle ore 18.30 presso la sede comunale, per trattare il seguente ordine del giorno:
1. Ratifica deliberazione della Giunta Comunale n. 119 del 25.05.2017 avente ad oggetto:” 3° Variazione al bilancio di previsione 2017-2019” e contestuale approvazione della variazione al Programma triennale delle OO.PP.;
2. Approvazione rendiconto di gestione 2016 – parte finanziaria;
3. Varie ed eventuali.

Convocazione I commissione consiliare.

Per il giorno 13/6/2017 alle ore 19.15 presso la sede comunale, per trattare il seguente ordine del giorno:
1. Discussione della situazione politico amministrativa dell’Ente;
2. Mozione “Interrogazioni dirette del cittadino”;
3. Varie ed eventuali.

Convocazione II commissione consiliare.

Per il giorno 13 Giugno 2017, alle ore 18.00 presso la sede comunale, per trattare il seguente ordine del giorno:
1. 4° Variazione al bilancio di previsione 2017-2019 e contestuale Variazione al Programma delle OO.PP.;
2. Situazione riguardante le società partecipate (Vetralla Servizi s.r.l. e Sanitas Vetralla s.r.l.);
3. Mozione risparmio bollo auto polizia locale
4. Varie ed eventuali.